L’esercito siriano libera Palmira sfregiata dall’Isis

Pubblicato il 28 marzo 2016 da redazione

This photo released on Sunday March 27, 2016, by the Syrian official news agency SANA, shows destroyed statues at the damaged Palmyra Museum, in Palmyra city, central Syria. The amount of destruction found inside the archaeological area in the historic town  was similar to what experts have expected but the shock came Monday from inside the local museum where the extremists have caused wide damage demolishing invaluable statues that were torn to pieces. (SANA via AP)

This photo released on Sunday March 27, 2016, by the Syrian official news agency SANA, shows destroyed statues at the damaged Palmyra Museum, in Palmyra city, central Syria. The amount of destruction found inside the archaeological area in the historic town was similar to what experts have expected but the shock came Monday from inside the local museum where the extremists have caused wide damage demolishing invaluable statues that were torn to pieces. (SANA via AP)

MOSCA. – Palmira liberata, Palmira ferita. Ora che le truppe di Damasco hanno ripreso il controllo della ‘perla del deserto’, anche e soprattutto grazie alla copertura aerea russa che nei giorni precedenti la vittoria ha scatenato una vera e proprio pioggia di fuoco sulle postazioni dello Stato Islamico, alla soddisfazione per aver messo a segno una vittoria “significativa e simbolica” – parole di Putin – segue l’apprensione per capire cosa ne è stato delle spettacolari rovine romane e dei tesori archeologici finiti nelle mani dell’Isis per quasi un anno.

E per gli esperti siriani si tratta di uno “shock”. I primi rapporti parlano d’innumerevoli reliquie e statue demolite. Il direttore delle antichità e dei musei, Maamoun Abdulkarim, ha detto che un team di esperti si recherà presto a Palmira per fare una stima dei danni. Lo stesso Karim andrà al sito archeologico una volta che le squadre di artificieri rimuoveranno gli esplosivi nascosti dall’Isis prima di perdere il controllo della città.

Mosca invierà artificieri, robot e mezzi speciali questa settimana proprio per sminare la zona archeologica. Poi si potrà procedere alla conta vera e propria. Tempo stimato? Due o tre settimane. Certo, tutto considerato poteva anche andare peggio. Sempre Abdulkarim, contattato da Sputniknews, ha sottolineato come “l’anfiteatro, la via centrale con il suo colonnato e le mura dei templi” sembrino in “perfette condizioni”.

Ma sono valutazioni a caldo, tutto va ancora verificato; di sicuro l’opera di restauro del sito archeologico patrimonio Unesco non sarà una passeggiata e secondo Abdulkarim richiederà un impegno di almeno cinque anni. L’Unesco, per l’appunto, si è già attivato e non appena possibile invierà un suo team di esperti in loco.

Mosca ha già detto che farà di tutto per facilitare il lavoro degli esperti e il rappresentate presidenziale per la cooperazione culturale, Mikhail Shvydkoi, ha subito chiarito che la Russia sarà certamente coinvolta nel processo di ricostruzione e restauro di Palmira. “La questione – ha detto – è stata discussa a lungo”.

Mosca insomma vuole ‘esserci’ nella pace oltre che nella guerra – la presa di Palmira, città strategica per aprirsi la via fino ai confini con l’Iraq, è stata d’altra parte definita “cruciale” da Vladimir Putin e il presidente iraniano Hassan Rohani in una lunga conversazione telefonica.

La Russia, infatti, ha ora tutto l’interesse a mostrare il suo ‘volto buono’ in Medio Oriente – il ministro degli Esteri Serghei Lavrov ha appoggiato con calore la proposta italiana di dislocare i ‘caschi blu della cultura’ a Palmira – e non a caso il direttore dell’Hermitage, Mikhail Piotrovsky, ha offerto l’aiuto del museo per valutare i danni e stilare un progetto di restauro; proposta che sembra aver accolto il favore della direttrice generale dell’Unesco, Irina Bokova.

Gli esperti siriani, ad ogni modo, avranno un ruolo centrale in ogni aspetto del futuro di Palmira, visto il loro alto ‘expertise’. E proprio il ministro Gentiloni, in un tweet, ha voluto ricordare “Khaled Assad, il suo custode ucciso dai terroristi”.

(di Mattia Bernardo Bagnoli/ANSA)

Ultima ora

22:16Francia: primarie, sarà ballottaggio Hamon-Valls

(ANSA) - PARIGI, 22 GEN - Ballottaggio fra Benoit Hamon, rappresentante dell'ala sinistra del partito socialista, e l'ex primo ministro Manuel Valls: questo il risultato del primo turno delle primarie socialiste che si sono svolte oggi. Secondo i responsabili socialisti che hanno fornito le cifre dello spoglio di oltre un terzo dei seggi, Hamon ha raccolto il 31,56%, Valls il 31,56. Al terzo posto, molto distaccato, Arnaud Montebourg con il 18,70%.

