F.1: Vettel, andrebbero ascoltati di più piloti e tifosi

(ANSA) – ROMA, 31 MAR – “Le qualifiche? È come se tutti chiedessero gelato al cioccolato e si decidesse invece di vendere solo gelato alla vaniglia. Di solito si dovrebbe fare quello che i clienti chiedono, ma se invece si fa l’esatto contrario, non credo che sia un buon lavoro”. Usa una metafora, Sebastian Vettel, per mettere in chiaro ancora una volta che il sistema inaugurato a Melbourne non gli piace. “Noi piloti – spiega il tedesco al sito della Ferrari – non abbiamo avanzato proposte: abbiamo solo cercato di chiarire ciò che non andava e cosa deve cambiare. Siamo piloti, non siamo qui per fare le regole, ma penso che per alcune decisioni sarebbe utile ascoltare di più piloti e tifosi, perché alla fine bisogna fare quello che è meglio per lo sport”. Quanto alla gara di domenica in Bahrain: “Vedremo la stessa Ferrari di Melbourne. L’anno scorso qui non abbiamo fatto una delle nostre gare migliori. Quest’anno siamo più competitivi, ma abbiamo anche gomme diverse, il clima è molto differente ed è difficile fare previsioni”.

Condividi: