Bruxelles: Salah accusato di ‘stragi terroristiche’

Pubblicato il 19 marzo 2016 da ansa

(ANSA) – BRUXELLES, 19 MAR – Salah Abdeslam è incriminato per “omicidi di matrice terrorista e partecipazione alle attività di un gruppo terroristico”: è quanto riferisce la procura federale belga. Anche Abid Aberkan, l’amico di Salah che gli ha trovato l’appartamento della rue des Quatre-Vents, a Molenbeek, è stato incriminato per attività terroristiche

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

14:52Cc e Gdf assenti cerimonia Polizia,Gabrielli,non finisce qua

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 27 MAR - Nota polemica in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria da parte del Comune di Ascoli Piceno alla Polizia di Stato per l'attività di soccorso durante il terremoto. L'ha sollevata lo stesso capo della Polizia Franco Gabrielli, indicando "due sedie che vedo vuote, e che sono indice di una caduta di stile sulla quale naturalmente faremo le rimostranze del caso". L'allusione, esplicitata poi con i giornalisti al termine della cerimonia, era ai posti rimasti vuoti che erano stati riservati ai vertici provinciali di Carabinieri e Gdf. "Questi due signori - ha detto Gabrielli - forse non sanno che il Capo della Polizia non è solo tale, ma è anche direttore generale della pubblica sicurezza, all'interno della quale, loro svolgono le rispettive funzioni a seguito delle direttive del Ministro dell'Interno, che si avvale del Dipartimento della pubblica sicurezza per svolgere questa altissima funzione pubblica. E di questo - ha assicurato - chiederemo assolutamente conto''.

14:52Mattarella, troppa violenza verbale tra noi e sul web

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - "Quando si diffondono fenomeni come quello, con modalità diffuse di linguaggio violento, non sono sufficienti gli appelli per correggerli, servono anche linguaggi altrettanto efficaci". L'allarme su un eccesso di violenza verbale "che circola sempre più velocemente tra il web e le nostre relazioni umane" è stato lanciato dal presidente Mattarella in un discorso oggi al Quirinale dove ha invitato il mondo del cinema ad "aiutarci a riflettere, a superare barriere e pregiudizi, a scoprire il valore delle diversità".

14:51Mattarella, dialogo è fatica ma dà sempre risultati

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - "Il confronto, talvolta, richiede fatica, pazienza, ma ottiene sempre risultati". Lo ha sottolineato il presidente Sergio Mattarella parlando oggi al Quirinale in occasione dei "David di Donatello". Il capo dello Stato ha preso lo spunto per parlare di dialogo ricordando che per anni si è attesa una legge sul cinema e che adesso bisogna continuare su questa strada con un confronto costante tra apparati dello Stato e settore privato.

14:44Case per i migranti, sindaco le tassa come gli hotel

(ANSA) - PONTINVREA (SAVONA), 27 MAR - Matteo Camiciottoli, esponente della Lega nord e sindaco di Pontinvrea (Savona) ha emanato un decreto sindacale che di fatto trasforma le abitazioni affittate alle cooperative per ospitare i migranti in attività ricettive commerciali. Gli alloggi saranno così soggetti per quanto riguarda Imu e Tari alla stessa tassazione delle strutture ricettive commerciali e le persone ospitate dovranno pagare la tassa di soggiorno di 2,50 euro al giorno. "Il business sull'accoglienza sta dilagando - ha detto Camiciottoli - e l'utilizzo degli alloggi ne modifica la destinazione d'uso da residenza privata a attività imprenditoriale. Per questo è doveroso assoggettarli a tassazione". Il decreto prevede inoltre che la responsabilità di eventuali reati compiuti dagli ospiti ricada anche sui responsabili dell'accoglienza e sui proprietari degli immobili: la giunta si costituirà in sede legale "contro chi ha la custodia degli occupanti delle strutture per qualsiasi atto illegale gli stessi dovessero perpetrare".

14:38Cadavere in trolley: la donna è morta di stenti

(ANSA) - RIMINI, 27 MAR - Sembrava uscita da un lager. Magrissima, forse per denutrizione. Sarebbe questa la causa di morte della donna asiatica trovata all'interno di una valigia abbandonata lungo la banchina del porto canale di Rimini, ritrovata sabato mattina. L'autopsia, eseguita stamani, non ha evidenziato cause esterne che possano aver provocato la morte ed esclude il decesso per asfissia o annegamento. È quindi ipotizzabile che fosse in fin di vita quando è stata messa da qualcuno all'interno della valigia. È ormai certo, inoltre, che non si tratti della 36enne Xing Lei Li, cinese sparita alcuni giorni fa durante una crociera con il marito. Oltre al fatto che le altezze non combaciano (la donna trovata a Rimini era alta un metro e settantatre, oltre 20 centimetri più alta della donna scomparsa), ci sono le circostanze che la nave da crociera ha toccato luoghi lontani oltre mille km da Rimini e poi lo stato di sofferenza fisicanegli ultimi giorni di vita del cadavere. La Squadra mobile della polizia continua a indagare.

14:36Bancarotta: Mora, Fede prese soldi e disse ‘Silvio generoso’

(ANSA) - MILANO, 27 MAR - Una parte dei 2,75 milioni di euro che Silvio Berlusconi nel 2010 prestò a Lele Mora, "per aiutarmi" visto che era sull'orlo del crac finanziario, "io li ho dati a Emilio Fede, perché lui aveva parlato con Silvio per chiedere quel prestito per me e poi mi aveva chiesto di dargliene una parte, dicendomi anche 'tanto Silvio è generoso, vedrai che te ne darà altri'". Lo ha spiegato, testimoniando nel processo per concorso in bancarotta a carico dell'ex direttore del Tg4, lo stesso ex agente dei vip che, in sostanza, ha confermato quanto aveva già messo a verbale nel luglio del 2011. Lui, dopo aver parlato con Berlusconi, mi chiese i soldi e io gli dissi 'ma come faccio a darteli, se poi li devo ridare a Silvio?' e lui replicò "tanto Silvio è generoso, vedrai che te ne darà altri". L'ex agente dei vip ha anche spiegato che lui in quel periodo "dopo tanti allori vedeva solo spine, stavo facendo la fine di Icaro in un mondo di lustrini che prima ti dà tante ricchezze e poi nessun aiuto".

14:33Guercino rubato, censito a Modena uno dei quattro arrestati

(ANSA) - MODENA, 27 MAR - Una delle quattro persone arrestate in Marocco dopo il ritrovamento della tela del Guercino rubata a Modena nell'agosto del 2014, dalla chiesa di San Vincenzo, era stata 'censita' precedentemente al furto proprio nella città emiliana, e anche a Bologna. Si tratta di un cittadino marocchino tra i 30 ed i 40 anni. Dunque non si può escludere che proprio a Modena l'uomo vivesse e che abbia ricoperto il ruolo di basista. L'indiscrezione emerge dalle indagini che i carabinieri del nucleo tutela del patrimonio culturale stanno conducendo a seguito del ritrovamento, il mese scorso vicino a Casablanca, dell'opera 'Madonna coi Santi Evangelista e Gregorio Taumaturgo'. Intanto la procura di Modena è pronta a chiedere una rogatoria internazionale per riavere la tela, che è stata seriamente danneggiata a causa del furto. Bisogna però tenere conto che il diritto internazionale non prevede l'obbligo di restituzione, se non per furti avvenuti in periodo di guerra.(ANSA).

Archivio Ultima ora