Inchiesta petroli: Grillo, Guidi forse è una vittima

Pubblicato il 09 aprile 2016 da ansa

(ANSA) – TORINO, 9 APR – “Federica Guidi forse è una vittima, queste ragazze sono brave, sono state messe lì, hanno tutto. Il problema è che una volta c’erano i lobbisti, li mettevi a fattura, al Parlamento europeo ce ne sono sette per ogni parlamentare, ma ora i lobbisti sono quelli che sono al governo, non c’è più una divisione dei ruoli”. Così Beppe Grillo, a margine di un appuntamento elettorale a Torino, ha commentato le dimissioni del ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi. “Sono lobby – ha aggiunto Grillo – messe lì da altre lobby, e noi siamo fuori, la comunicazione ci dice poco o niente”.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

13:58Figc: Sibilia, Lega Dilettanti compatta

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - "La Lega Dilettanti è stata sempre compatta e questa riunione del direttivo mi ha dato mandato per comunicare al Consiglio federale quello che abbiamo deciso". Così il presidente della Lnd, Cosimo Sibilia, dopo quasi tre ore di riunione del direttivo della terza lega per decidere cosa fare in merito alla posizione in Figc di Carlo Tavecchio. Sibilia non ha voluto anticipare la posizione dei Dilettanti: "La devo prima presentare in Consiglio, non parlo neanche sotto tortura". "Dobbiamo ascoltare per capire quali sono i programmi di Tavecchio. Noi come sempre siamo tutti uniti attorno al presidente Sibilia in cui riponiamo la massima fiducia" ha aggiunto Andrea Montemurro, consigliere federale in quota Lega Dilettanti.

13:56Mafia: sindaco Lamezia Terme ha iniziato sciopero della fame

(ANSA) - LAMEZIA TERME (CATANZARO), 20 NOV - Il sindaco di Lamezia Terme, Paolo Mascaro, ha iniziato stamattina lo sciopero della fame per chiedere di essere ascoltato "a chiarimento su qualsivoglia atto, provvedimento o comportamento che possa aver destato dubbi su possibili infiltrazioni o condizionamenti da parte della criminalità organizzata". Nei giorni scorsi la Commissione d'accesso antimafia ha concluso i lavori proponendo lo scioglimento del Comune per condizionamenti della criminalità. L'attivita' del Sindaco, comunque, malgrado la protesta, non si e' fermata. Stamattina, dopo avere espletato alcune questioni nel suo ufficio, ha partecipato alla riunione della commissione consiliare che sta discutendo gli emendamenti al Psc. "Io - ha detto Mascaro - proseguo nella mia attivita' di sindaco anche se da oggi ho iniziato lo sciopero della fame. L'attivita' amministrativa deve andare avanti perché ho a cuore l'interesse della mia citta' e dei lametini". (ANSA).

13:55Figc: Nicchi, speriamo di non votare

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - "E' un giorno difficile, aspettiamo che il presidente federale prenda la decisione più saggia, decidendo cosa intende fare: o resta, sapendo che non si può governare con uno o due voti di maggioranza, oppure lascia, spianando un percorso che può portare a nuove elezioni". Così Marcello Nicchi, presidente Aia, al momento di entrare in Consiglio Figc. "A quel punto avremmo il tempo - ha sottolineato - per individuare un nuovo presidente federale - che potrebbe essere ancora Tavecchio - un altro ct, spero solo che stamattina non vi sia alcun bisogno di votare. Gli arbitri stanno aspettando di capire cosa succede. Se un Tavecchio dimissionario mi sorprenderebbe? Non mi sorprende niente in questo Paese, ormai. A volte bisogna essere umili, a volte attenti o sereni, le cose fatte in fretta portano cattivi consigli". "Però - conclude - qua c'è da rifondare tutto, tanto da fare e lo rifaremo. Questa rimane una grande federazione, a prescindere da quello che è accaduto, nessuno imputa nulla a Tavecchio".

