Robot e laser italiani alla conquista dell’America

Pubblicato il 31 marzo 2016 da redazione

robot1

ROMA. – Robot, laser e torni verticali tricolori muovono alla conquista degli Stati Uniti. La tecnologia meccanica italiana inizia a penetrare anche nella Silicon Valley, fin nella fabbrica delle super-auto elettriche Tesla, dove la torinese Comau (Gruppo Fca) realizza le linee di montaggio di alcune scocche.

Gli Usa sono già il primo mercato di sbocco per le macchine utensili italiane, che vi esportano per 389 milioni di euro (+5,1% nel 2015) e puntano a crescere ancora accorciando le distanze da Germania e Giappone, gli unici due concorrenti con quote di mercato maggiori. Per presentare negli Stati Uniti le potenzialità delle macchine utensili italiane il ministero dello Sviluppo economico, insieme a Ice-Agenzia, Confindustria e Ucimu-Sistemi per produrre, l’associazione di categoria, ha organizzato a Chicago il forum ‘I3 Impact. Innovate. Integrate’ in occasione della visita del presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

“Presentiamo alle imprese americane otto realtà di eccellenza italiane, punte di diamante del nostro comparto già presenti negli Stati Uniti, per mostrare come le aziende italiane possono risolvere i problemi delle industrie americane a partire dai settori dell’automotive, dell’aerospazio e dell’energia”, afferma il direttore generale di Ucimu, Alfredo Mariotti.

“La forza delle macchine utensili italiane – continua Mariotti – è la loro flessibilità, non sono macchine standardizzate, ma realizzate su misura per risolvere specifici problemi di singole aziende. In questo siamo avanti: quello che adesso si chiama Industria 4.0, noi lo stiamo facendo da venti anni senza chiamarlo con quel nome”.

“Le nostre imprese sono in prevalenza di medie dimensioni – aggiunge – e per questo nel tempo hanno avuto la necessità di sviluppare alcuni strumenti, come per esempio, l’assistenza a distanza dei clienti con chip istallati sulle macchine, che oggi sono al centro delle nuove fabbriche 4.0”.

Era il 1985, trentuno anni fa, quando una delle aziende presenti a Chicago, la Salvagnini di Sarego (Vicenza), ha venduto negli Stati Uniti il suo primo sistema automatico per produrre senza interruzioni in una fabbrica non presidiata. Oggi le ultime tendenze sono app per controllare gli impianti a distanza via smartphone, torni come quelli della Pietro Carnaghi con tavole di diametro compreso tra 800 e 10.000 millimetri e robot di ogni genere, fino al piccolo Racer3 di Comau, con le fattezze di un cobra: pesa appena 30 chili, ma il suo braccio può raggiungere 630 mm e compiere le operazioni di assemblaggio più delicate.

Le prospettive per il settore, secondo le previsioni di Ucimu, sono positive con un incremento della produzione del 7,2% nel 2016, fino a 5,8 miliardi di euro, dopo il +12,2% dello scorso anno e aumenti sia per il mercato interno (del 8,3%) che per quello estero (del 6,6%).

(di Chiara Munafò/ANSA)

Ultima ora

10:23Aggredito sacerdote Reggio Calabria, è grave

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 24 MAG - Un sacerdote, don Giorgio Costantino, è stato aggredito e malmenato da alcune giovani non identificati, nella notte a Reggio Calabria. Don Giorgio, parroco della Madonna del Divino Soccorso, sarebbe stato malmenato dal gruppo di giovani che aveva richiamato dopo che questi si erano introdotti in un locale della parrocchia forzando il cancello d'ingresso. Attualmente il sacerdote che è stato soccorso e trasportato in ospedale si trova ricoverato in prognosi riservata. Ha riportato un ematoma alla testa e dovrebbe essere, in queste ore, sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini per risalire agli autori dell'aggressione.(ANSA).

09:40Migranti sfruttati, arrestati coniugi del Bangladesh

(ANSA) - VENEZIA, 24 MAG - Una coppia di coniugi del Bangladesh, titolari di una impresa agricola nel veneziano, sono stati arrestati dai carabinieri in esecuzione di un ordine di custodia cautelare per riduzione in schiavitù di connazionali costretti a lavorare per oltre 12 ore al giorno nei campi senza mai un giorno si riposo e senza alcuna retribuzione. I due sono accusati anche di minaccia aggravata nei confronti dei lavoratori e favoreggiamento della permanenza in Italia di persone senza permesso.

