Pressing Ue su Vienna, Italia contro gesti unilaterali

Pubblicato il 13 aprile 2016 da redazione

brennero

BRUXELLES. – Si rafforza il pressing di Ue e Italia contro la costruzione di una barriera anti-migranti al Brennero. Ma l’Austria che a fine mese andrà alle urne, e vuole anche espellere 50mila migranti irregolari entro il 2019, insiste: “Le misure sono compatibili con Schengen”.

Bruxelles fa sapere di attendere chiarimenti da Vienna. In una telefonata, il ministro dell’Interno Johanna Mikl-Leitner ha spiegato al commissario europeo all’Immigrazione Dimitris Avramopoulos che la recinzione non nasce con lo scopo di fermare il flusso dei migranti, ma per convogliarlo verso i controlli, ed ha annunciato una lettera di spiegazioni.

La Commissione europea attende però di vedere cosa accadrà sul terreno, ed è pronta a condurre una valutazione secondo i criteri di proporzionalità e necessità (così come richiesto dall’Italia in una lettera inviata dai ministri dell’Interno e degli Esteri Angelino Alfano e Paolo Gentiloni), che potrebbe essere pronta nelle prossime due settimane.

Nel caso si riscontrasse una violazione del codice Schengen, scatterà una procedura di infrazione, che potrebbe arrivare fino alla Corte di giustizia europea. Ma si specifica: “si tratta di uno scenario di là da venire. Non siamo ancora a questo punto”.

Anche l’Italia torna a far sentire la sua voce. Gentiloni mette in guardia: l’Austria è un “paese amico col quale mi auguro si possa continuare a collaborare, ma dal quale non possiamo accettare la logica di gesti unilaterali”, come quelli attuati ad esempio nel corridoio dei Balcani occidentali, con la Grecia che da un giorno all’altro si è trovata ad affrontare una crisi umanitaria, che ancora non si sblocca.

L’ambasciatore Carlo Calenda, a capo della rappresentanza italiana presso l’Ue, in occasione della riunione dei rappresentanti permanenti dei 28 (Coreper) per la preparazione dei lavori del consiglio Interni Ue del 21 aprile a Lussemburgo, ha ribadito che occorre il “pieno rispetto” del principio di “necessità” e “proporzionalità”. Mentre Alfano evidenzia “il rischio” che l’azione “non risponda alla regola aurea del buon senso”.

Ma l’Austria, dove il 24 aprile si andrà alle elezioni per il nuovo presidente della Repubblica e i partiti di maggioranza temono l’ascesa dell’ultradestra, rafforzatasi con la campagna anti-migranti, ribadisce la conformità alle regole Ue. Si tratta del modello di gestione già messo in atto al confine di Spielfeld “che è assolutamente compatibile con Schengen”, afferma il portavoce del ministero, Hermann Muhr.

“Se il modello è compatibile a Spielfeld, perché non dovrebbe esserlo al Brennero? L’intensità dei controlli – aggiunge – dipenderà dal successo dei provvedimenti dell’Italia per limitare il flusso incontrollato di migranti al Brennero”.

Intanto in Italia proseguono gli sbarchi. “In Libia ci sono un milione di potenziali migranti”, avverte il generale Paolo Serra, consigliere militare dell’inviato speciale Onu in Libia, che invita ad aiutare “il Paese a ricostruire il tessuto economico, agricolo ed industriale” per frenare i flussi.

“Dopo la soluzione sul fronte della rotta balcanica sappiamo che si potrebbe riaprire quello del Mediterraneo centrale”, afferma il presidente del Consiglio Ue Donald Tusk. “Siamo pronti a dimostrare solidarietà a Italia e Malta”, dice.

(di Patrizia Antonini/ANSA)

Ultima ora

10:47Arabia Saudita: Ministero Esteri nega contatti con Israele

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - Il ministero degli Esteri dell'Arabia Saudita ha negato che nelle ultime settimane rappresentanti ufficiali del governo saudita si siano recati in Israele. Secondo quanto riportato da Al Arabiya English, in un comunicato si legge che le notizie su visite di ufficiali sauditi presso Israele "sono false e non hanno nessuna base di verità". Vengono inoltre invitati i media a verificare con accuratezza ciò che pubblicano. "Nessuna attenzione verrà data a dicerie e notizie con finalità altre ormai note", avrebbe aggiunto una fonte interna al ministero.

10:39Calcio:Nicchi,tempo effettivo gioco forse in futuro, ora no

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - ''Non è escluso che si arrivi al tempo effettivo di gioco, ma ora no''. Il presidente dell'associazione italiana arbitri, Marcello Nicchi, apre al 'cronometro in campo' anche se solo in futuro: ''Oggi non serve il cronometrista per il tempo effettivo - aggiunge Nicchi ai microfoni di Radio Anch'io lo sport - può darsi in futuro. C'e' anche un problema di risorse. Con i primi risultati di questa sperimentazione (la Var, ndr) perdiamo un minuto e mezzo - aggiunge Nicchi - non a vedere il monitor si perde tempo ma con altri episodi''.

10:37A Napoli cadavere extracomunitario,ha colpo pistola in testa

(ANSA) - NAPOLI, 23 OTT - Il cadavere di un cittadino extracomunitario è stato ritrovato in un appartamento di Napoli, in via Giovanni Tappia. Sul corpo dell'uomo, di circa 35-40 anni, è stato individuato un colpo di pistola alla testa. In casa è stata anche trovata la pistola, vicino al corpo. Potrebbe trattarsi di un suicidio ma la Polizia di Stato indaga per non escludere alcuna pista. Ieri sera sono stati i Vigili del Fuoco e gli agenti del commissariato Vicaria-Mercato ad accedere nell'appartamento trovato completamente a soqquadro; il corpo era già in avanzato stato di decomposizione.

10:26Turchia: 859 arresti per terrorismo in una settimana

(ANSA) - ISTANBUL, 23 OTT - Ancora arresti di massa in Turchia con accuse di "terrorismo". Sono 859 le persone finite in manette nell'ultima settimana, secondo un bollettino del ministero degli Interni. La maggior parte (643) sono sospettate di legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen. Altre 131 sono state arrestate in operazioni contro il Pkk curdo, durante le quali sono anche stati "neutralizzati" 64 militanti, di cui 45 uccisi. Detenuti dall'antiterrorismo anche 69 sospetti affiliati all'Isis e 16 a gruppi illegali di estrema sinistra. Dal tentativo di putsch del 15 luglio 2016, gli arresti per presunti reati di terrorismo in Turchia sono stati più di 50 mila.

10:03Vittima incidente a terra, lui filma e fa la diretta su Fb

(ANSA) - BOLOGNA, 23 OTT - Mentre la vittima di un incidente stradale era a terra, lui con il telefonino si è connesso a Facebook e ha iniziato a trasmettere la diretta dell'agonia, scrivendo: "Chi mi segue chiami aiuto!" e "C'è sangue, speriamo si salvi". E' successo a Riccione (Rimini), dove nella notte tra sabato e domenica è morto in viale Veneto un ragazzo di 24 anni, Simone Ugolini, dopo un schianto in motorino contro un albero. L'autore del video, come riportano quotidiani locali, si chiama Andrea Speziali, ha 29 anni, esperto d'arte e candidato alle ultime elezioni comunali. Sui social è stato bersagliato di critiche e insulti. "Mi hanno detto che avevano già chiamato i soccorsi", ha detto poi - riferisce Il Resto del Carlino - spiegando di essere rimasto "sconvolto, sotto choc" e di aver voluto "far qualcosa per quel giovane a terra". "Mi sono messo a filmarlo e volevo fare una diretta, volevo condividere il mio dolore. Non cercavo lo scoop - ha aggiunto - ora ho capito di aver sbagliato e chiedo scusa a tutti". (ANSA).

09:59Calcio: Nicchi ‘Montella si dovrà adeguare alla Var’

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - ''Io non rispondo a Montella in senso lato, dico soltanto che anche lui si dovrà adeguare a questa tecnologia. La carriera non se la gioca solo lui ma tutti''. Il presidente dell'Aia (l'associazione italiana arbitri), Marcello Nicchi, risponde alle polemiche sulla Var del tecnico del Milan Vincenzo Montella dopo il pari con il Genoa ed il rosso a Bonucci. ''Lui - aggiunge Nicchi ai microfoni di Radio Anch'io lo sport - sa come bisogna contenersi, se la sua squadra girasse come si deve non saremmo qui a commentare''.

09:59Esplode bombola di gas a Palermo, 4 pompieri feriti

(ANSA) - PALERMO, 23 OTT - Quattro vigili del fuoco sono rimasti feriti, la notte scorsa, uno in modo più grave, a causa dell'esplosione di una bombola di gas, che era sistemata in un camper nella zona di Cruilas a Palermo, alle spalle dell'ex centro commerciale Grande migliore. La squadra era intervenuta dopo la segnalazione di un incendio, intorno alle 3. Durante le operazioni la bombola è scoppiata e i quattro pompieri sono stati travolti dalle fiamme. Il caposquadra è ricoverato al centro grandi ustioni del Civico. Ha ustioni al viso e alle mani. La prognosi riservata.

Archivio Ultima ora