Bindi, se Riina a Porta a Porta è negazionismo mafia

(ANSA) – ROMA, 6 APR – “Mi auguro che in Rai ci sia un ripensamento. Ma se questa sera andrà in onda l’intervista al figlio di Totò Riina, avremo la conferma che ‘Porta a Porta’ si presta ad essere il salotto del negazionismo della mafia e chiederò all’Ufficio di Presidenza di convocare in Commissione la Presidente e il Direttore generale della Rai”. Così la presidente della Commissione parlamentare Antimafia, Rosy Bindi, sull’annunciata intervista di “Porta a porta” al figlio di Totò Riina.

Condividi: