Italia in lutto per le sette ragazze morte in Spagna

Pubblicato il 21 marzo 2016 da redazione

Students light candles and place flowers in memory of the victims of the coach crash at the historic headquarters of the University of Barcelona (UB), in Barcelona, northeastern Spain, 21 March 2016. EPA/TONI ALBIR

Students light candles and place flowers in memory of the victims of the coach crash at the historic headquarters of the University of Barcelona (UB), in Barcelona, northeastern Spain, 21 March 2016. EPA/TONI ALBIR

TORTOSA (SPAGNA). – Erano sette ragazze, appassionate, piene di vita, innamorate come tanti altri giovani italiani di Barcellona: ora sono sette salme allineate nel piccolo obitorio di Tortosa, e l’Italia è sotto shock. Il premier Matteo Renzi è volato nella cittadina catalana per portare la solidarietà del paese alle loro famiglie distrutte dal dolore, arrivate una dopo l’altra nella cittadina catalana per la struggente procedura del riconoscimento.

“Ho portato a quei genitori l’affetto e la commozione degli italiani, tutti, tutti insieme, nessuno escluso”, ha spiegato dopo un incontro di un’ora con i familiari nel castello di Tortosa. Mentre padri e madri affranti delle sette studentesse (Francesca Bonello, Elisa Valent, Valentina Gallo, Elena Maestrini, Lucrezia Borghi, Serena Saracino e Elisa Scarascia Mugnozza) e quelli delle sei di altri paesi uccise nell’incidente del bus maledetto che le trasportava da Valencia a Barcellona scoprivano i corpi spesso martoriati delle loro figlie, da tutta l’Italia sono arrivate testimonianze di affetto e solidarietà.

Il Papa si è detto “addolorato” per “una perdita irreparabile”. Anche in Spagna, nonostante le vittime siano tutte straniere, l’emozione è fortissima. “Trece vidas rotas” (Tredici vite spezzate) il titolo a tutta prima pagina di La Vanguardia. Il paese si interroga sull’assurdità, e sulle responsabilità, di un incidente che poteva essere evitato.

L’autista 63nne del bus, vicino alla pensione, è indagato per 13 “omicidi per imprudenza”, equivalente spagnolo dell’omicidio colposo. L’ipotesi più accreditata è che si sia addormentato al volante. Il pesante automezzo avrebbe sbandato verso destra svegliandolo, lui avrebbe dato una forte sterzata a sinistra, facendo piombare il bus sulla carreggiata opposta dell’autostrada. Secondo La Razón, avrebbe detto sconvolto ai primi soccorritori “Lo siento, me he dormido” (“Mi spiace, mi sono addormentato”). Una responsabilità pesante, molto pesante. Oggi è stato ricoverato in stato di shock.

I ragazzi a bordo dormivano al momento dello schianto, dopo la notte trascorsa nella spettacolare ‘festa dei fuochi’ di Las Fallas di Valencia. Il sospetto è che non abbia riposato abbastanza prima di ripartire alle 3 del mattino per Barcellona. La strage delle studentesse solleva anche altri dubbi sulla sicurezza di queste gite ‘low cost’, 20 euro per andata e ritorno Barcellona-Valencia in 24 ore. Diverse ragazze morte, secondo La Vanguardia, non avevano la cintura di sicurezza allacciata. Chi l’aveva, dei 57 passeggeri, è sopravvissuto. Ma quanti ragazzi pensano ad allacciare la cintura quando dormono fra gli amici in un bus che li riporta a casa da una festa nel cuore della notte?

Le 13 vittime erano sedute nella parte sinistra del bus, quella che si è schiacciata contro l’asfalto quando si è capovolto in mezzo all’autostrada. Quattro giovani italiani, tre ragazze e un ragazzo, sono ancora ricoverati. Secondo l’ambasciatore d’Italia in Spagna Stefano Sannino, che ha accolto le famiglie a Tortosa, i medici escludono che siano in pericolo di vita.

La torinese Annalisa Riba dovrà essere operata per una vertebra cervicale lesionata, ha detto sua mamma. L’emiliana Laura Ferrari, 23 anni, ha subito un delicato intervento a Barcellona. Nella mente dei feriti, di tutti i sopravvissuti, rimangono stampati i pochi secondi dell’orrore di domenica, il brutale risveglio mentre il bus rotolava in mezzo all’autostrada, nel buio, fra urla e terrore. Quando la carcassa metallica si è immobilizzata, molti non potevano muoversi. Peggio ancora vedevano accanto a sé i corpi senza vita delle compagne. Per loro il ‘sogno’ di Barcellona, vissuto da un numero sempre crescente di italiani, soprattutto giovani, era finito.

(dell’inviato Francesco Cerri/ANSA)

Ultima ora

12:23Calcio:Totti show da Fiorello,’Buffon 1000partite,un grande’

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - Prima in regia e poi lo show in 'studio'. Francesco Totti è stato il super ospite dell'Edicola Fiore di oggi: "Vieni a fare il vecchio in panchina con noi" l'invito di Fiorello al capitano della Roma apparso dalla cabina di regia per l'ultima puntata della prima settimana della nuova edizione del programma in onda su Sky HD e TV8. "Tanto so' abituato…" ha subito risposto il n.10, chiaro riferimento al suo scarso utilizzo in campo negli ultimi mesi. Totti ha raggiunto Fiorello e sono cominciate le gag: subito il pronostico sulla nazionale impegnata stasera a Palermo con l'Albania. "Vince l'Italia 2-0 - dice il capitano giallorosso - gol di Belotti e De Rossi". Poi gli auguri a Buffon per le mille partite proprio in occasione della gara degli azzurri. "Gigi è un grande, tanti auguri. A lui in carriera dieci quindici gol li ho fatti, ma non solo alla Juve, anche quando stava al Parma… Come si segna a Buffon? Tiro sui cog…" ha scherzato ancora Totti.

12:19Sicurezza: giudice Treviso, ‘lo Stato non c’è, io mi armo’

(ANSA) - TREVISO, 24 MAR - "D'ora in poi sarò armato": il giudice trevigiano Angelo Mascolo annuncia di volersi dotare di un'arma per esercitare il suo diritto alla difesa. "Lo Stato ha perso completamente e totalmente il controllo del territorio - accusa - nel quale, a qualunque latitudine, scorazzano impunemente delinquenti di tutti i colori".

12:18F1:Australia,Hamilton’tutto perfetto, ma solo domani verità’

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - ''È stato tutto perfetto al 99 per cento''. Parola di Lewis Hamilton dopo aver dominato, a Melbourne in Australia, il primo venerdì di prove libere della stagione di Formula 1 2017. ''Dopo aver lottato con alcuni problemi a Barcellona, non sapevamo se sarebbe stato lo stesso qui. La cosa incoraggiante è che siamo arrivati in pista solo una settimana dopo e la macchina è proprio dove dovrebbe essere. Va tutto a meraviglia e i ragazzi hanno fatto un lavoro fantastico. Le gomme hanno lavorato molto bene anche oggi''. ''Sapevamo dopo le prime prove che le Ferrari non erano al loro massimo - aggiunge Hamilton - ma naturalmente, nelle seconde libere sono tornate subito veloci. Vedremo domani come siamo messi sul serio. In ogni caso spingerò più forte che posso per vincere questa gara''.

12:13Trattati Roma: Norcia blindata per visita parlamentari Ue

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 24 MAR - Valnerina blindata per l'arrivo dei parlamentari europei e del presidente Antonio Tajani a Norcia. Lungo la statale "Tre Valli", che collega Spoleto alla città di San Benedetto, decine di uomini delle forze dell'ordine presidiano il percorso lungo il quale passeranno gli esponenti dell'Ue. Sono oltre 300 gli uomini e le donne impegnati nel sistema di sicurezza. Blindata anche la città di Norcia, controlli serrati agli accessi all'ex campo sportivo, dove sono state allestite le tensostrutture in cui si svolgerà il vertice europeo. Interdetto a ogni volo anche lo spazio aereo sopra il territorio nursino. (ANSA).

11:58Trattati Roma: Gentiloni, no a Ue divisa, ma andare avanti

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - "Non vogliamo una Europa divisa, l'Europa è unita e indivisibile, ma vogliamo anche andare avanti su una idea comune di Europa, in aree ad esempio come difesa, sicurezza. Abbiamo bisogno di una maggiore integrazione e rivendichiamo un ruolo globale per l'Europa". Lo dice il premier Paolo Gentiloni incontrando nella biblioteca chigiana le associazioni imprenditoriali europee, presenti tra gli altri Vincenzo Boccia ed Emma Marcegaglia. "L'Europa si trova di fronte a differenti sfide anche nuove, da Brexit al rinascere del protezionismo, ma abbiamo una opportunità per reagire", dice ancora il premier. "Rivendichiamo un ruolo globale per l'Europa. Per questo abbiamo bisogno anche di voi per sostenere il libero scambio, la crescita, una agenda per l'innovazione, e anche una Europa sociale".

11:52Londra: Khalid Masood si chiamava Adrian Russell Ajao

(ANSA) - LONDRA, 24 MAR - Il nome anagrafico di Khalid Masood, il terrorista britannico di 52 anni autore della strage di Westminster, ucciso dalla polizia, è Adrian Russell Ajao. lo rende noto l'antiterrorismo britannica. (ANSA).

11:47Timmermans, più velocità soluzione per tenere Ue insieme

(ANSA) - BRUXELLES, 24 MAR - L'Ue a più velocità è "la soluzione per tenere insieme l'Unione europea". E' quanto afferma il primo vicepresidente della Commissione Ue Frans Timmermans, sottolineando di "non vedere in questo alcun problema". "Data la diversità politica e economica degli Stati membri - sostiene Timmermans in una diretta Facebook - sarebbe bene offrire loro la possibilità di muoversi in avanti, purché ci muoviamo tutti nella stessa direzione. D'altra parte l'abbiamo già fatto con l'euro e con Schengen".

Archivio Ultima ora