09:31Card. Bagnasco, grande onore per me aver servito la Cei

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - "E' stato per me un grande onore e una grande grazia poter servire, come meglio ho saputo, la nostra Conferenza che ha il dono di un legame unico con il Vescovo di Roma, il Papa. Insieme abbiamo servito le nostre Chiese e il nostro amato Paese. Come sempre, ci affidiamo alla Vergine Maria, la grande Madre di Dio e della Chiesa". Lo ha detto il Card. Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente uscente della Cei, al termine dell'omelia della messa di conclusione dell'assemblea generale dei vescovi italiani, ultimo atto prima della nomina da parte di Papa Francesco del nuovo presidente. "E grazie per l'esempio, la parola saggia, l'amore alla Chiesa, che in questi dieci anni ho sempre visto in tutti e in ciascuno", ha aggiunto Bagnasco. E' attesa nelle prossime ore la nomina del nuovo presidente Cei da parte del Papa dopo la terna dei candidati: il cardinale di Perugia Gualtiero Bassetti, mons. Francesco Giulio Brambilla, vescovo di Novara e il cardinale Francesco Montenegro, vescovo di Agrigento.

09:28Clan e affari, arrestati Cesaro, fratelli deputato FI

(ANSA) - NAPOLI, 24 MAG - Gli imprenditori Aniello e Raffaele Cesaro, fratelli del deputato di Fi Luigi Cesaro, sono stati arrestati stamane dai carabinieri del Ros con altre tre persone, in esecuzione di un'ordinanza di custodia della Dda di Napoli. L'inchiesta è relativa alle infiltrazioni del clan Polverino negli investimenti da 40 milioni di euro per il piano di insediamento produttivo del Comune di Marano (Napoli).

09:16Filippine: gruppo filoIsis attacca chiesa

(ANSA) - MANILA, 24 MAG - Il gruppo terroristico filippino ispirato all'Isis, Maute, ha preso in ostaggio un prete, il personale di una chiesa e alcuni fedeli a Marawi City dopo aver dato fuoco alla cattedrale della città nel sud del Paese. Lo ha detto oggi il vescovo Edwin dela Peña, secondo quanto riporta il giornale online Philstar Global. L'arcivescovo Socrates Villegas, presidente della conferenza episcopale cattolica delle Filippine, ha detto che uomini armati hanno fatto irruzione nella cattedrale ed hanno preso in ostaggio il reverendo Chito Suganob e oltre 10 persone tra fedeli e personale della chiesa. Secondo Villegas il gruppo armato ha minacciato di uccidere gli ostaggi "se le forze governative scatenate contro di loro non vengono richiamate". Ieri il presidente Rodrigo Duterte ha imposto la legge marziale sull'isola di Mindanao dopo i violenti scontri a Marawi, dove almeno 15 uomini armati del gruppo Maute hanno impegnato l'esercito in una vera e propria battaglia.

09:10Manchester: due polacchi tra le vittime

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - I due cittadini polacchi che risultavano tra i dispersi nell'attacco alla Manchester Arena sono morti. Lo ha reso noto il ministero degli esteri di Varsavia secondo quanto riferisce l'Independent.

09:06Trump dal Papa: presidente Usa in Vaticano

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - Il presidente Usa Donald Trump è giunto in Vaticano per l'udienza di papa Francesco. Il corteo presidenziale, proveniente da Villa Taverna, è entrato in Vaticano dalla porta laterale del Perugino per dirigersi al Cortile di San Damaso. Da lì la delegazione è entrata nel Palazzo Apostolico vaticano. Al suo arrivo, Trump, accompagnato dalla moglie Melania, è stato accolto da monsignor Georg Gaenswein, prefetto della Casa Pontificia. Trump è in abito scuro e cravatta regimental, la signora Melania in abito scuro. Al momento dell'incontro, Trump e il Papa si sono scambiati una cordiale stretta di mano e alcune parole di saluto.

Archivio Ultima ora