Bruxelles: Cheffou arrestato di nuovo per sbaglio

(ANSA) – BRUXELLES, 31 MAR – Nuovo ‘equivoco’ giudiziario per Faiçal Cheffou, il giornalista freelance per giorni sospettato di essere l’ ‘uomo con il cappello’ di Zaventem, arrestato e poi rilasciato a Pasquetta. Martedì è stato di nuovo preso e portato dalla polizia in commissariato perché un uomo lo ha visto scavalcare la recinzione e introdursi da una porta sul retro, senza scarpe, in un appartamento nel centro di Mertem (Brabante Fiammingo) chiaramente non suo. Quando la polizia, avvertita dall’uomo che ne ha seguito i movimenti, è arrivata, lo ha trovato a letto a dormire. Cheffou ha quindi spiegato che aveva chiesto ospitalità ad un amico, per non rientrare nella sua casa assediata dai giornalisti, ma l’amico non c’era e gli ha detto di entrare dalla porta sul retro che era aperta. La polizia ha quindi perquisito l’appartamento, senza trovare tracce sospette, ed ha di nuovo rilasciato Cheffou.

Condividi: