Calcio venezuelano: Fari puntati su Mérida-Táchira e Carabobo-Caracas

Pubblicato il 18 marzo 2016 da redazione

Incidencias generales del encuentro correspondiente a la tercera fecha del grupo 7, partido de ida, fase de grupos de la Copa Bridgestone Libertadores 2016 entre los equipos Deportivo Tachira FC (Venezuela) Vs Pumas (Mexico).  Partido realizado en el estadio Polideportivo de Pueblo Nuevo en San Cristobal Estado Táchira en Venezuela, el 9 de marzo de 2016 (Gennaro Pascale Caicedo / Prensa Deportivo Tachira)

Incidencias generales del encuentro correspondiente a la tercera fecha del grupo 7, partido de ida, fase de grupos de la Copa Bridgestone Libertadores 2016 entre los equipos Deportivo Tachira FC (Venezuela) Vs Pumas (Mexico). Partido realizado en el estadio Polideportivo de Pueblo Nuevo en San Cristobal Estado Táchira en Venezuela, el 9 de marzo de 2016 (Gennaro Pascale Caicedo / Prensa Deportivo Tachira)

CARACAS – Durante questo fine settimana nella Primera División, che giornata dopo giornata ci regala una girandola di emozioni, si disputerà l’undicesimo turno: in programma sfide del calibro di Estudiantes de Mérida-Deportivo Táchira e Carabobo-Caracas. Senza dimenticare le gare Atlético Venezuela-Zamora e quella del rinato Mineros che andrà a far visita al Jbl Zulia.

Dopo il ko per 4-1 subito in Messico ad opera dei Pumas nella Coppa Libertadores, il Deportivo Tàchira vuole ritrovare la strada della vittoria contro l’Estudiantes, in una nuova edizione del clásico andino. In 33 precedenti gli accademici hanno ottenuto sette vittorie (6 di queste tra le mura amiche), mentre il carrusel aurinegro si é imposto in 18 occasioni.

Nelle otto gare restanti il risultato è stato di parità. L’ultima volta ache si sono affrontati nello stadio Metropolitano di Mérida, match che risale al 31 ottobre 2015, la gara si è chiusa sull’1-1: Azuaje portò in vantaggio i padroni di casa al 12’, il pari aurinegro arrivò grazie all’autorete di Ángel Hernandez. Attualmente il Táchira è terzo in classifica con 17 punti (con una gara ancora da recuperare), mentre gli accademici sono decimi con 12 punti a tre dalla zona play off.

Lo stadio Misael Delgado di Valencia, sarà lo scenario dell’incontro Carabobo-Caracas. I precedenti tra Granates e capitolini sono 31, con un bilancio di 4 vittorie per i carabobeños e 15 per i rojos del Ávila, mentre in 12 occasioni la gara è terminata in parità. L’ultima volta che queste due squadre si sono affrontate, durante il Torneo Adecuación, il risultato è stato di 1-1.

In quell’occasione Armando Maita portò in vantaggio al Caracas al 27’, mentre l’1-1 del Carabobo fu griffato dall’ex Dany Cure al 53’. Come dato curioso troviamo che l’allenatore italo-venezuelano Antonio Franco ha una scia positiva di 16 gare senza ko in Primera División.

Il Mineros, che sembra aver ritrovato la strada della vittoria con 5 vittorie in altrettante gare disputate, andrà a far visita al Jbl Zulia. Prima di questa resurrezione neroazzurra, la squadra di Puerto Ordaz aveva un bilancio di un pari e tre sconfitte in quattro gare disputate.

Il Llaneros, che nell’ultimo turno di campionato ha ottenuto la sua prima vittoria del Torneo Apertura (2-0 vs Carabobo), cercherà di ripetersi quando andrà a far visita al Deportivo Anzoátegui che a sua volta sogna di riprendersi la vetta della classifica. L’attuale leader del campionato (Zamora) andrà in casa dell’ostico Atlético Venezuela.

Il Deportivo La Guaira giocherà nel Monumental di Maturín dove sfiderà il Monagas. I litoralenses cercheranno di mantenersi nel grupo delle 8 migliori per garantire un posto nell’ottagonal, mentre i padroni di casa sperano di strappare punti importanti che gli permettano tirarsi fuori dalle sabbie mobili della zona retrocessione.

Completano il quadro dell’undicesima giornata: Ureña-Zulia, Deportivo Lara-Estudiantes de Caracas, Petare-Aragua e Portuguesa-Trujillanos.

(Fioravante De Simone/Voce)

Ultima ora

00:40Ovazione per Trump a concerto inaugurale

(ANSA) - NEW YORK, 19 GEN - Ovazione per Donald TRump all'ingresso al Lincoln Memorial, dove è in corso il concerto per l'inaugurazione. Dal pubblico si è alzato il coro 'Trump, Trump'. Il presidente eletto è arrivato mano nella mano con Melania al Lincoln Memorial. Un ingresso sulle note dei Rolling Stones, 'Heart of Stone'. Trump e Melania, sorridenti, hanno salutato il pubblico e hanno preso posto nel palco d'onore, in prima fila a fianco a Ivanka e Jared Kushner.

22:39Moda: Pitti Bimbo, Trussardi Junior partner di Brave Kid

(ANSA) - FIRENZE, 19 GEN - Debutta oggi a Pitti Bimbo 84 la prima collezione Trussardi Junior prodotta e distribuita in licenza mondiale da Brave Kid, azienda del gruppo Otb di Renzo Rosso. "Abbiamo trovato in Brave Kid il partner ideale in grado di rappresentare al meglio i valori Trussardi nell'ambito del kidswear", dice Tomaso Trussardi, Ad del gruppo. La collezione, da 4 a 14 anni, propone una versione mignon dei codici di stile dell'azienda fondata a Bergamo nel 1911: dettagli con l'iconico levrieo, stampe floreali, loghi all over. E' un total look completo, con cappottino, bomber in pelle, piumini bi-color, completi di felpa, gilet, giubboni di nylon, T-shirts.

22:11Poliziotto cede mitraglietta a pregiudicato, due in carcere

(ANSA) - LECCE, 19 GEN - Un poliziotto in servizio alla Questura di Lecce è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria, trasferito in carcere e sospeso dal servizio per aver rubato un'arma da guerra, una pistola mitraglietta Beretta M12, custodita nell'armeria della Questura, cedendola ad un pregiudicato di Merine, frazione di Lizzanello (Lecce), arrestato per detenzione illegale di arma da guerra. La mancanza dell'arma è stata scoperta durante una verifica in armeria e l'indagine interna è scattata immediatamente. L'agente sospettato ha subito ammesso le proprie responsabilità e di aver ceduto l'arma ad un pregiudicato di Merine, nella cui abitazione è stata trovata. Il poliziotto dovrà rispondere di furto e detenzione illegale di arma da guerra. Il questore di Lecce, Pierluigi D'Angelo: "E' un episodio di estrema gravità che ci addolora profondamente, ma è significativo che a portarla alla luce ed a sventare il tentativo siano stati altri poliziotti e che la struttura sia stata in grado di reagire tempestivamente".

22:11Polemica su spettacolo transgender, Arcigay invita assessore

(ANSA) - VENEZIA, 19 GEN - Ha scatenato una polemica in Veneto la programmazione il 7 marzo prossimo al teatro Astra di Vicenza dello spettacolo "Fa'afafine-Mi chiamo Alex e sono un dinosauro", lavoro del regista siciliano Giuliano Scarpinato il quale racconta la storia di un bambino che non ha ancora deciso se essere maschio o femmina, o meglio, vorrebbe essere tutti e due. L'Arcigay di Vicenza ha ringraziato l'assessore regionale veneto Elena Donazzan (Fi), che ieri aveva inviato una lettera al ministro dell'istruzione, Valeria Fedeli, chiedendole di non consentire alle scuole di proporre lo spettacolo sul bambino transgender. "Ringraziamo l'assessore regionale Elena Donazzan per la notevole visibilità offerta a "Fa'afafine-Mi chiamo Alex e sono un dinosauro'" scrive l'Arcigay, che invita l'esponente regionale a vedere assieme lo spettacolo, disposto ad offrirle il biglietto di ingresso. (ANSA).

22:01Terremoto: Salvini, ho riportato voci dei sindaci arrabbiati

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - "Polemiche sul terremoto? Io ho riportato la voce dei sindaci e dei cittadini arrabbiati. Se la Boldrini dice che è grave il ritardo dei soccorsi, è un richiamo delle istituzioni, ma se lo dice Salvini scoppia la polemica...". Così il leader della Lega Nord Matteo Salvini, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7. "La nomina di Errani a comandante in capo per la ricostruzione, è una nomina politica per un organismo che è tecnico e secondo me non è una cosa buona. Renzi - conclude - aveva bisogno di sistemare una casella politica".

21:59Terremoto: domani in cdm estensione stati di emergenza

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Il consiglio dei ministri, a quanto si apprende da fonti di governo, dovrebbe domani mattina alle 11 procedere, con provvedimenti fuori sacco, con l'estensione degli stati di emergenza nei territori colpiti negli ultimi giorni da nuove scosse di terremoto e dai danni dell'eccezionale ondata di maltempo. Saranno aumentati, a quanto si apprende, gli interventi sui territori colpiti senza allargare il cratere dei comuni colpiti già definiti nei mesi scorsi.

21:48Hotel Rigopiano: Curcio, finora due vittime

(ANSA) - PENNE (PESCARA), 19 GEN - Finora dall'hotel Rigopiano "sono state estratte due vittime": lo ha detto a Penne il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio. "I numeri li da' la prefettura, che qui ha parlato di due vittime e quindi io mi attengo a questo numero", ha aggiunto Curcio, a margine del vertice sui soccorsi all'Hotel Rigopiano. "Si continuerà a lavorare tutta la notte, compatibilmente con le esigenze di sicurezza degli operatori, tenendo presente che si tratta di un'operazione molto complicata - ha aggiunto Curcio - sono all'opera 135 persone, con più di 20 mezzi". Curcio ha rimarcato: "Ci sono persone che stanno lavorando al limite del possibile e che stanno svolgendo il proprio compito con grande professionalità e passione. È un lavoro di soccorso, in una situazione difficile".

Archivio Ultima ora