Gb: ministro dimissionario attacca governo, “manovra iniqua”

(ANSA) – LONDRA, 20 MAR – E’ ormai rissa nel Partito Conservatore britannico e nel governo Cameron all’indomani delle dimissioni del ministro del Lavoro, Iain Duncan Smith, in polemica contro la finanziaria appena presentata dal cancelliere dello Scacchiere, George Osborne, e in particolare contro un contestatissimo nuovo taglio di spesa a danno dei disabili. Lo stesso Duncan – sostituito a tamburo battente con un fedelissimo di Cameron, il ministro del Galles, Stephen Crabb, a sua volta rimpiazzato in questo in carico da Alun Cairns – si e’ scagliato stamattina contro l’intera manovra dagli schermi della Bbc. Parlando a un talk show, l’ha bollata come “profondamente iniqua”, prendendo di mira tutto il gabinetto da cui e’ appena uscito dopo aver già definito “inadatto al numero 10 di Downing Street” Osborne: vale a dire l’alter ego del premier, da mesi indicato come delfino designato alla guida di partito e governo, ma attualmente in calo di consensi.

Condividi: