Racket: imprenditore denuncia estorsori, tutti condannati

(ANSA) – ROMA, 11 APR – Sette persone, appartenenti al clan “Bottaro-Attanasio” sono state tutte condannate, con pene tra i 3 e i 9 anni, grazie alla testimonianza dell’imprenditore Marco Montoneri. A darne notizia oggi, da Siracusa, dove ha partecipato all’ultima udienza del processo, scaturito dall’estorsione ai danni del titolare dell’ex autosalone “In moto”, è il deputato Pd Davide Mattiello, che in commissione Antimafia coordina il gruppo di lavoro sui collaboratori, i testimoni di giustizia e le vittime di mafia. Il processo è scaturito dalla denuncia del titolare di quell’autosalone, l’imprenditore Montoneri, divenuto in seguito a questa denuncia testimone di giustizia, e che ha riferito nomi, cognomi e circostanze di una serie di episodi di pesanti estorsioni cui è rimasto vittima tra il 2010 e il 2013. “Quella di oggi è la conferma del valore di questi cittadini che scelgono di denunciare e affidano la propria vita allo Stato”, commenta Mattiello.

Condividi: