Birmania: prigionieri politici saranno rilasciati

(ANSA) – ROMA, 7 APR – Aung San Suu Kyi ha annunciato che il suo governo rilascerà nelle prossime due settimane i prigionieri politici, gli attivisti e gli studenti attualmente in carcere: lo scrive in un tweet il corrispondente della Bbc dalla Birmania, Jonah Fisher. In un comunicato rilasciato dal governo di Htin Kyaw e firmato dalla “consigliera di stato” Suu Kyi, si precisa che il governo “tenterà” di rilasciare detenuti politici e attivisti studenteschi. L’incertezza insita nel verbo utilizzato potrebbe riferirsi alle tensioni sottostanti con le forze armate, uno “stato nello stato” che non vede di buon occhio la prepotente ascesa della loro nemesi Suu Kyi, vera mente del governo. Dopo i rilasci di migliaia di attivisti negli ultimi anni a opera dell’ex governo di Thein Sein, si calcola che nelle carceri birmane rimangano una novantina di prigionieri politici, alcuni dei quali arrestati in proteste degli ultimi anni.

Condividi: