Fratello Salah, si è rifiutato di farsi esplodere

(ANSA) – ROMA, 2 APR – Mohamed Abdeslam ha incontrato il fratello Salah nel carcere di Bruges, dove gli ha parlato per circa un’ora venerdì. Lo ha riferito all’emittente francese BFMTV lo stesso fratello dell’unico jihadista delle stragi di Parigi ancora in vita, che a giorni dovrebbe essere estradato in Francia. “Ha deciso lui di non farsi esplodere” la notte del 13 novembre, ha detto Mohamed, aggiungendo che il fratello ha espresso il proprio “rammarico” ma si è detto “felice” di non aver portato a termine l’attacco. Secondo Mohamed, Salah non sarebbe stato la mente degli attacchi e non sarebbe stato a conoscenza dall’inizio di quello che sarebbe successo. Poi ha assicurato che Salah “vuole collaborare” con la giustizia francese, “perché responsabile verso la Francia, ma non in Belgio”. E sostiene di non essere coinvolto negli attacchi di Bruxelles, che “ha visto perché aveva la tv in cella”.

Condividi: