Lutto nel calcio: è morto Johan Cruijff, il Pelè bianco

BANNER-1.-610x115px-copia

cruiff

ROMA. – Johan Cruijff è morto oggi a Barcellona all’età di 68 anni. Da tempo era malato di cancro ai polmoni. L’annuncio della sua scomparsa è stato dato sul sito dell’ex fuoriclasse.

“Il giorno 24 marzo Johan Cruijff è morto a Barcellona circondato dall’affetto dei suoi familiari, dopo una dura battaglia contro il cancro. E’ con grande tristezza che chiediamo di rispettare la privacy della famiglia durante il periodo di lutto”.

Questo il messaggio apparso sul sito dell’ex fuoriclasse olandese, con cui è stata data la notizia della sua scomparsa.

“Quando me lo trovai di fronte Johan Cruijff era all’apice della carriera, l’uomo che stava cambiando il calcio per sempre: io avevo 19 anni, e sapete tutti come andò a finire”. Andò a finire come sempre in quegli anni, e cioè con la vittoria in finale di Coppa Campioni dell’Ajax del ‘Profeta del Gol’: e il dolore di Gabriele Oriali, al telefono con l’Ansa, è la riprova che quel campione “impossibile da marcare” era amato da tutti.

Oriali, il manager della nazionale italiana, ha saputo della morte di Cruijff dall’Ansa, mentre partecipava alla riunione tecnica degli azzurri in vista dell’amichevole di questa sera con la Spagna. Un velo di tristezza e commozione ha pervaso la sala. “E’ uno degli eletti del calcio – ha aggiunto l’ex giocatore interista -. Provo un dispiacere fortissimo”.

Condividi: