Appalti truccati: Sardegna, sgominata cupola

(ANSA) – CAGLIARI, 5 APR – Nuovo terremoto in Sardegna sugli appalti pubblici. Sgominata una cupola che gestiva e pilotava i lavori per piccole e grandi infrastrutture. Cuore del nuovo filone di ‘sindacopoli’, la strada Sassari-Olbia. In particolare, secondo quanto emerso nell’inchiesta della procura di Oristano, 300mila euro è il prezzo che le imprese aggiudicatarie degli appalti per i lotti 3 e 8 della strada avrebbero pagato alla “Squadra” del tecnico di Desulo, Salvatore Pinna, considerato il ‘capo’, per assicurarsi l’assegnazione dei lavori. Sedici complessivamente le persone arrestate, tra queste anche il vicepresidente del Consiglio regionale Antonello Peru e l’ex consigliere Angelo Stochino, entrambi di Fi, e due funzionari dell’Anas: uno nazionale, Nicola Dinnella, responsabile di procedimenti in tutta Italia, e uno sardo, Agostino Sandro Urru, questi ultimi due ora ai domiciliari. Da parte sua l’Anas ha già annunciato che si costituirà parte civile.

Condividi: