Calcio: picchia arbitro, giocatore squalificato 5 anni

(ANSA) – PAVIA, 14 APR – E’ stato squalificato per cinque anni dal giudice sportivo della Figc di Pavia, Francesco Ganci, giocatore del Frascatorre, che domenica scorsa ha colpito a pugni, dopo essere stato espulso, l’arbitro durante un incontro di Terza Categoria a San Martino Siccomario (Pavia). La sentenza della giustizia sportiva gli preclude la permanenza in qualsiasi rango o categoria della Federcalcio. Praticamente gli effetti sono gli stessi della “radiazione”. La società del Frascatorre è stata esclusa dall’attuale campionato di Terza Categoria, per la gravità del fatto e per essere recidiva in episodi del genere: due mesi fa un altro giocatore della squadra lomellina aveva colpito al petto un arbitro ed era stato squalificato sino al 30 maggio 2017. In seguito a quanto avvenuto domenica, il delegato provinciale della Figc ha deciso la sospensione dei tornei di Terza Categoria per il 17 aprile.

Condividi: