Infanzia: in Alto Adige arrivano ‘Nonni in prestito’

(ANSA) – BOLZANO, 13 APR – Avvicinare giovani famiglie ad anziani desiderosi di mettersi al servizio e di dare un aiuto: è questo lo scopo del nuovo progetto “Nonni in prestito” ideato a Brunico. Gli anziani potranno così mettersi a disposizione delle famiglie, donando il proprio tempo come dei veri e propri nonni. L’iniziativa è frutto della collaborazione tra Caritas, Comune di Brunico, Consulta degli anziani di Brunico e Vke (Associazione campi gioco e ricreazione). I “nonni in prestito” accompagnano ad esempio i bambini in biblioteca, al parco giochi, giocando con loro, o semplicemente passano un pomeriggio o una mattinata insieme. I “nonni in prestito” non sono dei veri e propri babysitter, ma una specie di nonni a chiamata, pronti a donare parte del loro tempo libero alle famiglie interessate. Il numero di ore da mettere a disposizione sarà a loro discrezione, dopo accordo con le famiglie partecipanti al progetto.

Condividi: