Legge Veneto: lingua italiana obbligatoria nei luoghi di culto, anche moschee

Pubblicato il 06 aprile 2016 da redazione

moschea

VENEZIA. – L’opposizione parla di un “mostro giuridico, con profili di incostituzionalità come per gli accordi previsti tra associazioni religiose e comuni sull’uso della lingua italiana nelle attività non di culto nelle nuove strutture religiose”, ma la maggioranza ha tirato dritto e il Veneto ha varato una legge che disciplina, nelle ‘norme per il governo del territorio e del paesaggio’, la realizzazione ed attivazione di nuovi luoghi di culto.

Quella che nel dibattito politico è stata giudicata da alcuni come la legge ‘anti moschee’ – etichetta che il consigliere Alessandro Montagnoli (Ln), relatore del progetto, respinge al mittente parlando del rispetto della libertà religiosa di tutti -, che aveva visto il patriarca di Venezia sollevare delle perplessità, è passata con i voti di Lega Nord, Lista Zaia, Forza Italia, FdI-An, Lista Tosi e Veneto del Fare, e il no di Pd, M5s, Veneto Civico, Lista Moretti. Assente al voto Area Popolare.

Montagnoli sgombera il campo su quello che, sulla base di una prima lettura, era suonato come un ‘obbligo’ riguardo all’uso dell’italiano nelle attività legate alle nuove realtà di culto. “E’ un errore – spiega il consigliere leghista – perché sarebbe incostituzionale obbligare qualcuno a usare la lingua italiana per professare la propria fede religiosa. Per essere chiari, se un imam usa per il suo sermone l’arabo può continuare a farlo. La libertà di culto non viene toccata”.

A riprova, ricorda che il testo indica di “utilizzare la lingua italiana per tutte le attività svolte nelle attrezzature d’interesse comune per servizi religiosi, che non siano strettamente connesse alle pratiche rituali di culto”. “Il nostro, in sostanza – rileva -, è un invito alle associazioni e realtà religiose a sottoscrivere con le amministrazioni locali, che devono applicare le nuove norme per i nuovi luoghi di culto, qualsiasi sia la fede religiosa, sul piano urbanistico, una sorta di convenzione affinché nelle altre attività interne alle strutture si usi l’italiano. Credo sia un concetto di integrazione non di discriminazione”.

“La questione della lingua – controbatte Stefano Fracasso (Pd), controrelatore – presenta un profilo di incostituzionalità perché tocca la questione della libertà di espressione. Il nostro no, su un piano più generale, è legato al fatto che la legge soffoca tutte le variegate espressioni del mondo religioso presenti in Veneto”.

I vincoli urbanistici, infatti, rileva il consigliere, si applicano a tutte le nuove diverse realtà che sono legate alla religione, anche alle abitazioni del personale di servizio, stile ‘sacrestano’, o sedi di associazioni o di preghiera.

“Ma perché regolare una questione così nel quadro della legge urbanistica? – si domanda -. Faccio un esempio: adesso se la Caritas vuole aprire una mensa nel centro di Vicenza dovrà sottostare a una serie di requisiti legati alla struttura da utilizzare (strade, parcheggi e altro), compresa l’impegno per una fidejussione, che se va bene avrà il nullaosta per l’apertura in una area periferica. Anche una messa in un campo sportivo dovrà avere il sì dell’amministrazione locale”.

Per Fracasso la legge richiama una precedente di 500 anni fa, l’istituzione del Ghetto per gli ebrei a Venezia.

Ultima ora

07:59Corea Nord: media, Usa inviano terza portaerei

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAG - Gli Stati Uniti avrebbero inviato una terza portaerei nel Pacifico occidentale come deterrente per i test missilistici e il programma nucleare della Corea del Nord. Lo riportano i media americani, sottolineando che la USS Nimitz si unirà alla USS Carl Vinson e alla USS Ronald Reagan già presenti nell'area.

07:56Usa: Mattis, Trump ‘molto aperto’ su clima

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAG - Il presidente Donald Trump è "molto aperto" sul tema dell'accordo sul clima di Parigi e "valuta i pro e i contro" di un'eventuale permanenza degli Stati Uniti nell'intesa. Lo afferma il segretario alla Difesa, James Mattis, in un'intervista alla Cbs di cui sono stati diffusi gli estratti. "Stiamo valutando quale sarà la nostra politica sul tema. Ho partecipato ad alcuni degli incontri a Bruxelles dove il clima è stato uno degli argomenti, e il presidente era aperto. Era curioso del perché gli altri avevano assunto una certa posizione sul tema", mette in evidenza Mattis.

00:17Calcio: 3-1 all’Alaves, il Barcellona vince la Coppa del Re

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Barcellona saluta Luis Enrique vincendo 3-1 la finale di Coppa del Re contro l'Alaves. Per i blaugrana si tratta del 29/o successo nel torneo, il terzo consecutivo. L'allenatore lascia dopo tre anni e con un bottino di nove titoli. L'incontro al 'Vicente Calderon' di Madrid non ha avuto storia, con il Barca che ha chiuso il primo tempo in ampio vantaggio grazie alle reti di Messi (30'), Neymar (45', in dubbio offside) e Paco Alcacer (48'), più che sufficienti a stroncare ogni velleità dell'Alaves che pure aveva trovato il pareggio su punizione al 33' con Hernandez.

00:14Calcio: un autogol piega l’Angers, coppa di Francia al Psg

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Paris Saint Germain vince la 100/a edizione della coppa di Francia, conquistando il trofeo per l'undicesima volta, la terza consecutiva. Nessuna sorpresa nel risultato della sfida tra la corazzata di Unai Emery, forse al passo d'addio, e la cenerentola Angers, ma la partita allo Stade de France è andata in maniera diversa rispetto alle attese. Il 93' il risultato era ancora sullo 0-0 e solo una sfortunata autorete di Cissokho ha consentito al Psg di passare in vantaggio e vincere l'incontro quando ormai i bianconeri speravano di aver conquistato i supplementari.

23:54Basket: playoff, Milano-Trento 71-78

(ANSA) - ASSAGO (MILANO), 27 MAG - La sfrontatezza di Flaccadori, la versatilità di Craft e la prestanza atletica di Sutton: con questi ingredienti la Dolomiti Energia Trento sorprende nuovamente una deludente EA7 (71-78), portandosi avanti 2-0 nella serie di semifinale. Il Forum d'Assago è spaccato in due ma unito in un clima di contestazione generale: la curva prende di mira la dirigenza e chiede le dimissioni del presidente Proli e del gm Portaluppi, il resto dell'arena becca coach Repesa, poco convincente in molte delle sue scelte. Trento è piena zeppa di meriti, Milano confusa e infelice. E ora senza più possibilità di sbagliare: per riportare la serie al Forum dovrà sbancare almeno una volta Trento.

23:24Calcio: playoff serie B, Benevento-Perugia 1-0

(ANSA) - BENEVENTO, 27 MAG - Il Benevento supera 1-0 il Perugia e si aggiudica il primo atto della semifinale playoff di serie B. Di Chibsah, al 14' st, la rete che decide il match e consente ai sanniti la possibilità di passare il turno anche con un pareggio nel ritorno allo stadio 'Curi'. I giallorossi partono a spron battuto ma al 10' una conclusione sbilenca di Mustacchio diventa un assist per Dezi che di testa batte Cragno. Dopo un lungo conciliabolo, però, l'arbitro annulla per offside. Il gol decisivo giunge nella ripresa. Ingenuità di Gnahoré che al limite dell'area si fa rubar palla da Chibsah, lesto ad entrare in area e freddo nel battere Brignoli. La reazione del Perugia è veemente ma sterile e di nitide chance non se ne registrano.

23:01Calcio: Borussia Dortmund vince la coppa di Germania

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Borussia Dortmund si aggiudica la coppa di Germania battendo 2-1 l'Eintracht Francoforte nella finale disputata allo stadio olimpico di Berlino. Dopo tre ko consecutivi nella partita decisiva, la squadra guidata ha Thomas Tuchel ha conquistato la quinta coppa nazionale della sua storia, ritrovando un successo che mancava dal 2012. Andato in vantaggio all'8' con Dembele, il Borussia ha subito al 29' il pareggio di Rebic, tornando poi avanti in maniera definitiva grazie ad un rigore trasformato da Aubemeyang al 22' della ripresa.

Archivio Ultima ora