Addio a Cesare Maldini: classe, umanità e trionfi

Pubblicato il 03 aprile 2016 da redazione

maldini

ROMA. – Grande calciatore, il primo italiano ad alzare trionfalmente nel 1963 la Coppa dei Campioni, Cesare Maldini ha conosciuto però da allenatore una popolarità planetaria nel mondo del calcio: perchè le sue qualità umane erano superiori a quelle – pur ragguardevoli – tecniche.

Per questo ora che e’ morto, lo piangono dappertutto e non solo al Milan, che è stata casa sua nel vero senso della parola: tanto è vero che dopo l’epopea di suo figlio Paolo, c’è ancora un Maldini in rossonero: suo nipote Christian gioca, difensore, nella primavera. Segno che ha seminato bene, questo triestino giramondo: educando familiari e giocatori, e spesso le due categorie coincidevano.

Ha vinto in campo, quattro scudetti oltre alla famosa Coppa dei Campioni del 1963, e in panchina: tre europei consecutivi negli anni Novanta alla guida dell’Under 21 azzurra, un record. Ha insegnato calcio, da italianista convinto, distribuito battute e raccolto simpatia come testimonia anche il successo della sua imitazione fatta da Teo Teocoli, e pazienza se alle “maldinate” di quando giocava (svarioni difensivi figli di una eccessiva sicurezza di gioco) si aggiunsero con il tempo quelle dialettiche: lui era così, in senso buono davvero un allenatore pane e salame, in tempi in cui la polemica vegana era rappresentata dai puristi della “zona”.

E’ stato anche capace di inventarsi una nuova vita calcistica a 70 anni, diventando il ct del Paraguay e guidandolo ai Mondiali del 2002 fino alla sfida degli ottavi di finale persa contro la Germania. Quattro anni prima però aveva sfiorato il capolavoro da commissario tecnico dell’Italia, lui che era stato il vice di Bearzot a Spagna 1982, rilevando in corsa Sacchi nel girone eliminatorio, portando in rimonta sull’Inghilterra gli azzurri al mondiale e finendo eliminato nei quarti di finale ai rigori dalla Francia futura vincitrice.

Aveva utilizzato Baggio in staffetta con Del Piero ed era uscito, come aveva sottolineato, “per un tanto così”. Gli occhi lucidi di Maldini senior sono una delle immagini forti di quella sfida, come pure la sua signorilità nell’accettare la sconfitta e un esonero immeritato.

Ma la vita gli avrebbe riservato altre soddisfazioni: esattamente quaranta anni dopo il suo trionfo in Coppa Campioni suo figlio Paolo, anche lui da capitano, alzava il trofeo dopo la vittoria ai rigori nella finale tutta italiana contro la Juve a Manchester. Segno del destino e simbolica cinghia di trasmissione tra generazioni già in vista in nazionale, quando uno da ct e l’altro con la maglia numero 3 davano il senso di continuità di una splendida storia di sport.

Da Trieste, nella scia del maestro Nereo Rocco, ‘Cesarone’ insomma è arrivato a segnare per oltre mezzo secolo la scena calcistica nazionale e internazionale: tanto che ad un certo punto, ed era già anziano, lo volevano come ct anche negli Emirati Arabi, ma lui preferì fare il commentatore televisivo, ingaggiato da Al Jazeera.

Senza tuttavia recidere il cordone ombelicale con il suo Milan, dove ha interpretato ogni tipo di ruolo, giocatore, allenatore, capo degli osservatori, consulente: con un unico momento di amarezza vera, quando vinse un derby per 6-0 contro l’Inter dell’amico, ed ex ‘secondo’ ai tempi dell’under 21, Marco Tardelli: spiegò che anche lui sapeva cosa voleva dire una sconfitta del genere, avendola subita nel 1991 in Norvegia con l’under 21, “Ma il calcio – concluse dando il senso dell’ineluttabilitàò di certe cose – è fatto di vittorie e sconfitte, un piatto semplice”. Un po’ come pane e salame.

Ultima ora

12:58Nuoto: Mondiali, Quadarella in finale

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - Grande prestazione di Katie Ledecky nella seconda giornata dei Mondiali di nuoto in corso di svolgimento a Budapest. La statunitense, oro ieri nei 400 sl, ha chiuso le batterie dei 1500 sl con il tempo di 15'47"54, distanziando di quasi 18" la seconda classificata della sua batteria, la spagnola Mireia Belmonte (16'05"37). Qualificata per la finale l'azzurra Simona Quadarella, quarta con il tempo di 16'07"08. In chiave azzurra da segnalare il passaggio di Matteo Milli, alla sua prima gara internazionale, alle semifinali dei 100 dorso maschili (11/o tempo, 54"17) e di Arianna Castiglioni alle semifinali dei 100 rana (15/o tempo, 1'07"43). Nella stessa gara eliminata Martina Carraro (22/a, 1'08"11). Fuori nei 100 dorso donne Margherita Panziera (20/o tempo, 1'01"03) e nei 200 sl maschili Filippo Megli (28/o, 1'47"94).

