Nuoto: Paltrinieri, a Rio per una medaglia

(ANSA) – ROMA, 18 MAR – Al Trofeo Città di Milano l’alfiere azzurro Gregorio Paltrinieri batte l’amico Gabriele Detti sui 1.500 sl con il tempo di 14’40″61, nuovo primato della manifestazione, e mantiene un’imbattibilità che dura da due anni in vasca lunga. “È un tempo davvero sorprendente – spiega il campione del mondo – ad appena un secondo dal mio primato europeo. Non me l’aspettavo, avevo sensazioni brutte per via dei tanti allenamenti; invece, io e Gabriele siamo andati molto forti”. Chiari gli obiettivi per il futuro. “Mi aspetto di battere presto il record europeo – l’augurio di Paltrinieri – Nei 1.500 dettiamo legge nel mondo e siamo i più forti, ma non dobbiamo commettere l’errore di caricarci di aspettative: alle Olimpiadi l’aspetto mentale sarà fondamentale. Voglio vincere una medaglia, magari del colore più bello: mi piacerebbe battere tutti gli avversari senza defezioni e senza scuse. Non ho paura di Sun Yang. Il caso doping di Yulia Efimova? Se un atleta viene trovato positivo due volte, serve la radiazione a vita”.

Condividi: