Paura a Washington. Uomo armato, allarme a Capitol Hill

Pubblicato il 28 marzo 2016 da redazione

Capitol Police respond to a report of shots fired on Capitol Hill,  in Washington DC, USA, 28 March 2016. EPA/MICHAEL REYNOLDS

Capitol Police respond to a report of shots fired on Capitol Hill, in Washington DC, USA, 28 March 2016. EPA/MICHAEL REYNOLDS

WASHINGTON. – Una giornata di festa nella capitale americana, tra i ‘Cherry Blossom’, i ciliegi in fiore e la ‘caccia alle uova’ alla Casa Bianca. In questo clima, con migliaia di visitatori e turisti soprattutto nella zona dei monumenti a Washington, è scattato un allarme sicurezza che ha paralizzato il centro città in un primo pomeriggio assolato: prima a Capitol Hill – sede del Congresso americano – poi anche alla Casa Bianca.

A diffondere la paura un uomo che ha tentato di entrare armato al Campidoglio, subito fermato dalla Polizia che ha sparato ferendolo. Nell’episodio è rimasta lievemente colpita anche una passante. Altissima l’allerta, in un momento di particolare emergenza per la minaccia terroristica che incombe e con la violenza cieca che soltanto martedì scorso ha colpito l’Europa al cuore con gli attacchi di Bruxelles.

Ma a Washington non è stato terrorismo. Intanto alla Casa Bianca, dove era in corso un evento ospitato da Michelle e Barack Obama e con circa 25mila ospiti, poco dopo l’allarme a Capitol Hill, è stata isolata per ragioni di sicurezza. “Un episodio distinto” hanno fatto sapere di lì a poco le forze dell’ordine, quindi la conferma che – ancora una volta – qualcuno aveva tentato di scavalcare la recinzione della residenza presidenziale, almeno secondo la Cnn. E con tutta probabilità gli ospiti presidenziali, tra uova di pasqua e coniglietti, non si sono accorti di nulla.

Contemporaneamente a New York scattava un altro allarme per un pacco sospetto individuato a Times Square, poi rientrato. Poco dopo a Miami, all’aeroporto, un altro pacco sospetto rivelatosi poi innocuo, ma un terminale dell’aeroporto è stato evacuato. A Capitol Hill l’emergenza è rimasta alta fino a quando non è giunta notizia che un sospetto, l’unico responsabile per l’episodio, era stato fermato dalla Polizia.

Secondo le prime ricostruzioni l’uomo avrebbe tentato di entrare nel complesso armato facendo reagire il metal detector ai controlli del Visitor Center affollato per la presenza di molti turisti. E’ a quel punto che ha estratto una pistola e la polizia ha aperto il fuoco, ferendolo e bloccandolo. E’ stato trasportato in ospedale dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico.

Sulle sue condizioni non si sa molto di più, è stato confermato tuttavia che era noto alle forze di sicurezza per aver in passato tentato di disturbare una sessione della Camera. Il Visitor Center, nel seminterrato, era stato creato proprio per motivi di sicurezza, dopo che nel 1998 Russell Eugene Weston Jr. – poi riconosciuto essere affetto da schizofrenia – aveva fatto irruzione a Capitol Hill aprendo il fuoco ed uccidendo due agenti di Polizia.

Le scene di paura oggi ricordano tra l’altro un episodio dello scorso aprile quando – stesso clima, stessa massiccia presenza di visitatori in città anche in occasione dei ciliegi in fiore un uomo si tolse la vita nei pressi del Congresso. Anche allora scattò un simile dispositivo di sicurezza.

Ultima ora

13:12Rigopiano: si cercano tracce cellulari, è corsa contro tempo

(ANSA) - RIGOPIANO (PESCARA), 21 GEN - Nella corsa contro il tempo per salvare le persone intrappolate dalla slavina nell'albergo Rigopiano a Farindola giocano un ruolo-chiave anche le sofisticate tecnologie in uso alla Polizia Scientifica. Analoghe sofisticate apparecchiature vengono utilizzate dalla Guardia di Finanza. Ieri sera il gatto delle nevi è riuscito a portare sul posto le strumentazioni elettroniche che vengono abitualmente utilizzate dalla Polizia per la geolocalizzazione dei cellulari e che sono state posizionate nella mansarda dell'albergo per catturare i segnali provenienti da una lista di undici cellulari forniti dalla squadra mobile di Pescara e appartenenti ai dispersi. Le strumentazioni, nonostante il buio, il freddo e la neve, hanno consentito di individuare il punto preciso in cui scavare, dando una traccia preziosa ai soccorsi.

13:02May, Trump riconoscerà importanza e significato Nato

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - La premier britannica Theresa May è convinta che il neo presidente degli Stati Uniti Donald Trump "riconosce l'importanza ed il significato della Nato" e "della cooperazione che abbiamo in Europa per garantire la nostra difesa e sicurezza collettiva". In una intervista al Financial Times, May, attesa il mese prossimo a Washington per un incontro con Trump, conferma di puntare ad un ampio accordo commerciale Gb-Usa per il dopo Brexit, ma non condivide con il tycoon l'ipotesi che l'Ue possa in futuro disintegrarsi.

13:00Bus ungherese: Alfano, profondo dolore, vicinanza a vittime

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Ho appreso con profondo dolore la notizia del terribile incidente di un pullman ungherese sulla A4, a causa del quale hanno perso la vita sedici giovani studenti". Lo ha dichiarato in una nota il ministro degli Esteri, Angelino Alfano. "Esprimo solidarietà e forte vicinanza del governo italiano alle autorità ungheresi, ai familiari delle vittime, ai feriti, confidando per questi ultimi in una pronta guarigione", ha aggiunto il ministro.

13:00Bus ungherese: Alfano, profondo dolore, vicinanza a vittime

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Ho appreso con profondo dolore la notizia del terribile incidente di un pullman ungherese sulla A4, a causa del quale hanno perso la vita sedici giovani studenti". Lo ha dichiarato in una nota il ministro degli Esteri, Angelino Alfano. "Esprimo solidarietà e forte vicinanza del governo italiano alle autorità ungheresi, ai familiari delle vittime, ai feriti, confidando per questi ultimi in una pronta guarigione", ha aggiunto il ministro.

12:56Morto Renato Buzzonetti, per 30 anni medico dei Papi

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 21 GEN - E' morto questa notte a Roma all'età di 92 anni il dottor Renato Buzzonetti, che dal 1978 era stato medico di san Giovanni Paolo II e di Benedetto XVI. Lo rendono noto l'Osservatore Romano su Twitter e la Radio Vaticana sul suo sito. Nato a Roma il 23 agosto 1924, Buzzonetti era andato in pensione nel giugno 2009. Per ventisei anni medico principale di Karol Wojtyla, per quattro di Joseph Ratzinger e, prima, del beato Paolo VI, come secondo del dottor Mario Fontana, e di Albino Luciani. Benedetto XVI gli aveva concesso il titolo onorifico di archiatra pontificio emerito.

12:54Sci: cdm, Lindsey Vonn vince discesa Garmisch-Partenkirchen

(ANSA) - GARMISCH-PARTENKIRCHEN (GERMANIA), 21 GEN - La statunitense Lindsey Vonn ha vinto la discesa di coppa del mondo di Garmisch-Partenkirchen, cogliendo la sua vittoria n.77 in coppa del mondo: mai una donna era riuscita a tanto. Inoltre, la campionessa Usa era solo alla seconda gara dopo il suo rientro alle competizioni a causa di un paio di incidenti che l'hanno tenuta bloccata per quasi un anno. Vonn - 32 anni, tre titoli mondiali, un oro olimpico e quattro coppe del mondo - ha chiuso con il tempo di 1.43.41, precedendo la svizzera Lara Gut in 1.43.56 e la tedesca VIktoria Rebensburg in 1.43.89. Miglior azzurra e' stata Sofia Goggia, quinta in 1.44.29.

12:48Rigopiano: estratto altro cadavere, vittime salgono a 5

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Il cadavere di un uomo è stato recuperato dai soccorritori sotto le macerie dell'albergo di Rigopiano: si tratta del terzo corpo senza vita estratto tra la notte e stamani: il bilancio ufficiale delle vittime sale dunque a cinque. Nel frattempo i Vigili del Fuoco percepiscono altri segnali sotto la neve e le macerie: "stiamo verificando, potrebbero essere persone vive, ma anche le strutture dell'albergo che si muovono sotto il peso nella neve", ha spiegato il dirigente Alberto Maiolo al centro operativo di Penne.

Archivio Ultima ora