Libia: Gentiloni, in agenda in incontro bilaterale con Kerry

(ANSA) – TOKYO, 9 APR – La cooperazione “tra Italia e Stati Uniti è stata un po’ la chiave attraverso la quale a dicembre è stato messo sui binari giusti il processo di stabilizzazione della Libia”, un processo “molto graduale, molto incerto, i cui esiti non sono affatto scontati”. Lo sottolinea il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, annunciando che la questione libica sarà “senz’altro” nei temi del bilaterale con il segretario di Stato Usa John Kerry, a margine del G7 degli Esteri di Hiroshima di domani e lunedì. In generale, sulla crisi libica sono stati fatti passi in avanti.

Condividi: