Migranti: 18 aprile al via recupero barcone 800 vittime

(ANSA) – ROMA, 6 APR – Cominceranno il 18 aprile – esattamente un anno dopo il naufragio – le operazioni di recupero dal fondale marino del barcone affondato la scorsa primavera nel canale di Sicilia con 800 vittime stimate, una delle più gravi tragedie marittime registrate nel Mediterraneo. Lo ha annunciato il commissario straordinario del Governo per le persone scomparse, Vittorio Piscitelli, nel corso di una conferenza stampa al Viminale. “Le operazioni di recupero – ha spiegato Piscitelli – sono coordinate dalla Marina Militare e dureranno un paio di giorni. C’è una ditta che è al lavoro ed è stata decisa un’accelerazione per le favorevoli condizioni meteo”. Una volta riportato a galla, il relitto sarà condotto nel porto di Augusta. Finora, ha osservato Piscitelli, “abbiamo recuperato 169 corpi e nel barcone si stimano ci siano non meno di 400 corpi, ma ci si aspetta qualche sorpresa, potrebbero essere anche di più anche se noi speriamo siano di meno”.

Condividi: