Papa: basta guerre e terrore, accogliere i profughi

Pubblicato il 27 marzo 2016 da redazione

Pope Francis leads the Easter Holy mass in Saint Peter's square, Vatican City, 27 March 2016.    ANSA/ANGELO CARCONI

Pope Francis leads the Easter Holy mass in Saint Peter’s square, Vatican City, 27 March 2016.
ANSA/ANGELO CARCONI

CITTA’ DEL VATICANO. – “Di fronte alle voragini spirituali e morali dell’umanità, di fronte ai vuoti che si aprono nei cuori e che provocano odio e morte, solo un’infinita misericordia può darci salvezza. Solo Dio può riempire col suo amore questi vuoti, questi abissi, e permetterci di non sprofondare ma di continuare a camminare insieme verso la Terra della libertà e della vita”.

Nel suo messaggio pasquale Urbi et Orbi, papa Francesco ha voluto rinnovare il suo augurio di pace e di speranza per il mondo, per la fine delle situazioni di “sopruso e violenza”, dei conflitti che punteggiano il pianeta, degli attacchi terroristici ripetutisi anche negli ultimi giorni.

“Il mondo è pieno di persone che soffrono nel corpo e nello spirito, mentre le cronache giornaliere si riempiono di notizie di efferati delitti, che non di rado si consumano tra le mura domestiche, e di conflitti armati su larga scala che sottomettono intere popolazioni a indicibili prove”, ha detto dalla loggia centrale di San Pietro, dopo la messa del giorno di Pasqua, al termine della quale ha salutato in piazza gli ex reali del Belgio, Alberto II e Paola, a pochi giorni dai tragici attentati di Bruxelles.

Ecco, quindi il suo appello per la Siria, “Paese dilaniato da un lungo conflitto”, e la sua preghiera per “i colloquio in corso”, affinché “si possano raccogliere frutti di pace e avviare la costruzione di una società fraterna”.

L’auspicio si estende anche alle altre zone di tensione nel bacino del Mediterraneo e in Medio oriente, “in particolare in Iraq, nello Yemen e in Libia”. Così come in Terrasanta per “la convivenza tra israeliani e palestinesi”, tramite “un negoziate diretto e sincero”.

Francesco non ha trascurato “gli sforzi intesi a raggiungere una soluzione definitiva alla guerra in Ucraina”, con “le iniziative di aiuto umanitario, tra cui la liberazione di persone detenute”. La sua “vicinanza” è andata quindi “alle vittime del terrorismo, forma cieca ed efferata di violenza che non cessa di spargere sangue innocente in diverse parti del mondo, come è avvenuto nei recenti attentati in Belgio, Turchia, Nigeria, Ciad, Camerun e Costa d’Avorio”.

E ha invocato “buon esito” anche per le “prospettive di pace” in Africa e di distensione in Venezuela. Il pensiero del Pontefice, poi, si è concentrato poi sull’invito a “non dimenticare gli uomini e le donne in cammino alla ricerca di un futuro migliore, schiera sempre più numerosa di migranti e di rifugiati – tra cui molti bambini – in fuga dalla guerra, dalla fame, dalla povertà e dall’ingiustizia sociale”: “fratelli e sorelle”, ha sottolineato, che “sulla loro strada incontrano troppo spesso la morte o comunque il rifiuto di chi potrebbe offrire loro accoglienza e aiuto”. Non sono mancati, nel ricordo del Papa, i cristiani perseguitati per la loro fede – cui ha augurato “Non abbiate paura” – così come i colpiti “dagli effetti dei cambiamenti climatici, che non di rado provocano siccità o violente inondazioni, con conseguenti crisi alimentari in diverse parti del pianeta”.

Il “rassicurante messaggio” di Gesù risorto, ha concluso prima del suo augurio finale di Buona Pasqua, “aiuti ciascuno di noi a ripartire con più coraggio, con più speranza, per costruire strade di riconciliazione con Dio e con i fratelli. Ne abbiamo tanto bisogno!”.

Ultima ora

12:37Leggi razziali: Boldrini, non esiste un fascismo buono

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - "Le leggi razziali approvate dal Parlamento italiano rappresentano una gravissima vergogna che ci portiamo dietro: non esiste un fascismo buono, poi rovinato da altri". Lo ha detto la Presidente della Camera, Laura Boldrini, su Radio Rai 1, nel giorno in cui alla Camera si terrà un incontro in memoria dell'approvazione di quelle leggi, di 80 anni fa. "Il concetto di razza è sempre stato una cosa nefasta, dovrebbe essere archiviato per sempre. Pericoloso che se ne riparli", ha aggiunto Boldrini.

12:36Grillo separa suo blog da M5S, “parliamo di futuro”

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Il blog di Beppe Grillo si è ufficialmente separato dal M5S. Da questa mattina, infatti, all'indirizzo del blog dell'ex comico corrisponde un sito totalmente diverso con una testata in rosso dove campeggia la scritta "il blog di Beppe Grillo". "C'è un futuro e voglio andarvelo a far vedere", è la frase di Grillo che apre il blog con un lungo intervento dell'ex comico. Il riferimento del M5S da oggi sarà quindi "ilblogdelleStelle" che, al momento, mantiene la stessa impaginazione del vecchio blog di Grillo.

12:30Terremoto 8.2 nel golfo di Alaska, allerta tsunami

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Una scossa di terremoto di magnitudo 8.2 si è verificata in mare nel golfo dell'Alaska, a circa 278 km a sudest di Kodiak, a 10 km di profondità. Lo riferisce l'istituto geologico americano Usgs. Diramata un'allerta tsunami.

12:23Incidente Milano: dissequestrata fabbrica, operativa da oggi

(ANSA) - MILANO, 23 GEN - E' stata dissequestrata, tranne che nella parte del forno e della vasca dove si è verificata una fuoriuscita di gas, ed è tornata operativa stamani la fabbrica 'Lamina' dove lo scorso 16 gennaio è avvenuto l'incidente che ha portato alla morte di quattro operai. La Procura di Milano, che aveva messo i 'sigilli' all'azienda, dopo gli accertamenti tecnici irripetibili iniziati ieri ha deciso, infatti, di dissequestrarla (le analisi proseguiranno nella parte del forno la prossima settimana) e, come ha precisato il legale Roberto Nicolosi Petringa che assiste il rappresentate legale dell'azienda, "da stamattina è tornata operativa e, non lo so per certo, ma è possibile che gli operai abbiano già potuto tornare a lavorare". Dalle analisi e dalle autopsie è emerso anche che sarebbe stato l'argon, e non l'azoto come ipotizzato in un primo momento, ad intossicare gli operai. Inoltre, è venuto a galla che l'allarme per la fuoriuscita di gas non aveva guasti e c'è da capire perché sarebbe rimasto 'muto'. (ANSA).

12:20Crollo pannelli soffitto scuola Catanzaro, nessun ferito

(ANSA) - CATANZARO, 23 GEN - Alcuni pannelli in polistirolo e cartongesso sono crollati nei pressi di un ingresso secondario del plesso dell'Istituto d'Istruzione Superiore "Petrucci - Ferraris - Maresca" di Catanzaro. La caduta dei pannelli posti sul controsoffitto dell'ingresso, provocata probabilmente dalla presenza di infiltrazioni di acqua, sarebbe avvenuto nella notte e non ha comportato alcun problema per la sicurezza degli studenti, dei docenti e del personale dell'istituto essendo l'edificio deserto. L'area della scuola dove è avvenuta la caduta dei pannelli, hanno spiegato i responsabili dell'istituto, è comunque poco utilizzata anche durante l'orario normale delle lezioni. Appena si è diffusa la notizia della caduta dei pannelli, in coincidenza con l'avvio delle lezioni, la gran parte degli studenti dell'istituto ha deciso di non entrare in classe.(ANSA).

12:19Mattarella a Castellana, visita alle Grotte

(ANSA) - CASTELLANA (GROTTE), 23 GEN - Il capo dello Stato, Sergio Mattarella, è arrivato a Castellana Grotte (Bari) dove sta per iniziare la sua visita alle caratteristiche Grotte, cavità di origine carsica antiche cento milioni di anni, in occasione dell'ottantesimo anniversario della loro scoperta, il 23 gennaio del 1938, quando lo spettacolare paesaggio di stalattiti, cristalli e alabastri fu ammirato per la prima volta. Ad accompagnare il presidente della Repubblica, che scenderà fino a 60 metri di profondità, sarà Franco Anelli, figlio dell'omonimo speleologo lodigiano che si calò per primo nelle Grotte. Un momento emozionante che sarà rievocato oggi, per il presidente Mattarella, da una speleologa che si calerà nella Grave, ricordando il coraggio di Anelli quando decise di avventurarsi nell'abisso delle cave su una scala di corda, dall'unico punto di contatto con la superficie. Il presidente della Repubblica entrerà dalla Grave, poi farà lo stesso percorso, lungo circa 300 metri, che fece la prima volta Anelli.

12:18Anziano muore inseguendo truffatore, proseguono le indagini

(ANSA) - TORINO, 23 GEN - Continuano le ricerche dei falsi tecnici del gas che, ieri sera a Chieri, nel Torinese, hanno tentato di raggirare un anziano, morto nel tentativo di fermarli. I carabinieri stanno cercando un'auto chiara, forse di colore bianco, con la quale secondo testimoni i malviventi - due uomini - sono fuggiti. Posti di blocco sono stati allestiti in tutta la zona e nelle province di Asti e Cuneo. La vittima è Giacomo Lazzarotto, 81 anni. L'anziano è riuscito ad impedire al truffatore di rubare gioielli e soldi, ma non a bloccarlo. Inseguito, è caduto per le scale di casa, al civico 21 di via Parini, ed è morto per le conseguenze di un trauma cranico. Il falso tecnico è scappato sull'auto guidata da un complice che lo attendeva in strada. (ANSA).

Archivio Ultima ora