22:15Scuole Leonessa chiuse sine die dopo sos Grandi Rischi

(ANSA) - RIETI, 22 GEN - "Ho deciso con un'ordinanza di tenere chiuse le scuole sine die leggendo quanto dice la Commissione Grandi Rischi". E' quanto afferma all'ANSA il sindaco di Leonessa, uno dei comuni del Reatino maggiormente colpiti dai terremoti di agosto e ottobre, Paolo Trancassini. Il sindaco si riferisce alla nota diramata al termine dell'ultima riunione della Commissione grandi rischi sul potenziale rischio di forti scosse nel centro Italia.

22:12Jared Kushner,marito Ivanka,giura:e’ consigliere Trump

(ANSA) - NEW YORK, 22 GEN - Jared Kushner, il marito di Ivanaka Trump, ha giurato divenendo il consigliere senior del presidente Donald Trump. La nomina di Kushner e' stata 'promossa' dal Dipartimento di Giustizia americano, secondo il quale non viola le norme anti-nepotismo. Il giuramento di Kushner arriva nel giorno del primo colloquio telefonico fra Trump e il premier di Israele Benyamin Netanyahu. Trump nei giorni scorsi ha detto che Kushner, di fede ebraica, e' l'unico che puo' portare la pace in Medio Oriente.

22:09Roma: Baldissoni “Porte chiuse Defrel? Non è detto sia così”

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - "Il Sassuolo ha chiuso le porte per Defrel? Leggo anche io queste cose ma non è detto che sia vero. Ma come sapete noi non commentiamo il mercato: se ci dovesse essere un'opportunità per rinforzare la Roma la coglieremo". Così il dg della Roma, Mauro Baldissoni, intervistato da Premium prima del match contro il Cagliari. "Non ci siamo ancora mossi forse perché siamo già forti cosìn - aggiunge - Non compreremo tanto per comprare ma se lo faremo andremo a prendere un giocatore funzionale. Il mister ha detto che non ha chiesto nessuno e che la squadra va bene anche così. Se ci sarà un'opportunità bene, altrimenti resteremo così".

21:48Sindaco Montereale, gente ha paura dopo nota Grandi Rischi

(ANSA) - MONTEREALE (L'AQUILA), 22 GEN - "La situazione in Alto Aterno è drammatica. La gente ha paura, il comunicato stampa come quelli della Commissione grandi rischi ha allarmato tutti, scuole inagibili, municipi inagibili, verifiche da fare per migliaia di abitazioni, da giorni chiediamo una tensostruttura per ospitare le persone nella frazione di Cesaproba non fornita semplicemente per cavilli burocratici". Così il sindaco di Montereale, Massimiliano Giorgi, al termine di un vertice svoltosi nel comune più grande dell'alta valle dell'Aterno, epicentro dei terremoti del 18 gennaio scorso, contestualmente interessato da giorni di copiose nevicate. E' stata chiesta la convocazione di una riunione presso la prefettura dell'Aquila alla presenza del presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, anche quale vice commissario alla ricostruzione. All'incontro hanno partecipato sindaci di Capitignano, Campotosto, Cagnano Amiterno, Barete, e Pizzoli (L'Aquila).

21:45Atalanta batte Samp, rigore Gomez porta orobici al 6/o posto

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - L'Atalanta dei giovani (oggi in campo due classe '99, Bastoni e Melegoni) continua a sorprendere e vincere. Al 'Fratelli d'Italia' ne fa le spese la Sampdoria che continua nel suo periodo no (due punti nelle ultime sei partite). Finisce 1-0, grazie ad un rigore realizzato dal 'Papu' Gomez al 10' st per un fallo fischiato su Petagna. Con questo successo i nerazzurri di Gian Piero Gasperini tornano prepotentemente in zona Europa, approfittanado dei passi falsi di Lazio e Milan: stasera sono al sesto posto in classifica con 38 punti, davanti al Milan (37) e un punto sotto l'Inter (39).

21:43Rugby: Champions, Wasps battono Zebre e riprendono Festuccia

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Gli inglesi del Wasps hanno battuto le Zebre per 41-27 (22-13) in una partita del gruppo 2 della Champions del rugby, giocata allo stadio Lanfranchi di Parma davanti a 2500 spettatori. Questi i marcatori:: 9' cp Canna (3-0); 14' m Bellini tr Canna (10-0); 17' cp Cipriani (10-3); 25' cp Violi (13-3); 32' m Johnson (13-8); 37' m Cipriani tr Cipriani (13-15); 40' m Daly (13-22); s.t. 13' m Johnson tr Cipriani (13-29); 19' m Wade (13-34); 29' m Baker tr Canna (20-34); 36' m Hughes tr Cipriani (20-41); 40' m Ruzza tr Violi (27-41). Dopo il match, i Wasps hanno annunciato l'arrivo, proprio dalle Zebre (che oggi non lo hanno schierato) di Carlo Festuccia, con un contratto fino al termine della stagione. "Sono felice di tornare negli Wasps - ha commentato Festuccia -, dove in passato ho trascorso 3 anni fantastici. E' stato bello vedere che stanno facendo un ottimo lavoro, e ora voglio dare il mio contributo fino al termine della stagione. Ero contento di essere tornato in Italia, ma gli ultimi 6 mesi sono stati duri".

Archivio Ultima ora