Norman Atlantic: sequestro a bordo per pagare rimorchiatori

(ANSA) – BARI, 07 APR – Il Tribunale Civile di Brindisi ha disposto il sequestro conservativo di camion e merci del valore di 2 milioni di euro stivati nel relitto della motonave Norman Atlantic, naufragata la notte fra il 27 e il 28 dicembre 2014 dopo un incendio scoppiato a bordo al largo delle coste albanesi, con il mare in burrasca, e costato la vita a 11 persone (altri 18 passeggeri risultano ancora dispersi). Il sequestro è stato chiesto e ottenuto dalla società ‘Fratelli Barretta’ che trainò il traghetto fino al porto di Brindisi. L’impresa rivendica infatti un “credito per il salvataggio del carico”, ricordando di aver effettuato “attività di soccorso” con tre rimorchiatori dalla baia di Valona al porto di Brindisi, consentendo “il salvataggio dei 500 passeggeri, dei 55 membri dell’equipaggio, nonché della nave, di parte degli automezzi e cose trasportate e infine del combustibile a bordo”, sottolineando di aver così “anche evitato il disastro ambientale”.

Condividi: