Mea culpa di Obama, sulla Libia il mio peggior errore

Pubblicato il 11 aprile 2016 da redazione

obama

WASHINGTON. – “Il mio errore peggiore? Probabilmente sbagliare nel pianificare il giorno dopo di quella che credevo fosse la cosa giusta da fare intervenendo in Libia”: Barack Obama sceglie la ‘nemica’ Fox News per fare un bilancio sommario dei suoi otto anni di presidenza, concedendo alla emittente conservatrice la prima intervista dopo due anni.

L’ammissione dell’errore non è nuova, ma non era stata così netta prima d’ora. Tanto che il Cremlino coglie la palla al balzo, vedendo confermate le proprie critiche: il presidente Vladimir Putin, ha sottolineato il suo portavoce Dmitri Peskov, “ha più volte espresso rammarico per le conseguenze dei passi fatti in Libia, sia per quanto riguarda le operazioni militari sia per l’eliminazione di Gheddafi”.

“Come possiamo vedere ora, la Libia è uno stato fallito e questa è la conseguenza diretta delle azioni di alcuni Paesi”, ha aggiunto Peskov.

Soffermandosi con l’anchorman Bill O’Really del seguitissimo Fox News Sunday sullo sbaglio che più ha pesato, Obama ha ricordato di non essere riuscito a programmare un percorso di transizione in Libia dopo l’intervento che portò alla caduta di Gheddafi.

Una responsabilità che però qualche settimana fa lo stesso Obama – in una intervista a The Atlantic – aveva addossato agli alleati europei, accusandoli di ‘opportunismo’, in particolare Regno Unito e Francia.

“Quando guardo indietro e mi chiedo cosa è andato storto, c’è spazio per le critiche, perché avevo più fiducia che gli europei, data la vicinanza alla Libia, investissero nel follow-up”, aveva accusato, puntando il dito in particolare contro il premier britannico David Cameron e l’ex presidente francese Nicolas Sarkozy: il primo lasciatosi distrarre poi da altre questioni, mentre Sarkozy “voleva strombazzare la sua partecipazione alla campagna aerea nonostante il fatto che avevamo spazzato via tutte le difese aeree”.

Invece gli Usa, secondo il presidente Obama, fecero bene la loro parte, ottenendo un mandato Onu, costruendo una coalizione, evitando vittime civili su larga scala e prevenendo “quello che quasi sicuramente sarebbe stato un conflitto civile prolungato e sanguinario”.

Ma, nonostante tutto ciò, “la Libia è un caos”, aveva riconosciuto. Ora sono passate alcune settimane e, nell’ambito del sostegno della comunità internazionale alla Libia e al governo di unità nazionale libico, proprio domani Tunisi ospiterà una conferenza di “alti funzionari” alla quale parteciperanno rappresentanti di circa 40 Paesi (occidentali e arabi), 15 istituzioni finanziarie, organizzazioni regionali e internazionali.

La conferenza organizzata sotto l’egida della missione Onu in Libia (Unsmil) e dell’ambasciata britannica in Libia, con sede a Tunisi, servirà in particolare a identificare le priorità per l’assistenza internazionale alla Libia e coordinare gli aiuti (principalmente umanitari ed economici) che verranno richiesti dal governo di unità nazionale guidato da Fayez Al Sarraj.

E come ha affermato la Tunisia, sarà anche l’occasione per riaffermare la volontà di rispondere alle aspirazioni del popolo libico in materia di sicurezza, stabilità e dignità del Paese.

E in questo quadro, mentre si parla di un possibile nuovo intervento in Libia, Obama ha d’altro canto rassicurato nella sua intervista alla Fox che la sua “priorità assoluta” è quella di arrivare alla sconfitta dell’Isis, e che il suo “dovere numero uno” resta quello di proteggere i cittadini americani.

Ultima ora

21:39Calcio: Var anche in Francia, da prossima stagione in Ligue1

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - La Var fa proseliti e dall'anno prossimo, dopo Italia, Germania e Portogallo (per citare i campionati più importanti) farà il suo esordio anche nella Ligue1 francese. Lo ha deliberato oggi, la Lega calcio transalpina (Lfp) che ha dato il via libera alla sua introduzione a partire dalla prossima stagione.

20:53Calcio: Mertens, nessuno può vincerle tutte

(ANSA) - NAPOLI, 14 DIC - "Non siamo stanchi, le partite sono tante e non le puoi vincere tutte. Non ho mai visto una squadra che non abbia avuto un momento difficile in campionato. Noi siamo sempre lì e vedremo chi sarà avanti alla fine". Lo ha detto Dries Mertens in un'intervista a Canale 21 che andrà in onda stasera alle 20.35. L'attaccante belga ha difeso l'operato di Maurizio Sarri: "Senza di lui non saremmo dove siamo adesso. Ha molte responsabilità, fa le sue scelte, ha cambiato il Napoli e da quando allena questa squadra ha fatto diventare forti giocatori normali".

20:45Nuoto: Europei, Quadarella bronzo negli 800 stile libero

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - L'azzurra Simona Quadarella ha vinto la medaglia di bronzo negli 800 metri stile libero agli Europei di nuoto in vasca corta in corso a Copenaghen, con il tempo di 8'16"53, suo primato personale. L'oro è andato alla tedesca Sarah Koehler (8'10"65), il bronzo all'ungherese Boglarka Kapas (8'11"13). "Non pensavo di riuscire a prendere la medaglia quindi sono molto contenta del podio" ha commentato l'atleta romana, che lunedì compirà 19 anni.

20:33Calcio: Donnarumma “Io sono un tifoso del Milan”

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Poche parole ma tante foto e autografi. Se Gattuso dopo la contestazione di ieri sera aveva chiesto ai tifosi di proteggere Gianluigi Donnarumma, i ragazzi del vivaio del Milan, durante la festa di Natale, hanno seguito alla lettera le richieste del mister, coccolando il portiere con tanti applausi e un vero bagno di folla. Donnarumma si è dimostrato molto disponibile, ha salutato tutti i ragazzi sempre con il sorriso e dal palco ha ribadito un concetto: ''Sono un tifoso del Milan''. Ha fatto a tutti gli auguri di ''buon Natale'', ha ammesso di ''sognare un gol come quello fatto da Brignoli'', sottolineando quanto un gol del portiere arrivi solo in situazione di svantaggio, e ha ricordato che il suo idolo sia sempre stato Abbiati.

20:31Nuoto: Europei, Rivolta-Codia, doppietta 100 farfalla

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - 14 DIC - Matteo Rivolta ha vinto la medaglia d'oro nei 100 farfalla all'Europeo di nuoto in vasca corta in corso a Copenaghen con il tempo di 49"93. La doppietta azzurra è stata completata dall'argento di Piero Codia (49"96). Terzo posto e medaglia di bronzo per il tedesco Marius Kusch (50"01).

20:29Consip: difetto iter, nulla sospensione di Scafarto e Sessa

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Per un difetto di procedura, il mancato interrogatorio degli indagati prima dell'emissione del provvedimento della loro sospensione dalle funzioni, il gip di Roma Gaspare Sturzo ha annullato l'interdizione disposta nei confronti del maggiore dei carabinieri Gian Paolo Scafarto e del colonnello Alessandro Sessa, entrambi coinvolti nell'inchiesta della procura sul caso Consip. La misura dell'interdizione sarà quindi ripristinata la settimana prossima subito dopo l'interrogatorio dei due ufficiali dell'Arma.

20:26Ex calciatore scomparso: trovato ucciso dopo un mese

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - E' stato trovato ucciso Andrea La Rosa, l'ex calciatore di serie C, poi direttore sportivo del Brugherio calcio, scomparso il 14 novembre scorso. I carabinieri avevano aperto un'inchiesta che ipotizzava l'omicidio dopo la denuncia di scomparsa da parte della famiglia.

Archivio Ultima ora