Calcio venezuelano: Fari puntati su Mérida-Táchira e Carabobo-Caracas

Pubblicato il 18 marzo 2016 da redazione

Incidencias generales del encuentro correspondiente a la tercera fecha del grupo 7, partido de ida, fase de grupos de la Copa Bridgestone Libertadores 2016 entre los equipos Deportivo Tachira FC (Venezuela) Vs Pumas (Mexico).  Partido realizado en el estadio Polideportivo de Pueblo Nuevo en San Cristobal Estado Táchira en Venezuela, el 9 de marzo de 2016 (Gennaro Pascale Caicedo / Prensa Deportivo Tachira)

Incidencias generales del encuentro correspondiente a la tercera fecha del grupo 7, partido de ida, fase de grupos de la Copa Bridgestone Libertadores 2016 entre los equipos Deportivo Tachira FC (Venezuela) Vs Pumas (Mexico). Partido realizado en el estadio Polideportivo de Pueblo Nuevo en San Cristobal Estado Táchira en Venezuela, el 9 de marzo de 2016 (Gennaro Pascale Caicedo / Prensa Deportivo Tachira)

CARACAS – Durante questo fine settimana nella Primera División, che giornata dopo giornata ci regala una girandola di emozioni, si disputerà l’undicesimo turno: in programma sfide del calibro di Estudiantes de Mérida-Deportivo Táchira e Carabobo-Caracas. Senza dimenticare le gare Atlético Venezuela-Zamora e quella del rinato Mineros che andrà a far visita al Jbl Zulia.

Dopo il ko per 4-1 subito in Messico ad opera dei Pumas nella Coppa Libertadores, il Deportivo Tàchira vuole ritrovare la strada della vittoria contro l’Estudiantes, in una nuova edizione del clásico andino. In 33 precedenti gli accademici hanno ottenuto sette vittorie (6 di queste tra le mura amiche), mentre il carrusel aurinegro si é imposto in 18 occasioni.

Nelle otto gare restanti il risultato è stato di parità. L’ultima volta ache si sono affrontati nello stadio Metropolitano di Mérida, match che risale al 31 ottobre 2015, la gara si è chiusa sull’1-1: Azuaje portò in vantaggio i padroni di casa al 12’, il pari aurinegro arrivò grazie all’autorete di Ángel Hernandez. Attualmente il Táchira è terzo in classifica con 17 punti (con una gara ancora da recuperare), mentre gli accademici sono decimi con 12 punti a tre dalla zona play off.

Lo stadio Misael Delgado di Valencia, sarà lo scenario dell’incontro Carabobo-Caracas. I precedenti tra Granates e capitolini sono 31, con un bilancio di 4 vittorie per i carabobeños e 15 per i rojos del Ávila, mentre in 12 occasioni la gara è terminata in parità. L’ultima volta che queste due squadre si sono affrontate, durante il Torneo Adecuación, il risultato è stato di 1-1.

In quell’occasione Armando Maita portò in vantaggio al Caracas al 27’, mentre l’1-1 del Carabobo fu griffato dall’ex Dany Cure al 53’. Come dato curioso troviamo che l’allenatore italo-venezuelano Antonio Franco ha una scia positiva di 16 gare senza ko in Primera División.

Il Mineros, che sembra aver ritrovato la strada della vittoria con 5 vittorie in altrettante gare disputate, andrà a far visita al Jbl Zulia. Prima di questa resurrezione neroazzurra, la squadra di Puerto Ordaz aveva un bilancio di un pari e tre sconfitte in quattro gare disputate.

Il Llaneros, che nell’ultimo turno di campionato ha ottenuto la sua prima vittoria del Torneo Apertura (2-0 vs Carabobo), cercherà di ripetersi quando andrà a far visita al Deportivo Anzoátegui che a sua volta sogna di riprendersi la vetta della classifica. L’attuale leader del campionato (Zamora) andrà in casa dell’ostico Atlético Venezuela.

Il Deportivo La Guaira giocherà nel Monumental di Maturín dove sfiderà il Monagas. I litoralenses cercheranno di mantenersi nel grupo delle 8 migliori per garantire un posto nell’ottagonal, mentre i padroni di casa sperano di strappare punti importanti che gli permettano tirarsi fuori dalle sabbie mobili della zona retrocessione.

Completano il quadro dell’undicesima giornata: Ureña-Zulia, Deportivo Lara-Estudiantes de Caracas, Petare-Aragua e Portuguesa-Trujillanos.

(Fioravante De Simone/Voce)

Ultima ora

15:44Calcio:Miha “Stadium buona acustica,arbitri sentano insulti”

(ANSA) - TORINO, 22 SET - "Domani spero di non arrabbiarmi nel derby, visto che c'è la Var per le situazioni dubbie, e spero che ogni tanto lo usino anche per noi". Così il tecnico del Torino Sinisa Mihajlovic, che non ha dimenticato gli insulti dell'anno scorso da una parte della tifoseria bianconera: "Allo Juventus Stadium - ha detto nella conferenza stampa di vigilia - c'è un'acustica molto buona e se ripetono 'serbo di m...' spero lo senta anche il quarto uomo. Non è offesa solo per me, ma per tutto un popolo".

15:40M5S, altissima partecipazione a primarie, respinti hacker

(ANSA) - RIMINI, 22 SET - "La partecipazione" alle primarie online su Rousseau "è stata tra le migliori di sempre". Lo sottolinea il M5S in un post sul blog di Beppe Grillo dopo la chiusura della votazione. "La nostra casa era difesa come una fortezza", sottolinea il blog raccontando di aver "notato tentativi di attacchi" hacker che, però "sono stati respinti". Le tracce di tali attacchi "saranno identificate dalla nostre telecamere di sicurezza virtuali" e saranno "prontamente girate alla polizia postale", spiega ancora il M5S. "La notizia è che tutti hanno avuto la possibilità di candidarsi (e nessuno è stato spinto a farlo per costruire competizioni farlocche) e tutti hanno avuto la possibilità di votare. La notizia è che non c'erano correnti che si confrontavano, ma persone che si proponevano", scrive ancora Grillo sottolineando come, in queste ore, i media "si sono messi a giudicare e denigrare, mossi unicamente da fini politici e senza la cultura di base minima per capire quello che abbiamo realizzato".

15:40Droga: blitz carabinieri nel Cuneese, undici arresti

(ANSA) - BRA (CUNEO), 22 SET - Blitz antidroga dei carabinieri di Bra, nel Cuneese, che hanno arrestato undici persone - italiani e albanesi tra i 22 e i 52 anni - al termine di una articolata indagine scaturita dall'omicidio, nel luglio 2016, di Salvatore Ghibaudo. Smantellata la rete che controllava il traffico di droga nella zona sono stati sequestrati hashish, marijuana, ecastasy e cocaina, oltre a una pistola calibro 7,65 completa di caricatore e cartucce risultata rubata. Nel corso del blitz sono stati impiegati settanta carabinieri, 25 pattuglie, un elicottero e due unità cinofile. All'operazione 'Trainspotting', come è stata ribattezzata, hanno collaborato i carabinieri del Comando provinciale di Cuneo, il nucleo elicotteri carabinieri di Volpiano e le unità cinofile della polizia penitenziaria di Asti.(ANSA).

15:16Violenza sessuale:molesta 16enne,arrestato richiedente asilo

(ANSA) - FIRENZE, 22 SET - Un 30enne nigeriano, in Italia come richiedente asilo, è stato arrestato dopo essere stato sorpreso dai carabinieri mentre molestava una ragazzina di 16 anni, facendole pesanti apprezzamenti e arrivando a palpeggiarla mentre camminava in strada. L'episodio è avvenuto ieri nel primo pomeriggio nella immediata periferia di Firenze. A bloccare il 30enne sono stati alcuni militari che si erano appostati in zona dopo la denuncia presentata dalla giovane. Secondo le testimonianze della ragazza e dei suoi familiari, le molestie andavano avanti da circa un anno. Il 30enne si appostava nei pressi del liceo frequentato dalla ragazzina, e all'ora dell'uscita, la seguiva nel tragitto scuola-casa. In un primo tempo si sarebbe limitato a semplici saluti, poi avrebbe iniziato a rivolgerle apprezzamenti a sfondo sessuale, arrivando in alcune occasioni ad allungare le mani per palpeggiarla.

15:13Tribunale Riesame Salerno, carcere per ex sindaco Scafati

(ANSA) - SALERNO, 22 SET - Carcere per l'ex sindaco di Scafati (Salerno) Pasquale Aliberti indagato per violazione della legge elettorale, con l'aggravante del metodo mafioso e per scambio elettorale politico-mafioso. E' quanto ha deciso il tribunale del Riesame di Salerno che ha accolto le richieste della Procura antimafia. Aliberti tuttavia non andrà in carcere perché la difesa presenterà ricorso in Cassazione. Il Riesame ha anche deciso che dovrà finire in carcere Luigi Ridosso, mentre gli arresti domiciliari sono stati disposti per Gennaro Ridosso, ritenuto esponente di spicco dell'omonimo clan. Al vaglio della Direzione Distrettuale Antimafia di Salerno ci sono le elezioni comunali del 2013 nel comune di Scafati e le Regionali in Campania del 2015.

15:13Calcio:Equipe, Asensio miglior U21 mondo, Donnarumma quinto

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Nè i 180 milioni per Mbappè, nè i 105+40 per Dembelè valgono il primo posto quale migliore under 21 del mondo. Almeno stando alla classifica stilata da L'Equipe, che mette in cima alla graduatoria dei migliori talenti del calcio mondiale il madridista Marco Asensio. Il trequartista spagnolo, protagonista di un eccellente avvio di stagione, precede Dele Alli (Tottenham) e i citati neoacquisti di Psg e Barcellona, che si devono accontentare rispettivamente della 3/a e 4/a posizione. Quinto e primo degli italiani, tra i migliori under 21 del mondo, il milanista Gigi Donnarumma che precede i due citizens Gabriel Jesus e Leroy Sanè, Coman (Bayern), Rashford (United) e Werner (Lipsia) che chiude la top ten. Tra i giovanissimi protagonisti della Serie A ci sono poi Franck Kessie (Milan, 18mo), Patrick Schick (Roma, 20mo), Amadou Diawara (Napoli, 24mo), Lorenzo Pellegrini (Roma, 35mo), Manuel Locatelli (Milan, 39mo) e Moise Kean (Verona, 50mo e ultimo della graduatoria).

15:04Messico: terremoto, 286 morti secondo nuovo bilancio

(ANSA) - CITTA' DEL MESSICO, 22 SET - Il bilancio di vittime del terremoto che ha colpito il Messico è ora di 286 morti. Lo ha reso noto il responsabile della Protezione Civile, Luis Felipe Puerta, In una serie di messaggi su Twitter, Puerta ha precisato che 148 persone sono morte a Città del Messico, 73 nello stato di Morelos, 45 a Puebla, 13 nello stato di Messico, 6 in quello di Guerrero e una a Oaxaca.

Archivio Ultima ora