Allerta Usa sui viaggi, rischio nuovi attacchi in Ue

Pubblicato il 23 marzo 2016 da redazione

A banner for the victims of the bombings reads " I am Brussels" at the Place de la Bourse in the center of Brussels, Wednesday, March 23, 2016. (ANSA/AP Photo/Martin Meissner)

A banner for the victims of the bombings reads ” I am Brussels” at the Place de la Bourse in the center of Brussels, Wednesday, March 23, 2016. (ANSA/AP Photo/Martin Meissner)

WASHINGTON. – Sale la tensione in Usa dopo gli attentati Isis a Bruxelles, con un ‘travel alert’ del Dipartimento di Stato americano che avvisa i cittadini statunitensi dei “rischi di viaggiare in tutta Europa”, almeno sino al 20 giugno, per la minaccia di altri attacchi “a breve termine”, in particolare in eventi sportivi, siti turistici, ristoranti e mezzi di trasporto. L’invito, di buon senso, è quello di essere vigili nei luoghi pubblici, evitare i posti affollati ed avere una cautela speciale durante le feste religiose (domenica è Pasqua, ndr) e i grandi eventi.

Ma, mentre spuntano falsi allarmi (agli aeroporti di Denver e Atlanta) e si allunga la lista di feriti (una dozzina) e scomparsi americani (numero ancora imprecisato), cresce anche il dilemma del presidente Barack Obama: il presidente vuole evitare un maggior impegno in Medio Oriente ma fatica a rassicurare un’opinione pubblica sempre più inquieta sullo sfondo di una crescente pressione anche elettorale, in particolare da parte dei repubblicani, con Ted Cruz che propone di rafforzare il controllo nei quartieri musulmani, appoggiato subito dal frontrunner Donald Trump, favorevole anche al bando temporaneo delle persone di fede islamica negli Usa.

Obama è costretto a intervenire ancora durante la sua visita a Buenos Aires, come a Cuba, dove si è dovuto difendere dalle accuse di Trump e Cruz di non aver interrotto il viaggio per tornare in patria a coordinare la risposta americana. Dopo aver offerto assistenza a Bruxelles nelle indagini, il presidente ha ribadito la sua volontà di distruggere l’Isis ed “eliminare la piaga di questo terrorismo barbarico”: “E’ la mia top priority, e quella dell’intelligence, dell’esercito e dei diplomatici americani”, ha assicurato a fianco del presidente argentino Mauricio Macri.

“Il mondo si deve unire nel combattere il terrorismo, gli Usa possono sconfiggere l’Isis e lo faranno”, ha promesso, sottolineando la necessità anche di bloccare i canali di finanziamento al Califfato. “Perseguiremo l’Isis aggressivamente finché non sarà rimosso da Siria e Iraq e alla fine distrutto”, ha proseguito. “Non c’è una questione nella mia agenda più importante se non la sconfitta del gruppo di miliziani che ha colpito l’Europa, la questione è come farlo in un modo intelligente, efficace”, ha aggiunto, ricordando anche “i molti musulmani che esprimono la loro fede in modo diverso da quello che vuole questo gruppo”.

Per questo ha bocciato l’incendiaria proposta lanciata a New York da Cruz, che aveva accusato il sindaco Bill de Blasio di aver tolto i programmi di sorveglianza nei quartieri islamici della città: “è sbagliata”, “è contraria ai valori americani”, “è controproducente” nella lotta al terrorismo. Pure De Blasio e il capo della polizia della Grande Mela Bill Bratton hanno reagito duramente, chiedendo se “anche i nostri circa mille agenti musulmani sono una minaccia”.

Ma la comunità musulmana americana e le associazioni per i diritti umani sono sempre più preoccupate per l’escalation di proposte contro gli islamici. Obama sta cercando di disinnescare questa miccia, anche con la sua recente, prima visita ad una moschea in America. L’onda lunga degli attacchi a Bruxelles lo costringe tuttavia a riflettere ulteriormente sulla sua prudente linea ‘low profile’ e non pesantemente interventista in un Medio Oriente sempre meno rilevante per gli interessi americani e che gli appare “corrotto”, con leader “inaffidabili” o “scrocconi”, come ha confessato a The Atlantic.

Per ora Obama, come confida una fonte della Casa Bianca al Wp, ha rinunciato a lanciare un’offensiva a Raqqa e a Mosul, le roccaforti Isis in Siria e Iraq, nel timore di lasciare poi un ennesimo vuoto. Ma se non cambierà idea, la sfida più grande per lui sarà quella di trovare il tono giusto per rassicurare il popolo americano, predicando risolutezza e nello stesso tempo moderazione nella più divisiva campagna presidenziale americana.

(di Claudio Salvalaggio/ANSA)

Ultima ora

19:53Incidenti montagna: precipita per 200 metri nel Meranese

(ANSA) - BOLZANO, 21 OTT - Un uomo di 55 anni, Dietmar Reisigl, di Silandro, è morto dopo essere precipitato per 200 metri da un sentiero nel gruppo del Tessa nel Meranese. L'altoatesino stava scendendo verso le ore 16 dal rifugio Hahnenkamm, nella zona di Rifiano, quando a quota 2.000 metri improvvisamente è precipitato davanti alle sue due compagne d'escursione. Subito sono partiti i soccorsi, ma purtroppo per l'uomo non c'è stato più nulla da fare. E' morto sul posto. Il soccorso alpino, con l'ausilio del elicottero Pelikan 2, ha recuperato la salma che è stata trasportata nella vicina Merano. Sul posto anche i Carabinieri. (ANSA).

19:50Trump, sconfitta Isis a Raqqa, ‘una svolta significativa’

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - La sconfitta dell'Isis a Raqqa "rappresenta una svolta significativa" nella campagna internazionale contro lo Stato islamico "e la sua ideologia malvagia". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aggiungendo che "con la liberazione della capitale dell'Isis e della vasta maggioranza del suo territorio, la fine del Califfato dell'Isis è in vista".

19:47Catalogna: in 450mila a manifestazione Barcellona

(ANSA) - BARCELLONA, 21 OTT - Secondo la polizia urbana di Barcellona circa 450mila persone hanno partecipato alla grande manifestazione convocata nella capitale catalana per chiedere la liberazione dei "detenuti politici" Jordi Sanchez e Jordi Cuixart e denunciare le misure decise questa mattina contro la Catalgna dal premier spagnolo Mariano Rajoy.

19:38Scherma: spada, Navarria vince a Tallinn

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Mara Navarria vince a Tallinn la prima prova della nuova stagione di Cdm di spada femminile. L'atleta dell'Esercito ha battuto nel duello decisivo la campionessa del mondo 2017, la russa Tatiana Gudkova, col punteggio di 15-12, conquistando il 4/o successo in Coppa della sua carriera. Era approdata in finale dopo il 15-13 in semifinale contro la campionessa olimpica di Rio 2016, l'ungherese Emese Szasz, che aveva fatto seguito al successo ottenuto ai quarti di finale contro la svizzera Laura Staehli, sconfitta 15-7. "Non potevo sperare in un inizio migliore - ha detto Navarria dopo la vittoria -. Dopo aver vinto tutti gli assalti del girone ed essere approdata al main draw, sono uscita dal palazzetto e sono andata in riva al Baltico dove ho ricercato concentrazione ed un po' di ispirazione che oggi mi sono state utilissime. Ho avuto buone sensazioni sin dal primo match. Ho provato a cambiare spesso la mia scherma nel corso degli assalti e questo ha creato difficoltà alle mie avversarie".

19:37F1: Usa, Hamilton domina ultime libere, 2/a Ferrari Vettel

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Terze e ultime prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti nel segno di Lewis Hamilton. Il leader del Mondiale ha segnato il miglior tempo con la sua Mercedes in 1'34''478 precedendo la Ferrari di Sebastian Vettel (1'34''570) e il compagno di squadra Valtteri Bottas (1'34''692). Quarto tempo per l'altra Rossa di Kimi Raikkonen (1'34''755) davanti alla Red Bull di Max Verstappen (1'35''103) ed alla Williams di Felipe Massa (1'35''346). Nona l'altra Red Bull di Daniel Ricciardo (1'35'723).

19:22Maltempo: forti venti al centro-nord e in Sardegna

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Generale peggioramento del tempo sull'Italia domani, con precipitazioni sparse al nord e sulle regioni centrali tirreniche, accompagnate da venti forti. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede da domattina, domenica 22 ottobre, venti forti o di burrasca dai quadranti settentrionali su Lombardia, Emilia Romagna e Marche, e venti di burrasca nord-occidentali sulla Sardegna. Saranno possibili mareggiate lungo le coste esposte. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani allerta gialla per rischio idrogeologico localizzato sul territorio di Marche, Umbria e Lazio, nonché su settori di Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Abruzzo, Molise e Campania.

19:21CasaPound apre sede a Cagliari, tensione con antifascisti

(ANSA) - CAGLIARI, 21 OTT - Momenti di tensione questo pomeriggio a Cagliari, in occasione dell'inaugurazione della sede di CasaPound in via La Nurra, nel quartiere periferico di Is Mirrionis. Già dalla mattinata le forze dell'ordine hanno presidiato la zona per evitare incidenti. Nel pomeriggio è partito il corteo organizzato dal coordinamento antifascista. Oltre duecento persone hanno iniziato a sfilare lungo le strade del quartiere, urlando slogan contro CasaPound e mostrando striscioni con frasi come "Chiudere le sedi fasciste". I manifestanti hanno più volte cambiato strada, cercando di saltare i blocchi predisposti da polizia, carabinieri e Guardia di finanza. Si sono vissuti momenti di tensione con cassonetti capovolti al centro della strada e lancio di fumogeni contro le forze dell'ordine. (ANSA).

Archivio Ultima ora