Ancora in attesa degli indennizzi. Cresce la rabbia dei risparmiatori

Pubblicato il 29 marzo 2016 da redazione

proteste-contro-banca-etruria

ROMA. – A tempo ormai scaduto ancora non è scritta nero su bianco la soluzione per indennizzare gli obbligazionisti delle 4 banche che hanno visto sfumare i loro risparmi. Uno stallo che lascia sempre più disorientati – e arrabbiati – i risparmiatori, che porteranno le loro istanze alla Banca d’Italia, mentre i consumatori annunciano l’avvio delle prime cause di chi ha preferito la via della giustizia ordinaria.

La soluzione, nelle intenzioni dell’esecutivo, dovrebbe passare per un decreto legge che riscrive le norme inserite in legge di Stabilità su arbitrati e valutazione ‘caso per caso’ degli indennizzi, e che, soprattutto, dovrebbe aumentare, in modo consistente, le risorse da destinare ai risparmiatori delle vecchie Banca Etruria, Banca Marche, Carife e Carichieti.

Servirà ancora qualche giorno però, dicono dal governo, perché il nuovo decreto veda la luce. Non solo perché sia Pier Carlo Padoan sia Matteo Renzi in questi giorni hanno impegni internazionali – il ministro dell’Economia a Parigi e il premier in un tour negli Stati Uniti – ma soprattutto perché per potenziare il fondo di solidarietà che al momento può arrivare “fino a 100 milioni”, come recita la Stabilità 2016, serve il via libera europeo.

Proprio alla vigilia della scadenza dei termini, il governatore della Banca d’Italia è stato ricevuto dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: un incontro di routine – spiegano le diverse fonti – nel quale si è fatto un giro di orizzonte sulla situazione economica e finanziaria del Paese. Ma certo, anche se non ci sono conferme, non è escluso che possa essere stato toccato anche il tema degli effetti del salvataggio della quattro bad bank, che era entrato anche nel discorso di fine anno del Capo dello Stato.

Lo scoglio da superare per l’arrivo del provvedimento è sempre quello degli aiuti di Stato, che aveva stoppato l’intervento iniziale appunto a un massimo di 100 milioni. Ora con Bruxelles, assicurano però dal Tesoro, l’interlocuzione sta andando avanti positivamente e oramai sembra davvero ‘questione di pochi giorni’. Il nuovo decreto dovrebbe allargare la platea, distinguendo solo (ma su questo ancora c’è un confronto aperto anche nell’esecutivo) tra i correntisti delle 4 banche e chi invece, da non correntista, aveva acquistato le obbligazioni subordinate sul mercato secondario avvalendosi di intermediari (risparmiatori, dunque, teoricamente più ‘esperti’).

Col provvedimento si dovrebbe risolvere poi anche la questione dei crediti d’imposta (Dta) rimasti a carico delle bad bank e che invece dovrebbero finire nei bilanci dei nuovi 4 istituti in bonis guidati da Roberto Nicastro.

Intanto le opposizioni, così come i consumatori, attaccano un governo che “salva i banchieri ma non i risparmiatori”, come dicono da Forza Italia e che porta avanti un “indecoroso scaricabarile” tra ministero dell’Economia, Ue e Banca d’Italia, come incalzano Adusbef e Federconsumatori. Mentre il Codacons annuncia che nei prossimi giorni partiranno le prime “20 cause” di chi ha scelto il tribunale per far valere le proprie ragioni, con altre “migliaia che potrebbero essere presentate nei prossimi mesi”.

I risparmiatori del comitato ‘Vittime del salva-banche’, comunque, domani cercheranno di spiegare le loro ragioni al direttore dell’Unità di Risoluzione e Gestione delle Crisi di Banca D’Italia, Stefano De Polis. Un incontro sul quale ripongono poche speranze, in attesa di risposte dal governo che, lamentano, ancora non è arrivata.

Ma in fondo, è il ragionamento che si fa nella maggioranza, la scadenza del 30 marzo era quella fissata con la Stabilità, ma se si sceglie di cambiare tutto, dicendo addio agli arbitrati affidati all’Anac di Cantone e alzando ad almeno 280-300 milioni il fondo – a spese delle banche – non è drammatico se si oltrepassa un poco il termine.

(di Silvia Gasparetto/ANSA)

Ultima ora

00:58Medico, Trump assume farmaci per capelli

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - Tra i farmaci assunti da Trump figurano la Propecia (finasteride) contro la caduta dei capelli e il Crestor (rosuvastatina) per abbassare il colesterolo. Lo ha detto il contro ammiraglio Ronny L. Jackson, medico della Casa Bianca, aggiungendo che il presidente trarrebbe vantaggi da una dieta con meno grassi.

00:55Calcio: Var irrompe in Fa cup e regala un gol al Leicester

(ANSA) - LONDRA, 16 GEN - Svolta storica nel calcio inglese dove, per la prima volta, un gol è stato assegnato con l'ausilio della Var, sperimentata nella Fa cup nell'attesa della sua introduzione anche in Premier League. Durante la partita fra Leicester e Fleetwood Town (squadra di III Divisione), vinta dalle 'Foxes' 2-0 e valida per il terzo turno, l'arbitro ha fatto ricorso al sussidio tecnologico e, dopo avere annullato in un primo momento la rete del 2-0 firmata da Kelechi Iheanacho, dopo 70" di consultazione, ha ribaltato la propria decisione, concedendo il gol del raddoppio che era stato realizzato al 32' del secondo tempo. Una rivoluzione nella terra dove è nato il calcio. Un "grazie" con tanti punti esclamativi è apparso sull'account Twitter ufficiale del Leicester. (ANSA).

00:51Medico, Trump assume farmaci per capelli

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - Tra i farmaci assunti da Trump figurano la Propecia (finasteride) contro la caduta dei capelli e il Crestor (rosuvastatina) per abbassare il colesterolo. Lo ha detto il contro ammiraglio Ronny L. Jackson, medico della Casa Bianca, aggiungendo che il presidente trarrebbe vantaggi da una dieta con meno grassi.

00:33Calcio: doppio Balo non basta, 2-2 in derby Costa Azzurra

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Una doppietta di Balotelli non basta al Nizza per aggiudicarsi in trasferta il derby della Costa Azzurra. Sul terreno del Louis II, a Montecarlo, finisce 2-2 con il Monaco, passato in vantaggio con Diakhaby (33'), ma raggiunto al 2' st e superato al 23' st dall'attaccante italiano, ora a quota 9 gol. Al 48' st Radamel Falcao mette tutti d'accordo e regala il definitivo 2-2 al Monaco. Nel tardo pomeriggio si erano disputate altre due partite della 21/a di Ligue 1: il Bordeaux è stato sconfitto in casa 2-0 dal Caen, in vantaggio al 44' st con Santini su rigore; il raddoppio è arrivato in pieno recupero, al 49', con Rodelin. Il Marsiglia, invece, ha sfruttato il fattore campo e superato 2-0 lo Strasburgo: gol di N'Jie al 34' st e Payet al 43' st. Nuova classifica: Paris Saint-Germain punti 53; Marsiglia 44; Monaco 43; Lione 42; Nantes; Nizza 31; Guincamp 39; Caen e Montpellier 27; Digione 25; Stade Rennais 25; Strasburgo 24; Bordeaux e Saint-Etienne 23; Lilla 22; Amiens e Troyes 21; Angers e Tolosa 19; Metz 12.(ANSA).

00:27Medico Casa Bianca, la salute di Trump è ottima

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - La salute di Donald Trump complessivamente è eccellente: lo ha detto il controammiraglio Ronny L. Jackson, medico della Casa Bianca, in un briefing sul primo checkup medico del presidente effettuato venerdì scorso. Anche la salute cardiaca è eccellente, ha aggiunto l'ufficiale medico, secondo cui Trump ha fortissime probabilità di completare il suo mandato senza problemi medici. Jackson ha fornito nel corso del briefing alcuni dati della visita: il presidente pesa 239 libbre (108,4 kg) mentre la sua pressione del sangue è 122/74. Donald Trump ha superato "estremamente bene" anche gli esami cognitivi (30 su 30), ha detto il medico. Se ci fosse stata la presenza dell'Alzheimer o di altri problemi mentali, ha aggiunto, i test lo avrebbero rivelato.

00:00Calcio: Ronaldinho si ritira, partita d’addio dopo Mondiali

(ANSA-AP) - SAN PAOLO (BRASILE), 16 GEN - Il fratello e agente del vincitore del Pallone d'Oro 2005, Roberto Assis, ha dichiarato che Ronaldinho lascia il calcio professionistico. Assis ha detto che la partita d'addio del fratello, che oggi ha 37 anni, molto probabilmente verrà disputata dopo la fine della Coppa del mondo in Russia, prevista il 15 luglio. Nel luglio dell'anno scorso, Ronaldinho, al termine di una partita-esibizione disputata in Cecenia, dichiarò che ormai si sentiva troppo vecchio per un certo tipo di calcio. 'Ronnie' aveva disputato l'ultima partita da professionista nel 2015, in Brasile, con la maglia del Fluminense. Nel corso della carriera ha vinto un titolo mondiale, nel 2002, una Champions con il Barcellona nel 2006 e il Pallone d'Oro. Ha pure giocato in Italia, con la maglia del Milan.

23:14Usa tagliano metà fondi all’agenzia Onu per i palestinesi

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - L'amministrazione Trump ha annunciato oggi di aver tagliato 65 dei 125 milioni di dollari destinati alla Unrwa, l'agenzia dell'Onu che assiste i profughi palestinesi. Lo rende noto il dipartimento di stato Usa in una lettera nella quale chiede all'agenzia un "riesame fondamentale" della sua attività. I restanti 60 milioni saranno erogati per impedire che l'Unrwa finisca il cash entro fine mese e chiuda. Era stato il presidente Donald Trump a minacciare il taglio dei fondi ai palestinesi se non fossero tornati al tavolo dei negoziati di pace con Israele.

Archivio Ultima ora