Calcio: inseguono arbitro gara dilettanti, incidente auto

(ANSA) – PARMA, 12 APR – Un inseguimento a folle velocità per raggiungere l’arbitro dopo un match fra dilettanti. Sarebbe la causa di un frontale tra due auto domenica a Medesano, con tre persone ferite, tra cui uno degli inseguitori, ancora in gravi condizioni al Maggiore di Parma. Secondo una prima ricostruzione dei Cc, 48 anni, ex portiere della Medesanese, sembra stesse inseguendo la terna arbitrale reduce dalla direzione di Medesanese-Gotico garibaldina, campionato di Promozione, finita 3-1 per gli ospiti piacentini. Sarebbe stato il direttore di gara, arbitro della sezione Aia di Finale Emilia, a chiamare per due volte il 112. Prima per chiedere aiuto, poi dopo lo schianto per chiamare i mezzi di soccorso. Il 48enne si era infatti scontrato frontalmente con una Fiat 500 con a bordo due donne che hanno riportato solo ferite lievi. L’arbitro e i guardalinee della gara avrebbero dichiarato di essere stati inseguiti da due persone a bordo di due vetture distinte. L’ex portiere avrebbe causato lo scontro frontale. (ANSA).

Condividi: