Scuola: maestro omette indicare ‘passati’ penali, inchiesta

(ANSA) – PADOVA, 05 APR – Un maestro di scuola elementare del padovano è stato indagato per falso ideologico in atto pubblico dalla Procura di Padova per aver omesso all’atto dell’ autocertificazione la propria reale posizione penale. L’indagine è stata avviata dal sostituto procuratore Francesco Tonon. Indagato un insegnante di 48 anni di Nocera Inferiore (Salerno). Secondo l’ipotesi al centro dell’indagine, avrebbe nascosto le vicende giudiziarie che l’avrebbero visto protagonista nell’atto di autocertificazione, in sede di assunzione, della propria fedina penale. A far emergere le discrepanze tra quanto dichiarato e la realtà degli atti, sempre secondo quanto sarebbe emerso dall’inchiesta, sarebbero state alcune verifiche – divenute ormai prassi in Veneto – compiute dai dirigenti della scuola. Nel passato dell’uomo ci sarebbero infatti diversi procedimenti penali, alcuni dei quali sarebbero già nella fase finale, per resistenza a pubblico ufficiale, porto d’armi, danneggiamento aggravato e oltraggio a pubblico ufficiale.

Condividi: