Morto aggressore tassista: Pm, ‘commenti fanno riflettere’

(ANSA) – BOLOGNA, 29 MAR – “Sono affermazioni molto crude, la maggioranza certamente sopra le righe. Però sono sentimenti che molte persone provano e quindi devono fare riflettere e forse, ancora una volta, mostrano il forte disagio ed il senso di abbandono che le vittime di reati violenti, purtroppo, troppo spesso percepiscono”. Il procuratore aggiunto di Bologna, Valter Giovannini, coordinatore ‘criminalità comune’ e ‘fasce deboli’, gruppi che lo portano a frequente contatto con vittime di reati, risponde così ad una domanda sui tanti commenti apparsi su Facebook dopo la morte in carcere di Carlo Bellotti, il ferrarese di 54 anni che venerdì sera ha aggredito con un martello frangivetro un tassista di 67 anni, Isauro Zarantonello. Come riportato dalla stampa locale, la stessa vittima ha scritto: “Ho appena appreso da Studio Aperto che il mio aggressore è misteriosamente morto in carcere. E’ un bene perché questo non può più nuocere a nessuno”. Sono seguiti commenti di persone che si sono rallegrate della morte dell’arrestato.(ANSA).

Condividi: