Summit anti-Isis alla Casa Bianca, Obama vuole accelerare

Pubblicato il 06 aprile 2016 da redazione

obama

WASHINGTON. – “Stiamo lavorando per garantire una accelerazione nella campagna contro l’Isis. Li spremeremo e li sconfiggeremo”. E’ un Barack Obama commander in chief che, chiamando a raccolta i suoi generali, rilancia con un tono che va facendosi sempre più risoluto l’appello a serrare i ranghi, ad unire le forze, a dare ulteriore impulso nella lotta allo Stato Islamico.

Appello che da Washington riecheggia verso le capitali dei Paesi coinvolti nella ‘coalizione globale’ voluta dalla Casa Bianca e fino all’Europa. A questo scopo si è tenuto un vero e proprio vertice anti-Isis ieri in serata alla Casa Bianca dove Obama ha voluto il numero uno del Pentagono Ash Carter insieme con i vertici delle forze armate Usa.

E questo nonostante da tempo abbia messo in moto un ‘sistema di aggiornamento’ a cadenza regolare, a partire dalle costanti consultazioni con la sua sua squadra per la sicurezza nazionale. Ma l’occasione di raccogliere insieme le voci del Pentagono che contano – con tutti i generali schierati e i capi di stato maggiore interarmi – è un ulteriore segnale che Washington vuole accelerare, assicurandosi di farlo da una ‘posizione di forza’, quando l’Isis, – si sottolinea – sta perdendo terreno: “Abbiamo messo a dura prova le principali roccaforti di Raqqa e Mosul e colpito la loro leadership e le loro reti finanziarie. Li sconfiggeremo. Questa continua ad essere un battaglia molto difficile, ma sono assolutamente fiducioso che l’Isis perderà”.

Così Obama non ha mancato di ricordare come dalla Turchia a Bruxelles “l’Isis ha dimostrato di avere ancora la capacità di lanciare attacchi terroristici seri”. Ma distruggere lo Stato islamico – ha ribadito – “continua ad essere la mia priorità delle priorità. E il mio messaggio oggi – ha concluso rivolgendosi ai generali – è che non possiamo più tollerare il vantaggio che l’Isis ha ancora grazie al controllo di Raqqa e Mosul. Dobbiamo mettere su di loro la massima pressione, non solo militare ma anche sul fronte del’intelligence e della diplomazia”.

Messaggio chiaro. Che segue tra l’altro la traccia settimana dopo settimana alla base degli interventi di Ash Carter. In sostanza Obama adesso vuole davvero mettere insieme ‘i pezzi’ e allora forse non è un caso che proprio adesso il numero uno del Pentagono rilanci sull’organizzazione ai vertici delle forze armate americane.

E’ il più potente del mondo, si deve riorganizzare per rispondere meglio alle minacce globali come l’Isis. Questa in sostanza la proposta di Carter che chiede di rivedere la legge Goldwater Nichols, un provvedimento di 30 anni fa che definisce l’organizzazione militare e i suoi rapporti con il potere politico.

L’obiettivo è rafforzare l’influenza del capo di Stato maggiore interforze e a ridurre quella dei comandanti delle varie aree geografiche mondiali. La lotta all’Isis, ha sottolineato Carter, ha dimostrato che “i comandi del Medio Oriente, dell’Europa, dell’Africa e delle Operazioni speciali devono coordinare i loro sforzi come mai prima”.

(di Anna Lisa Rapanà/ANSA)

Ultima ora

14:01Uccide moglie con mannaia e ferisce bimbo di 3 anni

(ANSA) - CREMONA, 24 GEN - Una donna di 46 anni è stata uccisa dal marito 51enne a colpi di mannaia stamani intorno alle 10, nell'abitazione della coppia a Cremona. Accanto al corpo della donna - di nazionalità cinese come il consorte - gli agenti hanno trovato un bambino di 3 anni agonizzante che, secondo le prime informazioni, è il figlio di amici della coppia. Il bambino è in condizioni disperate all'ospedale Maggiore di Cremona. L'omicidio è avvenuto nell' abitazione della coppia, in via Fatebenefratelli, nel quartiere Zaist, alla periferia di Cremona. Quando gli agenti chiamati dai vicini sono entrati in casa hanno visto l'uomo che ancora impugnava una mannaia e il cadavere della moglie a terra. Lì vicino c'era il bambino ferito. L'uomo è stato ammanettato e portato in carcere.

13:56Doping:4 anni di squalifica per lituano Raimondas Rumsas jr.

(ANSA) - ROMA, 24 GEN - Quattro anni di squalifica per uso di sostanze vietate: questa la decisione del tribunale nazionale antidoping a carico del ciclista lituano Raimondas Rumsas jr., da anni residente in Italia con la famiglia. La squalifica è scattata da ieri e terminerà il 22 ottobre 2021, considerando anche il periodo di sospensione cautelare dall'attività sportiva ufficiale. Il 23enne Rumsas era stato trovato positivo al GRHP-6, un ormone della crescita, in un controllo fuori gara effettuato il 4 settembre scorso a Capannori, in Toscana. Anche il padre (peraltro omonimo, classe 1972) del giovane corridore in passato era stato coinvolto in scandali legati al doping e al traffico di medicinali proibiti. Rumsas senior nel 2002 fu anche terzo al Tour de France, durante il quale la moglie fu fermata alla frontiera con uno stock di farmaci vietati dall'antidoping. Un fratello di Rumsas, Linas, anch'egli ciclista, è morto il 2 maggio dell'anno scorso in circostanze mai del tutto chiarite, a causa di un malore improvviso. (ANSA).

