Mo: Gerusalemme, 55 telecamere presto su Spianata Moschee

(ANSA) – RAMALLAH, 03 APR – Il ministro giordano per gli affari religiosi del Waqf, Hayel Abdul Hafiz Dawoud, ha annunciato che a giorni inizierà l’installazione di 55 telecamere a circuito chiuso nel complesso della Spianata delle Moschee a Gerusalemme. Il ministro, scrive il palestinese al Quds, ha spiegato che esse serviranno a documentare possibili “violazioni ed incursioni portate avanti dalle autorità israeliane nei luoghi santi islamici a Gerusalemme”. La decisione di installare telecamere nel sito religioso è giunta dopo un lungo braccio di ferro tra il regno hashemita (che e’ Custode della Spianata) e lo stato di Israele a seguito delle tensioni che l’anno scorso hanno visto religiosi palestinesi opporsi alle sempre più frequenti visite di israeliani sulla Spianata (il Monte del Tempio per gli ebrei). Il materiale filmato sarà disponibile sia alle autorità palestinesi sia a quelle israeliane.

Condividi: