Ancora in attesa degli indennizzi. Cresce la rabbia dei risparmiatori

Pubblicato il 29 marzo 2016 da redazione

proteste-contro-banca-etruria

ROMA. – A tempo ormai scaduto ancora non è scritta nero su bianco la soluzione per indennizzare gli obbligazionisti delle 4 banche che hanno visto sfumare i loro risparmi. Uno stallo che lascia sempre più disorientati – e arrabbiati – i risparmiatori, che porteranno le loro istanze alla Banca d’Italia, mentre i consumatori annunciano l’avvio delle prime cause di chi ha preferito la via della giustizia ordinaria.

La soluzione, nelle intenzioni dell’esecutivo, dovrebbe passare per un decreto legge che riscrive le norme inserite in legge di Stabilità su arbitrati e valutazione ‘caso per caso’ degli indennizzi, e che, soprattutto, dovrebbe aumentare, in modo consistente, le risorse da destinare ai risparmiatori delle vecchie Banca Etruria, Banca Marche, Carife e Carichieti.

Servirà ancora qualche giorno però, dicono dal governo, perché il nuovo decreto veda la luce. Non solo perché sia Pier Carlo Padoan sia Matteo Renzi in questi giorni hanno impegni internazionali – il ministro dell’Economia a Parigi e il premier in un tour negli Stati Uniti – ma soprattutto perché per potenziare il fondo di solidarietà che al momento può arrivare “fino a 100 milioni”, come recita la Stabilità 2016, serve il via libera europeo.

Proprio alla vigilia della scadenza dei termini, il governatore della Banca d’Italia è stato ricevuto dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: un incontro di routine – spiegano le diverse fonti – nel quale si è fatto un giro di orizzonte sulla situazione economica e finanziaria del Paese. Ma certo, anche se non ci sono conferme, non è escluso che possa essere stato toccato anche il tema degli effetti del salvataggio della quattro bad bank, che era entrato anche nel discorso di fine anno del Capo dello Stato.

Lo scoglio da superare per l’arrivo del provvedimento è sempre quello degli aiuti di Stato, che aveva stoppato l’intervento iniziale appunto a un massimo di 100 milioni. Ora con Bruxelles, assicurano però dal Tesoro, l’interlocuzione sta andando avanti positivamente e oramai sembra davvero ‘questione di pochi giorni’. Il nuovo decreto dovrebbe allargare la platea, distinguendo solo (ma su questo ancora c’è un confronto aperto anche nell’esecutivo) tra i correntisti delle 4 banche e chi invece, da non correntista, aveva acquistato le obbligazioni subordinate sul mercato secondario avvalendosi di intermediari (risparmiatori, dunque, teoricamente più ‘esperti’).

Col provvedimento si dovrebbe risolvere poi anche la questione dei crediti d’imposta (Dta) rimasti a carico delle bad bank e che invece dovrebbero finire nei bilanci dei nuovi 4 istituti in bonis guidati da Roberto Nicastro.

Intanto le opposizioni, così come i consumatori, attaccano un governo che “salva i banchieri ma non i risparmiatori”, come dicono da Forza Italia e che porta avanti un “indecoroso scaricabarile” tra ministero dell’Economia, Ue e Banca d’Italia, come incalzano Adusbef e Federconsumatori. Mentre il Codacons annuncia che nei prossimi giorni partiranno le prime “20 cause” di chi ha scelto il tribunale per far valere le proprie ragioni, con altre “migliaia che potrebbero essere presentate nei prossimi mesi”.

I risparmiatori del comitato ‘Vittime del salva-banche’, comunque, domani cercheranno di spiegare le loro ragioni al direttore dell’Unità di Risoluzione e Gestione delle Crisi di Banca D’Italia, Stefano De Polis. Un incontro sul quale ripongono poche speranze, in attesa di risposte dal governo che, lamentano, ancora non è arrivata.

Ma in fondo, è il ragionamento che si fa nella maggioranza, la scadenza del 30 marzo era quella fissata con la Stabilità, ma se si sceglie di cambiare tutto, dicendo addio agli arbitrati affidati all’Anac di Cantone e alzando ad almeno 280-300 milioni il fondo – a spese delle banche – non è drammatico se si oltrepassa un poco il termine.

(di Silvia Gasparetto/ANSA)

Ultima ora

00:10Calcio: Spagna batte 2-0 la Francia, anche grazie alla Var

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - La Spagna batte 2-0 la Francia in un'amichevole disputata allo Stade de France, un monito per gli Azzurri che a settembre dovranno affrontare la Roja per le qualificazioni Mondiali. Risultato di rilievo, soprattutto perché ha inciso l'utilizzo della Var (Video assistance referee). Il sistema ha consentito di annullare, per fuorigioco, una rete di Griezmann all'inizio della ripresa. Scampato il pericolo, la Spagna è andato in vantaggio al 23' su rigore per un fallo su Deulofeu trasformato da David Silva. Al 32', il raddoppio delle Furie Rosse è stato messo a segno dal milanista e ancora la Var è stata decisiva, annullando la segnalazione di fuorigioco fatta dal guardalinee.

