Lotta a incidenti, all’obitorio chi guida ubriaco

(ANSA) – BANGKOK, 12 APR – Per contrastare l’alto tasso di incidenti stradali, la Thailandia potrebbe spedire ai servizi sociali negli obitori chi verrà sorpreso al volante in stato di ebbrezza, oltre a guidatori che si sono macchiati ripetutamente di violazioni del traffico. Lo hanno annunciato le autorità di Bangkok alla vigilia della settimana di vacanza per il capodanno thailandese, che ogni anno miete centinaia di vittime sulle strade. La misura è stata approvata la scorsa settimana e ribadita ieri da Anurak Amornpetchsathaporn, direttore dei servizi di emergenza all’Ufficio della Sanità pubblica, che ha spiegato come i guidatori spericolati in obitorio “dovrebbero vedere i veri danni fisici e mentali”, in modo da “sentire il dolore e schiarirsi le idee”. La Thailandia ha il secondo più alto tasso di incidenti stradali al mondo, con 44 vittime ogni 100mila abitanti, contro una media mondiale di 18.

Condividi: