Brasile: per indagini su Lula competente Corte Suprema

(ANSA) – RIO DE JANEIRO, 1 APR – Il Supremo tribunale federale (Stf) brasiliano ha deciso in serata di attribuirsi la competenza sulle indagini riguardanti l’ex presidente della Repubblica, Luiz Inacio Lula da Silva, accusato di riciclaggio di denaro e occultamento di patrimonio. Per otto voti a due, i giudici hanno confermato l’ordinanza provvisoria emessa la scorsa settimana dal loro collega, Teori Zavascki, in cui è stato disposto che il pm simbolo della Mani Pulite verde-oro, Sergio Moro, rimetta alla Corte suprema le intercettazioni telefoniche di Lula e tutte le indagini a lui correlate. La risoluzione rappresenta una vittoria per l’ex capo di Stato. Manifestazioni contro l’impeachment della presidente brasiliana Dilma Rousseff e a difesa del suo mandato sono in corso in almeno 22 Stati e nel Distretto federale del Paese sudamericano nell’anniversario dei 52 anni dal colpo di Stato militare in Brasile, avvenuto il 31 marzo 1964.

Condividi: