Coffaro ed il team Azimut, prestazione da favola nella Desert Challenge

Pubblicato il 11 aprile 2016 da redazione

Team Azimut logra una nueva meta en la Copa del Mundo.

Team Azimut logra una nueva meta en la Copa del Mundo.

CARACAS – Trentadue, fra moto e quad, e quaranta auto hanno concluso la 26esima edizione del Desert Challenge degli Emirati Arabi. Un’edizione diversa dal solito, perchè nei primi due giorni al posto delle alte temperature tipiche di questa stagione i piloti si sono trovati ad affrontare 20 gradi e la pioggia che li ha costretti in più di un’occasione ad usare il tergicristallo, accessorio quasi sconosciuto in queste zone. Ma per fortuna negli ultimi tre giorni tutto è tornato alla normalità, con un caldo soffocante e un bel sole cocente.

Il team Azimut capitanato dall’italo-venezuelano Nunzio Coffaro ha tagliato il traguardo al sedicesimo posto nella manche disputata nel deserto di Rub Al khali (il Quarto Vuoto in lingua araba), uno dei piú estesi al mondo.

Il pilota di origine siciliana ed il suo navigatore Daniel Meneses con la loro Toyota Hilux prototipo durante le prime cinque tappe erano nella top ten, ma poi nella penultima manche un bullone della ruota posteriore ha fatto svanire i sogni di gloria del team Azimut. L’intoppo meccanico ha fatto precipitare in classifica al team Azimut.

“Con questa prestazione abbiamo ottenuto la nostra seconda medaglia nel Abu Dhabi Desert Challenge (la prima é stata nel 2013, ndr). E’ stata una nuova meta raggiunta grazie al nostro sforzo e la nostra dedicazione. Sfortunatamente il problema meccanico nella quarta manche ha pegiudicato la nostra gara e le nostre aspirazioni di chiudere tra i primi dieci” ha dichiarato Coffaro a fine gara.

Il pilota italo-venezuelano ed il suo team sono soddisfatti della loro performance, al traguardo di una gara che magari non sarà stata lunghissima, 1.600 chilometri di speciale in cinque tappe, però è piaciuta e soprattutto ha richiamato al via un bel gruppetto di piloti. In partenza infatti c’erano 39 mezzi fra moto e quad e 54 auto che non è niente male per un rally che è comunque lontanuccio e richiede un certo investimento, fra il viaggio e la gara.

Il team Azimut ha giá confermato la sua presenza per la prova que si disputerá tra 15 giorni in Qatar, seconda prova del Mondiale FIM, e terza per la coppa del mondo FIA.

“Il nostro obiettivo é continuare a guadagnare esperienza e portare in alto non solo il nome del nostro paese, ma anche quello di tutto il Sudamerica”.

(Fioravante De Simone/Voce)

Ultima ora

01:25Accoltella e investe immigrato, indagini su matrice razziale

(ANSA) - RIMINI, 22 MAR - Un riminese è stato fermato questa sera dalla polizia di Stato per il tentato omicidio di un immigrato. Il fatto sarebbe accaduto davanti ad un supermercato: l'italiano lo ha prima preso a pugni, poi l'ha accoltellato e infine, quando lo straniero ha tentato la fuga, lo ha investito con l'auto. Il giovane è in prognosi riservata all'ospedale, mentre il riminese è stato rintracciato poco dopo dalla polizia di Stato e portato in Questura, dove è stato sottoposto a fermo per tentato omicidio. Accertamenti sono in corso per appurare se il gesto violento abbia una matrice razziale.

00:28Slovenia: decapita nonna e fratello, poi brucia le teste

(ANSA) - LUBIANA, 22 MAR - Uccide la nonna di 80 anni e il fratello di 31, poi li decapita, brucia le teste e si autodenuncia alla polizia. Si è consumato così nel villaggio di Lukovec, piccolo paesino di una quindicina di case a Nord-Ovest di San Daniele del Carso, nel Comune di Komen, nel cuore del Carso sloveno, un delitto familiare che - secondo gli investigatori - assume i contorni dell'atto di follia. Il protagonista è un uomo di 35 anni, Marko Abram, che nella serata di lunedì ha ucciso i due familiari. Ancora da capire il movente del delitto, così come ancora poco chiare sono gli strumenti utilizzati per il delitto, che secondo alcune ricostruzioni, potrebbero essere due coltelli e un'accetta, al momento in possesso della Polizia scientifica che li sta esaminando ed esprimerà le proprie valutazioni nei prossimi giorni. L'avvocato dell'assassino, Gorazd Gabri, oggi, all'uscita dal Tribunale dove Abram è stato interrogato per sei ore, ha detto ai giornalisti che il suo cliente ha riconosciuto la propria colpevolezza.

00:23Calcio: Podolski saluta con un gol

(ANSA) - ROMA, 22 MAR - Sconfitta immeritata per l'Inghilterra, battuta 1-0 dalla Germania nell'amichevole di lusso giocata questa sera a Dortmund. L'unica rete porta la firma di Lukas Podolski, gran sinistro all'incrocio dei pali al 24' della ripresa. L'ex interista, campione del mondo nel 2014, ha così salutato nel migliore dei modi la maglia bianca dopo 130 presenze e 49 reti. Ma fino al momento in cui è passata in svantaggio ha fatto più bella figura l'Inghilterra, che nel primo tempo ha colpito un palo con Lallana ed è andata ancora vicino al gol con Dele Alli, tiro centrale parato da ter Stegen.

23:08Fillon denuncia ‘un complotto di Stato’

(ANSA) - PARIGI, 22 MAR - Il candidato della Destra alle elezioni presidenziali francesi, Francois Fillon, denuncia un "complotto" e violazioni del "segreto istruttorio" con fughe di notizie organizzate dai "servizi dello Stato". "Le maschere cadono, il complotto è ormai sotto agli occhi di tutti i francesi", ha detto ai microfoni di radio France Info, aggiungendo: "Ogni settimana ci sono fughe (di notizie) contro il segreto istruttorio, fughe di notizie organizzate dai servizi dello Stato".

22:34Attacco Londra: chiusa la London Eye

(ANSA) - ROMA, 22 MAR - Il London Eye, la ruota panoramica della capitale britannica sulla riva del Tamigi, ha sospeso il suo servizio. Lo hanno riferito le autorità precisando che tutti i turisti, dopo essere rimasti bloccati per quasi un'ora nelle cabine, sono stati fatti scendere e non hanno avuto problemi.

22:24Siria: i turchi bombardano zona curda

(ANSAmed) - BEIRUT, 22 MAR - L'artiglieria turca ha bombardato nelle ultime ore postazioni curdo-siriane nella Siria nord-occidentale, un giorno dopo l'arrivo in quella stessa area di mezzi blindati russi a protezione dell'area a maggioranza curda. Lo riferisce l'Osservatorio per i diritti umani in Siria (Ondus), secondo cui i colpi di artiglieria hanno colpito il distretto di Afrin e quello di Jenderes. Non si registrano uccisi ma solo feriti tra civili e miliziani curdi. La stampa araba aveva dato ampio risalto ieri all'arrivo ad Afrin di truppe russe a bordo di mezzi blindati. E' la prima volta che le forze di Mosca si schierano al confine con la Turchia.

22:18Milan: arrivati 20 mln, resto caparra atteso entro venerdì

(ANSA) - MILANO, 22 MAR - Sarebbero arrivati nelle casse di Fininvest 20 dei 100 milioni di euro della terza caparra che i cinesi di Sino-Europe Sports devono pagare per ottenere una nuova proroga del closing per l'acquisto del Milan. Secondo quanto filtra, due sono le ricostruzioni della vicenda. La società cinese di Li Yonghong si starebbe muovendo con più di una banca per completare il pagamento di questa terza caparra da 100 milioni di euro e questo bonifico sarebbe avvenuto con tempistiche diverse da quello da 80 milioni di euro, atteso fra domani e venerdì. Oppure Ses si sarebbe affidata a un unico istituto finanziario che ha deliberato i bonifici in momenti diversi.

Archivio Ultima ora