12:54Incendio a Messina, piromani tre minorenni

(ANSA) - PALERMO, 24 LUG - Una ragazzina di 14 anni e due coetanei di 13 e 15 anni sono i responsabili dell'incendio che sabato pomeriggio ha bruciato le colline dell'area di Fondo Fucile, a Messina. Avevano ancora nelle tasche gli accendini con cui hanno appiccato il fuoco quando sono stati sorpresi dai poliziotti. Agli agenti uno dei tre ha detto: "Abbiamo fatto una stupidaggine". Nessuno ha saputo dare una spiegazione sui motivi del gesto. Gli agenti delle volanti sono stati allertati da numerose telefonate di cittadini preoccupati per le fiamme che velocemente si stavano propagando. Alcune persone avevano notato i tre ragazzini muoversi su per la collina. I vigili del fuoco, avvertiti dalla sala operativa della Questura, sono riusciti a bloccare l'incendio e a evitare che le fiamme raggiungessero le vicine abitazioni ai piedi della collina. Una vasta porzione di vegetazione è comunque andata distrutta. I tre ragazzini sono stati deferiti all'autorità giudiziaria per i minorenni per incendio boschivo e riaffidati alle famiglie.

12:48Fisco: blitz M5S in Agenzia Entrate Cagliari per sgravi

(ANSA) - CAGLIARI, 24 LUG - Blitz delle parlamentari del Movimento Cinque stelle, Emanuela Corda e Manuela Serra, assieme agli attivisti del punto Civico di Cagliari SOS Equitalia e una piccola rappresentanza del Movimento Artigiani, negli uffici dell'agenzia delle Entrate di Cagliari per chiedere l'applicazione della legge sugli sgravi contributivi nelle cartelle esattoriali (228/12). "Oggi abbiamo dovuto intraprendere questa azione forte, senza preavviso, perché ci sentiamo presi in giro, dopo mesi di rimandi e promesse mai mantenute - spiega la deputata Corda - chiediamo che vengano concessi gli sgravi a diversi contribuenti che ci hanno conferito delega a rappresentarli in questa sede, così come l'agenzia aveva garantito mesi fa, c'è una disposizione del direttore regionale che impone ai dirigenti di questa agenzia di provvedere immediatamente alla cancellazione del debito di queste persone, in ossequio a ciò che dispone la legge. Oggi vogliamo una risposta chiara e semplice".

12:46Mdp: Rossi, Pisapia chiarisca su sentirsi a casa con il Pd

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - "Sarebbe utile qualche chiarimento": è quanto manda a dire a Giuliano Pisapia il governatore della Toscana Enrico Rossi (Mdp), attraverso un post-lettera su facebook. "Caro compagno Giuliano Pisapia, molti compagni - scrive Rossi - mi fanno presente che la tua affermazione che ti senti a casa alla festa del Pd è un po' contraddittoria con la scelta di costruire una forza alternativa al Pd e con la scelta dolorosissima compiuta da molti tuoi sostenitori di abbandonare il Pd per costruire una casa nuova".

12:37‘Ladro per amore’, 25enne patteggia condanna a quattro mesi

(ANSA) - TORINO, 24 LUG - Un "ladro per amore", come ha risposto al giudice Immacolata Iadeluca, A.H., 25 anni, nato da una famiglia marocchina naturalizzata italiana, ha detto di avere rubato perché voleva pagare il biglietto aereo alla fidanzata con cui andare in vacanza: "Io ho il mio ma nessuno la aiuta a comprarne uno". Il giovane (che ha anche detto di avere due 'diplomi professionali' ma di essere in attesa di occupazione) è comparso oggi in tribunale a Torino dopo essere stato arrestato: aveva sfondato il vetro di un'auto parcheggiata in zona Porta Palazzo e si era impadronito di un navigatore satellitare e di un paio di occhiali. Il proprietario è stato risarcito con 250 euro direttamente in aula dal padre del venticinquenne, il quale, con l'assistenza dell'avvocato Roberto Mordà, ha patteggiato quattro mesi ed è stato scarcerato.(ANSA).

12:34Cade da tre metri da palco a Montignoso, morta attrice

(ANSA) - PISA, 24 LUG - (ANSA) - E' morta all'ospedale Cisanello di Pisa, dove era stata ricoverata, l'attrice di 56 anni, del Gruppo Folkloristico di Montignoso, che sabato sera è caduta dal palco, da un'altezza di circa tre metri, subendo un trauma toracico. Lorena Baldi stava recitando, sul palcoscenico allestito in piazza Paolini, nella commedia dialettale 'Amore alla Piazza'. L'attrice è stata soccorsa immediatamente e lo spettacolo è stato interrotto. Il 118 l'ha portata prima all'ospedale Noa di Marina di Massa, poi è stata trasferita con l'elisoccorso Pegaso all'ospedale Cisanello di Pisa. Sarà eseguita l'autopsia, mentre è stato posto sotto sequestro il palco sui cui si esibiva.

12:31Migranti: non si fermano sbarchi nel Sulcis

(ANSA) - CARBONIA, 24 LUG - Non si fermano gli sbarchi di migranti in Sardegna. Ieri sera nel Sulcis sono arrivati altri 10 algerini. Un barchino con a bordo tre persone è stato intercettato dalla Guardia costiera di Sant'Antioco. Gli algerini sono stati trasferiti in porto e affidati alle forze dell'ordine. Alcune ore dopo sulla spiaggia di Is Arenas bianca, nella zona di Teulada vicino al poligono militare, i carabinieri hanno rintracciato altri sette algerini appena sbarcati. I migranti, identificati e visitati, sono stati trasferiti nei centri di accoglienza. (ANSA).

Archivio Ultima ora