13:49Appeso a convoglio tramvia in movimento

(ANSA) - FIRENZE, 20 NOV - Una persona, probabilmente un ragazzino, attaccata sul retro dell'ultimo convoglio della tramvia in movimento a Firenze. E' quanto si vede da una foto scattata da un automobilista e pubblicata sui social. Gest, la società di gestione della tramvia, sta svolgendo verifiche e ha presentato una denuncia contro ignoti ai carabinieri. Al vaglio le riprese delle telecamere lungo il percorso. In base a una prima ricostruzione della società, si tratterebbe di un ragazzino che potrebbe essersi aggrappato al posteriore del convoglio della tramvia alla fermata Talenti, per poi scendere a quella successiva di piazza Batoni, in direzione stazione. In un post sul suo Fb Gest definisce l'episodio "una bravata che poteva finire male", un gesto "irresponsabile", "stupido", "estremamente pericoloso", "da non ripetere, chiunque se ne accorga ce lo segnali immediatamente". Tra le ipotesi, quella che possa essersi trattato di una prova di coraggio tra adolescenti, fenomeno, spiega Gest, già registrato in altri paesi.

13:40Carabinieri: Pinotti inaugura nuova sede Compagnia Pinerolo

(ANSA) - PINEROLO (TORINO), 20 NOV - "Qui c'è un pezzo della storia d'Italia e le forze armate, e in particolare i carabinieri, sono parte di questa storia". La ministra della Difesa, Roberta Pinotti, ha inaugurato con queste parole, nello stabile che ospitava il Reggimento Nizza Cavalleria, la nuova sede della Compagnia Carabinieri di Pinerolo. L'edificio, ristrutturato grazie ai fondi messi a disposizione dal ministero della Difesa, ospita il Comando Compagnia, che ha giurisdizione su 48 comuni della zona. Una soluzione, quella della caserma Nitta Modigliani, a cui la ministra Pinotti ha lavorato in prima persona, scongiurando che la Compagnia lasciasse Pinerolo, come era stato paventato nei mesi scorsi. "Il solo pensiero di spostarla avrebbe rappresentato una ferita insanabile per il territorio", ha detto la Pinotti. Soddisfatto della soluzione anche il Comandante dell'Arma, generale Tullio del Sette. "Arrivare a questa soluzione è stato complicato, era da tempo che la Compagnia cercava una nuova sede", ha ricordato. Numerose le autorità presenti all'inaugurazione, tra cui il sindaco di Pinerolo, Luca Salvai. "L'inaugurazione di oggi è un traguardo - ha detto il primo cittadino - che deve essere da stimolo a proseguire la riqualificazione degli edifici pubblici militari della città".(ANSA).

13:40Turchia: 945 arresti per terrorismo nell’ultima settimana

(ANSA) - ISTANBUL, 20 NOV - Non si fermano in Turchia gli arresti di massa con accuse di "terrorismo" sotto lo stato d'emergenza post-golpe. Sono 945 le persone finite in manette nell'ultima settimana, secondo quanto riferisce il ministero degli Interni. Come accade regolarmente dal colpo di stato fallito del luglio 2016, la maggior parte (666) è sospettata di legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen. Altre 206 sono state invece arrestate in operazioni contro il Pkk curdo, durante le quali, sempre secondo Ankara, sono stati "neutralizzati" 58 militanti, di cui 45 uccisi. Detenuti anche 63 sospetti affiliati all'Isis e 10 a gruppi illegali di estrema sinistra. Dal tentato putsch, gli arresti per presunti reati di terrorismo in Turchia sono oltre 50 mila.

13:39Riina: Procura Parma, nulla osta per trasferire salma

(ANSA) - BOLOGNA, 20 NOV - La Procura di Parma ha firmato il 'nulla osta' per il trasferimento della salma di Totò Riina, morto il 17 novembre nel reparto detenuti dell'ospedale emiliano. Davanti alla Medicina Legale è arrivato il carro funebre per caricare la bara, appena saranno concluse le pratiche. (ANSA).

Archivio Ultima ora