Russia 2018: Vinotinto, alla ricerca della vittoria smarrita

venezuela_peru

CARACAS – La vittoria perduta. Questo può essere, in sintesi, il biglietto da visita della vinotinto in questo periodo. Infatti la nazionale allenata da Noel Sanvicente non porta a casa l’intera posta in palio dalla gara contro la Colombia: vittoria 1-0 grazie alla rete di Salomón Rondón.

Oggi a Barinas, la Vinotinto ospita il Cile di Arturo Vidal, in una gara valevole per la sesta giornata delle qualificazioni Conmebol per il mondiale Russia 2018. I ragazzi allenati da Sanvicente, si presentano sul rettangolo verde della Carolina con il dente avvelenato dopo la vittoria sfumata nel recupero contro il Perú: pari per 2-2. Il rivale di stasera, non solo é il campione in carica della Coppa America, ma é anche una nazionale che non ha mai battuto in casa.

Venezuela ha affrontato in 25 occasioni la Roja con un bilancio di 2 vittorie, 5 pareggi e 18 sconfitte con 13 reti segnate e 61 reti subite.

I momenti di gioia della vinotinto sono il 2-1 ottenuto durante la Coppa América 2011: dove uno dei marcatori é stato l’italo-venezuelano Gabriel Cichero e poi lo 0-2 inflitto a Santiago alla Roja durante le qualificazioni per il mondiale Corea-Giappone del 2002. Il Venezuela ha ospitato in 9 occasioni il Cile, ma qui il bilancio non é affatto favorevole ai padroni di casa, troviamo un solo pari e 8 ko. L’unico pari é stato nel 1996, durante le qualificazioni per il mondale Francia ’98, allora la gara finí 1-1: casualmente quella gara si disputó a Barinas, lo scenario di stasera.

Per il match di oggi dovrebbero partire titolari l’attaccante Adalberto Peñaranda e l’ex centrocampista del CSIV di Valencia Luis Manuel Seijas. Il bomber del Granada scenderà in campo al posto di Salomón Rondón assente per somma di ammonizioni. Mentre il regista rinforzerá il centrocampo della vinotinto. Seijas non ha disputato l’incontro in Perú per squalifica. Dovrebbero rientrare nell’undici titolare: Roberto Rosales e José Manuel Velázquez anche loro assenti nel turno precedente per somma di cartellini gialli.

La Roja per la gara contro il Venezuela dovrá fare a meno di Matías Fernández e Marcelos Días, entrambi out per infortunio oltre al portiere Claudio Bravo che dovrá scontare un turno di squalifica. Ma, per questo incontro, il commissario tecnico Juan Antonio Pizzi, avrá nuovamente a disposizione l’ex Juventus Arturo Vidal che ha giá caricato i suoi: “Dobbiamo andare in Venezuela a recuperare i punti persi contro l’Argentina”.

In generale d’è da dire che il Cile é una delle nazionali che ha dato piú filo da torcere alla vinotinto in casa ed in trasfreta. La nazionale venezuelana, se vuole ritrovare la vittoria smarrita, dovrá prima sfatare il tabú Cile. Sanvicente, sa che avere coraggio non è mai significato non avere paura.

Le persone coraggiose sono quelle che affrontano i loro timori e le loro incertezze; sono quelle che le ribaltano a loro vantaggio usandole per diventare ancora più forti; negli occhi dei nostri, oggi, forse c’è anche un po’ di timore, come sempre quando arrivi a un momento decisivo. E allora coraggio, il mister vinotinto saprá dare quella carica in piú ai suoi ragazzi.

(Fioravante De Sinmone/Voce)