Migranti: Ankara, trattiamoli come se fossero turchi

(ANSA) – ISTANBUL, 4 APR – La polizia turca deve mostrare compassione per migranti e rifugiati, senza “distinguerli dai suoi stessi cittadini”. Lo ha detto il premier turco Ahmet Davutoglu, commentando il rinvio oggi in Turchia dei primi 202 dalla Grecia nell’ambito dell’accordo con l’Ue. Davutoglu ha ricordato che in base al patto la Turchia “invierà alcuni dei rifugiati siriani dai campi in Europa”. Un primo gruppo di 32, hanno indicato i portavoce della Commissione europea, è giunto oggi in Germania e un altro di 11 in Finlandia.

Condividi: