Alfano risponde all’On. Nissoli: La cittadinanza, un caso dai profili problematici

Pubblicato il 01 aprile 2016 da redazione

nissoli

ROMA – Il tema del riacquisto della cittadinanza è “meritevole di tutta l’attenzione del caso” ma “necessita di una valutazione su alcuni profili problematici”. Così il Ministro dell’Interno Angelino Alfano che ieri pomeriggio nell’Aula di Montecitorio ha risposto alla interrogazione a risposta immediata presentata dalla deputata Fucsia Nissoli.

– Dove sono gli ostacoli??
– Gli ostacoli – ha aggiunto Alfano – sono in primo luogo, che l’intervento che viene perorato introdurrebbe la possibilità di riacquisto della cittadinanza italiana senza alcun limite temporale e, quindi, anche quando sia trascorso un lasso considerevole di tempo dal momento in cui la persona si è recata stabilmente all’estero e si siano, conseguentemente, venuti ad affievolire i legami con il nostro Paese.

Poi, l’altro aspetto me lo segnala il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale. Io mi faccio portavoce qui di una preoccupazione che viene da tale Ministero e, cioè, che la trasmissione “iure sanguinis” della cittadinanza italiana. Questa che sarebbe conseguenza automatica dell’auspicato intervento, finirebbe per estendere anche ai discendenti dei diretti beneficiari l’effetto dell’acquisizione della cittadinanza, venendo così ad alterare quel necessario rapporto tra il possesso della cittadinanza e il legame concreto e attuale con l’Italia.

Sempre la Farnesina, ha aggiunto Alfano, “ricorda che la platea dei destinatari di un intervento così organizzato sarebbe indeterminata e, dunque, sarebbero difficili da calcolare gli oneri finanziari”.

– Quindi, – si è chiesto il Ministro – tutto questo perché? Perché si tratta di persone che, allo stato, posseggono la sola cittadinanza straniera – in questo minuto – e che non sono oggetto, conseguentemente, di alcuna forma di censimento da parte delle nostre rappresentanze diplomatiche o consolari.

Quindi, i due problemi strutturali che ho evidenziato sono: in primo luogo, la indeterminatezza, e, poiché finora sono solo stranieri, non c’è un censimento; non sappiamo quanti sono e dobbiamo quantificare gli oneri, anche dal punto di vista finanziario, e capirlo. Il secondo problema è il permanere o no di quel collegamento con il nostro territorio”.

Concludendo, però, Alfano ha ribadito “la volontà e la disponibilità ad affrontare nel merito questa questione, perché c’è la massima attenzione nei confronti dei nostri connazionali all’estero e riteniamo anche bello potere dire loro che il legame con l’Italia non si è interrotto”.

Nella sua replica, la deputata Nissoli, eletta nella Circoscrizione America del Nord e Centroamerica, ha preso nota della “apertura” del Ministro, ma sottolineando da una lato come “il problema non sia totalmente risolto” e dall’altro che “basterebbe poco, penso, per dare un segnale chiaro di disponibilità a coloro che hanno perduto la cittadinanza, magari solo perché – anche come nel mio caso – sposandosi con un americano avrebbero perduto la cittadinanza e, purtroppo, quando c’è stata una proroga, cioè quando sono stati riaperti i termini per presentare la domanda di riacquisto della cittadinanza, c’è stata anche una scarsa comunicazione”.

Certo, ha riconosciuto, “la volontà di affrontare il problema è, comunque, un fatto positivo e spero che si pongano in essere al più presto politiche adeguate per risolvere il problema che è molto sentito, come le abbiamo già detto, nelle comunità italiane. Io comunque – ha assicurato, concludendo la deputata – vigilerò le sue buone intenzioni e spero che non rimangano nel cassetto. La ringrazio, anche a nome di tutti gli italiani all’estero.

Ultima ora

09:56Trump a cena con Farage nel suo hotel di Washington

(ANSA) - WASHINGTON, 26 FEB - Cena privata "misteriosa" per Donald Trump al suo omonimo hotel a Washington. Il pool di giornalisti che segue il presidente ha avuto conferma che con lui c'erano la figlia Ivanka e il genero, nonchè consigliere, Jared Kushner. Nessuna conferma dalla Casa Bianca su altri ospiti ma un reporter che non fa parte del pool e che si trovava dentro l'hotel ha scattato e postato su Twitter una foto dei commensali, che includeva Nigel Farage e il governatore della Florida Rick Scott. L'ex leader dell'Ukip è venuto a Washington per partecipare alla convention Cpac, il più grande raduno dei conservatori americani, dove è stato accolto da una standing ovation e ha detto ai sostenitori di Trump che fanno parte di una ''rivoluzione globale'' cominciata con la Brexit.

07:59New Orleans: auto sulla folla, 28 feriti

(ANSA) - NEW ORLEANS, 26 FEB - Ventotto persone sono rimaste ferite quando un camioncino color argento è piombato sulla folla che assisteva alla parata di Carnevale nel centro di New Orleans. Escluso l'intento terroristico. La polizia ha fermato il conducente, che era sotto l'effetto di stupefacenti. In ospedale sono state ricoverate 21 persone, cinque delle quali in gravi condizioni. Altre sette non hanno avuto bisogno di ricovero.

07:31Crolla palazzina a Catania, morta un’anziana donna

(ANSA) - ROMA, 26 FEB - Un palazzo di tre piani è crollato intorno alle 2.30 della notte nel centro di Catania, probabilmente in seguito ad una esplosione provocata da una bombola di gas. Morta un'anziana donna, trovata tra le macerie insieme a quattro feriti, due dei quali trasportati in ospedale in codice rosso. Tra questi una bimba di un anno. Si cerca ancora tra quel che resta dell' edificio, ma si pensa non vi siano altri dispersi. Della palazzina, sventrata dall'esplosione, sono rimasti solo il tetto e le fondamenta. Evacuati i palazzi adiacenti.

00:50Trump, diserterò cena corrispondenti Casa bianca

(ANSA) - WASHINGTON, 25 FEB - "Non parteciperò alla cena dell'associazione dei corrispondenti della Casa Bianca quest'anno": lo ha annunciato su Twitter Donald Trump, augurando sarcasticamente a tutti "una buona serata". E' l'ennesima dichiarazione di guerra ai media.

00:47Calcio: Allegri ‘per lo scudetto è ancora lunga’

(ANSA) - ROMA, 25 FEB - "Sesto Scudetto consecutivo sempre più vicino dopo la sconfitta del Napoli? No, assolutamente, la Roma potenzialmente ha ancora 7 punti di distanza e mancano tante partite''. Ai microfoni di Premium Sport, l'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri afferma di veder il campionato ancora aperto: ''Dovremo fare ancora molte vittorie, la Roma ha un potenziale tale che può anche vincerle tutte. Noi dobbiamo guardare solo a noi stessi. Contro l'Empoli abbiamo interpretato bene la gara, siamo stati ordinati, giocare contro loro non è mai semplice. Nel primo tempo non abbiamo concretizzato le occasioni avute, nella ripresa sì, sono contento perché è stata una bella vittoria''. ''Al momento però - aggiunge Allegri - non abbiamo vinto ancora niente, dobbiamo pensare a una gara alla volta. Contro il Porto siamo stati bravi così come contro l'Empoli e ora avremo la gara di Coppa Italia''.

00:22Usa: Dem eleggono come presidente Tom Perez

(ANSA) - WASHINGTON, 25 FEB - I democratici hanno eletto ad Atlanta come presidente del comitato nazionale del partito Tom Perez, 55 anni, di origini ispaniche, ex avvocato per la difesa dei diritti civili, segretario al lavoro nell'amministrazione di Barack Obama, che era il suo principale sostenitore.

00:09Serie A: Juve sbriga ‘pratica’ Empoli con 2-0 allo Stadium.

(ANSA) - ROMA, 25 FEB - La Juventus ha battuto l'Empoli 2-0 (0-0) nell'anticipo della 26/a giornata del campionato di Serie A. Bianconeri in vantaggio al 7' st grazie ad una autorete di Skorupski e raddoppio di Alex Sandro al 20' st. La squadra di Allegri in testa alla classifica aumenta il vantaggio sulla Roma, seconda, a +10 punti. Giallorossi impegnati domani a San Siro contro l'Inter

Archivio Ultima ora