23:51Calcio: Pjaca si infortuna con la nazionale croata

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - Infortunio per Marko Pjaca durante il secondo tempo dell'amichevole tra Estonia e Croazia. Il giocatore della Juventus è uscito in barella, in lacrime, a causa di un problema ad un ginocchio che, al 20', ha subito una brutta torsione. Pjaca è rimasto a terra portandosi le mani al volto, visibilmente sofferente. Ora si attende l'esito degli esami, ma sono state pessimiste le prime parole del Ct della Croazia, Ante Cacic, nel dopo partita: "L'infortunio sembra qualcosa di serio". La partita è terminata con la vittoria per 3-0 dell'Estonia.

23:35Calcio: Bonucci, in Spagna difficile ma non battuti

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - "Sono contento perché sta nascendo un bel gruppo con i giovani che stanno portando entusiasmo e spensieratezza, alle quali si aggiunge l'esperienza dei 'vecchi'". Leonardo Bonucci, autore del gol vittoria contro l'Olanda, vede una crescita dell'Italia ed - ai microfoni di Raiuno - afferma "tutto è utile per la crescita della squadra. Ci credevamo ed ora bisogna acquisire personalità". Il 2 settembre in Spagna l'Italia si giocherà la qualificazione al Mondiale in Russia: "Sarà difficile - afferma il difensore bianconero - ma non partiamo certo battuti". Ultima battuta sul caso Barzagli: "Ha già risposto il mister, lui si è sempre comportato da grande professionista".

23:32Calcio: Ventura “se andremo in Russia saremo sorpresa”

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - "Stiamo cercando di esportare un'immagine e di costruirci una certa mentalità. Contava il risultato, ma la duplice posta in palio era quella e credo che l'abbiamo centrata". Così il ct dell'Italia, Gian Piero Ventura, dopo la vittoria sull'Olanda ad Amsterdam. "Sarebbe bello andare in Russia, ma ci si va solo attraverso il lavoro e un gruppo che sta nascendo. Sono convinto che lì saremo la sorpresa del Mondiale", ha aggiunto il tecnico ai microfoni Rai. "Verratti? ha fatto una partita di spessore".

23:31Calcio: l’Italia vince 2-1 in Olanda

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - Successo per 2-1 dell'Italia nell'amichevole contro l'Olanda giocata ad Amsterdam. La formazione schierata dal Ct Ventura, con ben quattro esordienti (compreso il 18enne Donnarumma tra i pali), si è ben comportata, soprattutto nel primo tempo, nel quale si sono concentrate tutte le reti. L'inizio è sfortunato con l'autorete di Romagnoli al 10'. Ma appena un minuto dopo arriva il pareggio grazie al diagonale di Eder, bravo a sfruttare un errore di rinvio degli avversari. Ed al 32' Bonucci realizza il gol vittoria, ribadendo in rete una deviazione del portiere olandese su un colpo di testa di Parolo. Nella ripresa tante sostituzioni ed un paio di interventi importanti del giovane portiere del Milan che ha 'blindato' il risultato fino al fischio finale.

21:35Sisma: Sala, ghisa che ridono non degni divisa Milano

(ANSA) - MILANO, 28 MAR - "Ho visto in rete un video di pessimo gusto dei vigili milanesi di stanza nei luoghi del sisma. Ho chiesto al comandante della Polizia locale Antonio Barbato di prendere al più presto i giusti provvedimenti". Lo ha scritto sulla sua pagina Facebook il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, commentando un video girato da alcuni agenti della Polizia locale ad Amatrice, in cui ridono ed escono dalle macerie di alcune case come degli zombie. Il video è stato diffuso su alcuni siti di quotidiani online. "Non sono questi i ghisa che noi conosciamo e per questo ritengo che vederli indossare la divisa del nostro corpo di Polizia Locale sia un'offesa per tutti noi milanesi", ha concluso. (ANSA).

21:27Poletti: presidente calcio a 5 “giocate e mandate curricula”

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - "Purtroppo devo smentire il Ministro Poletti che ha detto ai giovani che per trovare lavoro è meglio 'giocare a calcetto che inviare il proprio curriculum vitae'. Se fosse vero in Italia non esisterebbe la disoccupazione". Sulla polemica del giorno in ambito lavoro, interviene anche il presidente della Divisione Calcio a 5 della Figc-Lega Dilettanti, Andrea Montemurro. "Il calcio a 5 - dice all'Ansa - e quindi non non il 'calcetto', come lo stesso ministro Poletti lo ha erroneamente definito, è lo sport di squadra più praticato in Italia, diffusissimo tra giovani, donne e adulti, conta oltre centomila iscritti e milioni di praticanti amatoriali. Ai giovani dico: se giocate a Futsal, a 'calcetto', sono assicurati il divertimento, lo spettacolo, la grande tecnica e uno sport sano, purtroppo non anche il lavoro. Quindi - conclude il dirigente - giocate a Futsal e mandate curricula".

Archivio Ultima ora