Argentina: arrestato imprenditore molto vicino ai Kirchner

cristina-lazaro-maximo.jpg.pagespeed.ic.LFbMldAxy-

BUENOS AIRES. – Lazaro Baez, un noto imprenditore del settore della costruzione molto legato ai presidenti Nestor e Cristina Kirchner, è stato arrestato su ordine della magistratura argentina.

Il giudice Sebastian Casanello ha ordinato l’arresto dopo che l’imprenditore è decollato a bordo di un jet privato, da Santa Cruz in Patagonia, senza comunicare il suo piano di volo: il magistrato ha valutato che esisteva pericolo di fuga ed ha disposto che l’aereo atterrasse a Buenos Aires, dove Baez è stato catturato dalla polizia.

Baez era un impiegato bancario di Santa Cruz diventato amico – e secondo alcuni, socio – dei Kirchner all’inizio della loro carriera politica, e che poi si è visto attribuire l’80% delle opere pubbliche nella provincia durante le successive presidenze della coppia.

Attualmente è sotto inchiesta per riciclaggio ed evasione fiscale, dopo la diffusione di un video shock nel quale si vedeva suo figlio contare 3 milioni di dollari in contanti in una finanziaria sospettata di attività illegali.

Il suo nome è spuntato anche nei cosiddetti Panama Papers: lo studio legale Mossack Fonseca, infatti, avrebbe cercato di ostacolare inchieste giudiziarie in corso nello stato americano di Nevada sulle attività di Baez in quella giurisdizione. (ANSA)