13:50FdI: Gemmato, davanti sede Bari corona fiori su foto Meloni

(ANSA) - BARI, 24 GEN - Una corona di fiori è stata posizionata davanti alla sede del comitato di Fratelli d'Italia a Bari, sotto la foto del leader del partito, Giorgia Meloni. E il coordinatore regionale di FdI Marcello Gemmato, su Fb parla di "gesto intimidatorio: una corona di fiori davanti alla porta della nostra sede di Bari. Di certo non un omaggio floreale dal messaggio positivo". Fdi ha presentato denuncia e richiesto di visionare le immagini della telecamera che sta fuori la sede del comitato. La corona di fiori è la stessa che qualche giorno fa la Cgil, alla presenza del segretario Susanna Camusso, ha messo sotto la targa di Benedetto Petrone, il giovane militante comunista ucciso da un gruppo di fascisti nel 1977, a Bari. La targa si trova proprio accanto all'altro ingresso della sede del comitato di FdI, e dunque la corona è stata spostata di qualche metro. Gemmato precisa che dalla corona hanno tolto il nastro con i riferimenti alle vittime del fascismo, e "l'hanno attaccata sulla porta della nostra sede".

13:47Lega: nasce movimento ‘parallelo’ per Salvini premier

(ANSA) - MILANO, 24 GEN - Lo Statuto di un movimento 'parallelo' alla Lega è stato depositato e già pubblicato in Gazzetta Ufficiale a dicembre, con la denominazione 'Lega per Salvini premier', la stessa che dal 3 novembre utilizza Roberto Calderoli nel gruppo Misto del Senato. Si tratterebbe di un modo per aggirare il blocco dei conti di via Bellerio. Ma dallo statuto emerge anche la conferma di una nuova linea politica federalista ma nazionale che, nel primo articolo, non cita la 'Padania'. Ufficialmente i vertici della Lega non hanno mai parlato di questo Statuto, in queste settimane, nonostante la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il 14 dicembre scorso. Nello statuto del movimento 'parallelo', compare un simbolo blu uguale a quello della campagna 'Salvini premier' e non è contemplata la carica di presidente federale, che nella Lega è ricoperta da Umberto Bossi.

13:43Fondazione Musica per Roma, online il nuovo sito web

(ANSA) - ROMA, 24 GEN - E' online il nuovo sito internet istituzionale della Fondazione Musica per Roma. Invariato nell'indirizzo: www.auditorium.com, lo spazio è completamente rinnovato nell'architettura di contenuti e consente all' utente una navigazione più agevole. La nuova piattaforma costruita ad hoc semplifica la ricerca e l'acquisto degli spettacoli e valorizza la produzione e programmazione della Fondazione. Il nuovo portale ha diverse novità e sezioni come "Share the love" per condividere subito i concerti e fare una propria whislist e "What's hot" per raccontare oltre le attività, le curiosità, il dietro le quinte attraverso i nuovi contenuti multimediali attivati, le foto, gli articoli principali, le produzioni dell'etichetta discografica. Il nuovo portale arriva dopo una serie di interventi di comunicazione che la Fondazione Musica per Roma ha attivato in due anni per attirare sempre di più il suo pubblico: dal nuovo magazine disponibile anche online sul neo canale www.issuu.com/auditoriumparcodellamusica, al canale dedicato ai last minute di Telegram https://telegram.me/auditoriumparcodellamusica, all'apertura del canale Spotify e infine il canale partecipativo di Instagram @IloveAuditorium la community dedicata a tutti gli amanti della cultura che racconta attraverso i social i festival ed eventi. (ANSA).

13:41Siria: Ankara, neutralizzati 260 curdi

(ANSA) - ISTANBUL, 24 GEN - Sono almeno 260 i militanti curdi appartenenti all'Ypg, al Pkk e anche all'Isis, "neutralizzati" - cioè uccisi, feriti o catturati - nell'enclave curdo-siriana di Afrin dall'esercito turco e dalle milizie siriane sue alleate a partire dall'inizio dell'operazione 'Ramoscello d'ulivo', giunta oggi al quinto giorno. Lo fanno sapere le forze armate di Ankara. "Sappiamo che per ogni lotta c'è un prezzo da pagare", ma "noi non faremo passi indietro", ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, annunciando poi che "in 4 giorni ci sono 7-8 martiri nell'operazione 'Ramoscello d'ulivo'" ma senza specificare se sono tutti soldati turchi o anche miliziani siriani filo-Ankara.

13:33Tennis: Federer quarto semifinalista Australia, ora Chung

(ANSA) - ROMA, 24 GEN - Roger Federer e' il quarto semifinalista degli Australian Open di tennis, e incontrerà ora la rivelazione del torneo, il sudcoreano Hyeon Chung. A Melbourne, lo svizzero campione in carica ha battuto nei quarti il ceko Tomas Berdych in tre set 7-6, 6-3, 6-4. Per Federer e' la quattordicesima semifinale in 15 partecipazioni al torneo australiano; la sfida a Chung e' invece una prima assoluta nella carriera del n.2 del mondo.

Archivio Ultima ora