Confermata la morte dell’italiana Patricia Rizzo

Pubblicato il 25 marzo 2016 da redazione

Patricia Rizzo, da FB

Patricia Rizzo, da FB

BRUXELLES. – Patricia Rizzo è morta. Dopo giorni di attesa e ricerca angosciosa, è stato il cugino Massimo Leonora ad annunciarlo su Facebook. “Purtroppo Patricia non è più con noi”, ha scritto a fianco di una foto insieme. L’avvenuta identificazione della salma della connazionale, uccisa dal kamikaze alla stazione metro di Maelbeek, è stata confermata anche dalla Farnesina. Nata in Belgio, ma originaria di Calascibetta, in provincia di Enna, Patricia era sposata e mamma di un bimbo, e lavorava come funzionaria di un’agenzia europea, la Erc, che si occupa di ricerca.

Riconosciuta tra le vittime di martedì anche Jennifer Scintu, una ragazza tedesca di origini italiane di 29 anni, un altro nome del triste elenco che lentamente si allunga giorno dopo giorno. Nata e cresciuta in Germania, ma di origine sarde, tornava spesso ad Ales, un piccolo paese dell’Oristanese di cui erano originari i nonni.

Al momento dell’esplosione era al check-in del volo Delta per New York, assieme al marito Alex Waetzmann, ora ricoverato in gravi condizioni in un ospedale di Bruxelles. Di lei, non s’è saputo più nulla, sino a quando la Polizia di Aquisgrana, città dove risiedeva, ne ha confermato il decesso. E in effetti, in questi primi giorni concitati, visto che le autorità belghe evitano di fornire dati ufficiali, sono i Paesi di origine a comunicare uno dopo l’altro i nomi delle vittime.

La foto di Jennifer, sorridente, per giorni è stata postata nella pagina Fb creata proprio per fornire notizie sulle persone scomparse, il luogo dove si sta ricomponendo il triste puzzle di chi ha avuto la cattiva sorte di trovarsi nel posto sbagliato, nel momento sbagliato.

Un destino tragico che unisce sinora persone di dieci nazionalità: oltre a quelle di Patricia, di Jennifer e delle tre vittime già registrate ieri – due belghe e una peruviana – si sono aggiunte nelle scorse ore tre olandesi, un cinese, un britannico, una marocchina, un francese e due americani. David Dixon, inglese, è stato riconosciuto grazie a un calco dentale. Aveva mandato un sms rassicurante dopo le esplosioni all’aeroporto ma ha incontrato la morte nella metro, a Maelbeek, andando a lavorare nel suo ufficio di programmatore.

Era belga Bart Migom, 21 anni, studente di marketing, che si stava imbarcando per raggiungere Emily, la sua ragazza, a New York: “Mi ha inviato un messaggino appena sceso dal trenino per arrivare all’aeroporto, poi di lui non ho saputo più nulla”, ha raccontato alla Cnn. Anche lui riconosciuto grazie al Dna. Di passaporto olandese, ma liberiana di nascita, Elita Weah, 41 anni, stava andando a Boston, per i funerali del secondo marito della madre.

Lascia tre figli piccoli, Loubna Lafquiri, belga-marocchina, insegnante di educazione fisica alla scuola musulmana a Schaerbeek, la stessa zona dove vivevano i suoi carnefici. Stavano tornando a casa, a New York, due fratelli olandesi, Alexander e Sascha Pinczowski, poco più che ventenni. Niente da fare neanche per Andrè Adam, diplomatico franco-belga, 79 anni, ex ambasciatore del Belgio in Zaire negli anni ’90 e dopo in Algeria, quindi ambasciatore a Washington e infine rappresentante presso l’Onu.

C’è anche una vittima cinese: è Frank Deng, 24 anni, di passaggio da Zaventem verso la Slovenia. Infine, il caso degli americani, di cui non si sa molto, se non che almeno due dovrebbero essere stati riconosciuti. Manca l’ufficialità ma si pensa siano Justin e Stephanie Shults.

(di Marcello Campo/ANSA)

Ultima ora

17:02Calcio: Montella soddisfatto, Milan fa ciò che chiedo

(ANSA) - MILANO, 22 LUG - Vincenzo Montella vede crescere il suo Milan, che in Cina ha steso il Bayern Monaco pochi giorni dopo la sconfitta contro il Borussia Dortmund. "Ho visto una squadra più convinta e più corta sul campo. Abbiamo affrontato anche i duelli con grande determinazione: sono molto soddisfatto", ha detto l'allenatore rossonero dopo la sfida di Shenzhen, spiegando di aver apprezzato in particolare "la capacità della squadra di mettere in pratica le poche cose che ho proposto fino ad ora". Fra gli avversari ha giocato anche uno degli obiettivi di mercato del Milan, il centrocampista Renato Sanches. "Non parlo di un calciatore di un'altra squadra. Ma sicuramente è un ragazzo di prospettiva e di qualità", ha tagliato corto Montella, che ha lasciato fuori Carlos Bacca, la cui avventura rossonera potrebbe essere al capolinea.

16:55Renzi ricorda Utoya, tenere viva speranza di quei ragazzi

(ANSA) - ROMA, 22 LUG - "Sono passati sei anni, ma è nostro dovere tenere vivo il ricordo di quei ragazzi che sognavano un mondo migliore. Fare politica significa anche tenere viva la loro speranza. Avanti, insieme". Con queste parole il segretario del Pd Matteo Renzi ricorda su Facebook la strage di Utoya a opera di Anders Brevik. "Ricordo bene - scrive Renzi - quel pomeriggio di sei anni fa. Prima la notizia dell'autobomba nel centro di Oslo, che avrebbe provocato 8 morti. Poi la sparatoria ad Utoya dove persero la vita 69 ragazzi che partecipavano ad un campus del Partito Laburista". "La Norvegia - scrive Renzi - reagì con grande forza di fronte a tutto quell'orrore. Quattro giorni dopo i norvegesi scesero in piazza in tante città. L'allora primo ministro norvegese Stoltenberg pronunciò delle parole bellissime: 'La Norvegia ce la farà. Il male può uccidere gli individui, ma non potrà mai sconfiggere un popolo intero'".

16:55Insulti razzisti: Salvini, poliziotto merita un premio

(ANSA) - ROMA, 22 LUG - "Io sto con questo Poliziotto! Altro che sospensione, merita in premio per aver evitato morti o feriti. È la Boldrini che ha sbagliato lavoro". Così su Facebook il segretario della Lega, Matteo Salvini sul caso del poliziotto sospeso per aver pubblicato un video, su un extracomunitario sorpreso mentre percorreva l'autostrada in bicicletta, contenente commenti razzisti e sulla presidente della Camera.

16:41Infermiere ucciso: fermato autore omicidio, confessa

(ANSA) - SALERNO, 22 LUG - È stato arrestato con l'accusa di omicidio volontario aggravato da futili motivi e dalla presenza di un minore, l'assassino di Maurizio Fortino, il 53enne accoltellato, l'altra sera, a Nocera Inferiore nel Salernitano. A sferrargli una coltellata che gli ha perforato un polmone, secondo l'accusa, è stato stato Davide Sanzone Giancane, 42enne detto il "siciliano", già noto alle forze dell'ordine, fermato dai carabinieri della Sezione Radiomobile del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore e che ha confessato il delitto. L'aggressore, secondo la ricostruzione fornita dai carabinieri, è stato sorpreso per le vie del centro cittadino dopo aver accoltellato l'infermiere che lavorava nel dipartimento di salute mentale dell'ospedale Umberto I. Alla base dell'aggressione motivi di gelosia.

16:07Siccità, Zingaretti: a Roma l’acqua sta finendo

(ANSA) - ROMA, 22 LUG - "Il problema c'è ed è grave. Sta finendo l'acqua a Roma", sintetizza il governatore del Lazio Zingaretti. "La mia preoccupazione come sindaca di Roma è che sia fatto tutto il possibile per assicurare l'acqua a oltre un milione di cittadini, agli ospedali, ai vigili del fuoco, alle attività commerciali - dice Virginia Raggi -. Mi auguro che Regione e Acea trovino quanto prima una soluzione condivisa". Ieri la municipalizzata ha annunciato che dovrà razionare a turno l'acqua per 1,5 milioni di Roma, dopo la decisione della Regione di sospendere i prelievi dal Lago di Bracciano. "Riteniamo questo atto della Regione Lazio abnorme e illegittimo ma soprattutto inutile rispetto alla tutela del lago - dice il presidente di Acea Ato2 Paolo Saccani -. Dal lago Acea sta derivando 86 mila metri cubi al giorno, a cui corrisponde un abbassamento di 1,5 millimetri. Il lago di Bracciano è profondo 164 metri". Saccani ha ribadito che in 7 giorni - lo stop ai prelievi é dal 28 luglio - non si potrà che razionare l'acqua.

16:05Stalking: perseguita ex fidanzata, arrestato ventisettenne

(ANSA) - COSENZA, 22 LUG - La Squadra mobile di Cosenza ha arrestato un giovane di 27 anni, D.A., di Rende, accusato di stalking, danneggiamento e violenza sessuale ai danni dell'ex fidanzata. L'arresto é stato fatto in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip su richiesta della Procura della Repubblica. L'indagine che ha portato all'arresto del 27enne é scattata dopo la denuncia presentata alla Squadra mobile nei confronti di D.A dall'ex fidanzata del giovane. Gli investigatori hanno trovato in breve tempo riscontri al contenuto della denuncia nei confronti del 27enne, accusato di una serie di minacce, molestie, ingiurie, pedinamenti, controlli a distanza e violenze fisiche e morali nei confronti dell'ex fidanzata, fino alla distruzione del suo cellulare. (ANSA).

15:59Tennis: Atp Umago, oggi il derby Lorenzi-Giannessi

(ANSA) - ROMA, 22 LUG - Sarà il derby azzurro fra Paolo Lorenzi e Alessandro Giannessi a decidere stasera il finalista della parte bassa del tabellone del "Croatian Open", torneo Atp 250 con montepremi di 482.060 euro in corso sui campi in terra rossa di Umago, in Croazia. Il 35enne senese si è aggiudicato i due precedenti confronti con il 27enne spezzino. Ieri, nei quarti, Giannessi, numero 104 Atp, ha battuto in rimonta per 6-7, 6-2, 7-5 il brasiliano Rogerio Dutra Silva, numero 64, protagonista nel turno precedente dell'eliminazione del francese Gael Monfils, numero 2 del seeding. Mentre Lorenzi, numero 34 e quarta testa di serie, ha sconfitto, anche lui in rimonta per 1-6, 7-5, 6-3 il ceco Jiri Vesely, numero 57 e ottava testa di serie. Eliminato, invece, Fabio Fognini, numero 27 e terzo favorito del seeding, nonché campione in carica. Il 30enne di Arma di Taggia ha ceduto per 6-7, 6-2, 7-6, dopo oltre due ore e un quarto di battaglia, il 19enne russo Andrey Rublev, numero 74, ripescato come lucky loser.

Archivio Ultima ora