Gb: leader del Labour in Scozia rivela, “sono lesbica”

(ANSA) – LONDRA, 3 APR – Si moltiplicano i coming out di leader gay al vertice dei partiti politici in Scozia: l’ultimo caso e’ quello di Kezia Dugdale, giovane numero uno del Labour scozzese, filiazione largamente autonoma del Partito laburista britannico, la quale in un’intervista a un magazine ripresa oggi dal Mail on Sunday si è dichiarata lesbica. “Ho una partner donna, non ne parlo molto perché non ne sento la necessita”, ha detto Dudgal, aggiungendo peraltro che la stabilità della sua vita privata è una delle ragioni per cui si considera “generalmente calma, quasi serena”. Di recente si è dichiarata lesbica pure Ruth Davidson, leader della branca scozzese del Partito Conservatore, mentre Patrick Harvie, copresidente dei Verdi di Scozia, si e’ definito “bisessuale”. Ultimo in ordine di tempo prima di Dugdale, e’ stato David Mundell, altro esponente Tory in Scozia e ministro degli affari scozzesi del governo Cameron, il quale ha fatto coming out poche settimane orsono rendendo pubblica la propria omosessualità.

Condividi: