Sì a Codice di condotta deputati, ora norme su lobby

(ANSA) – ROMA, 13 APR -“È la prima volta che la Camera adotta un codice di condotta. In questo modo abbiamo dato delle regole chiare per andare sempre di più verso una maggiore trasparenza. Ma non ci fermeremo qui, il 26 abbiamo convocato di nuovo la Giunta e mi auguro che in quell’occasione approveremo anche il regolamento dell’attivita di lobbying all’interno di Montecitorio”. Lo ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini, commentando il via libera della Giunta del regolamento di Montecitorio al cosiddetto codice etico. Riferendosi alle critiche arrivate in particolare dal Movimento 5 stelle sull’insufficienza delle sanzioni previste dal codice di condotta, Boldrini ha detto: “il codice di condotta è stato approvato a larghissima maggioranza, con la sola astensione del deputato M5s. Le sanzioni ci sono, la pubblicità della violazione, cioè il nome del deputato che viola il codice viene messo sul sito della Camera e comunicato all’intera assemblea”.

Condividi: