Renzi a direzione Pd, sinistra è meno tasse e investimenti

(ANSA) – ROMA, 4 APR “Prima non avevamo molte alternative, eravamo stetti tra l’uscio e il muro, come si dice a Firenze, in un angolo e ci venivano rimproverate le mancate riforme. Ora grazie alle riforme l’Italia porta la sua voce e ci dice che essere di sinistra significa abbassare le tasse per il ceto medio e per gli imprenditori che creano lavoro e continuare ad insistere sugli investimenti pubblici e privati. Il nostro obiettivo è portare tutto il Pse su questa linea”. Così Matteo Renzi indica, nel suo intervento in direzione, la linea della sinistra europea per superare l’austerity.

Condividi: