Cina: JD.com, la numero due in e-commerce punta sul made in Italy

Pubblicato il 14 aprile 2016 da redazione

ecommerce

PECHINO. – JD.com corre veloce nel mercato sconfinato dell’e-commerce cinese e guarda con grande attenzione al “made in Italy”, a partire dal Salone del Mobile di Milano. Nel 2015, in termini di volumi, il valore totale di beni e servizi venduti online sono cresciuti del 78%, contro il 30% delle operazioni business-to-consumer di Alibaba, il più grande retailer al mondo.

La piattaforma JD.com, leader nelle vendite dirette online e su cui si trova dallo spillo all’auto, è salita al 23,3% del mercato cinese grazie al pacchetto di 155 milioni di clienti registrati e alla capacità di evadere gli ordini all’80% nella stessa giornata, piazzandosi al secondo posto dopo Alibaba (con Tmall) al 57,8, secondo i dati raccolti da iResearch nel periodo gennaio-settembre 2015.

Tra i settori di maggior successo dello scorso anno ci sono la telefonia, l’abbigliamento e, anche se con minori volumi, di “mobili e accessori”, aumentati del 100% con la rete di 15.000 operatori che vendono sulla piattaforma.

Xin Lijun, vicepresidente di JD.com e a capo della divisione Apparel and Home Furnishing, non ha dubbi: l’offerta giusta per la clientela cinese è nel “made in Italy”. Per questo motivo, con una delegazione di 20 persone è per la prima volta al Salone del Mobile di Milano, dopo aver preso parte, per la prima volta e per le stesse ragioni, alla Fashion Week di Milano a settembre.

“E’ un settore in fortissima crescita – dice Xin parlando con l’Ansa prima della partenza per Milano (“sono stato già quattro volte in Italia, puoi chiedere in ambasciata”, scherza) nel mega quartier generale della compagnia nel distretto di Daxing, a sudest della capitale, parte di campus destinato a moltiplicarsi nei prossimi anni – e la richiesta è di alta qualità: per noi è importante adesso approfondire la conoscenza con i produttori in Italia in modo da soddisfare ancora meglio la domanda in Cina”.

Il concetto di Xin è semplice: il benessere è aumentato, la clientela è più matura e cerca qualcosa di diverso. “Non c’è solo da offrire un “prodotto di qualità, ma tutta la filosofia che c’è alle spalle”. Insomma, “una vera esperienza culturale. Non dimentichiamoci che l’Italia è il Paese del Rinascimento e della Bellezza”. In Cina, osserva, si produce il 50% dei mobili a livello mondiale, “ma questo non basta. Ci vogliono sensazioni e uno stile di vita, una funzionalità e un’idea culturale”.

I rapporti col Belpaese ci sono da tempo: ad esempio, sulla piattaforma “si può trovare il vino italiano” o, da maggio 2015, gli occhiali Luxottica, grazie a un’apposita intesa. Xin ammette un certo ritardo con i legami di brand premium, di fascia medio alta, ma “stiamo recuperando” soprattutto a livello europeo.

Durante i giorni del Salone del Mobile JD.com presenta anche una speciale iniziativa dedicata al mobilio e agli interni con 10 designer italiani e altrettanti cinesi, suddivisi in 10 “box”, stanze miste di lavoro, per “creare e trovare nuove soluzioni, un vero brainstorming” sull’asse Italia-Cina.

Fondata nel 1998 da Richard Liu, la piattaforma B2C è attiva online nel 2004: da elettronica e ottica si espande a computer, abbigliamento e accessori, fino a sbarcare al Nasdaq e diventare JD.com nel 2013. A 2015 i ricavi netti sono saliti del 58% a 28 miliardi di dollari e quest’anno potrebbe raggiungere l’utile. Kin è ottimista sule prospettive e sui piani del governo: “E’ vero che l’economia cinese sta rallentando, soprattutto nel manifatturiero e nel settore agricolo, ma si sta trasformando e l’e-commerce – conclude – è una spinta verso i servizi”.

(di Antonio Fatiguso/ANSA)

Ultima ora

02:41Manchester: esplosione a concerto, forse terrorismo

(ANSA) - LONDRA, 23 MAG - Paura e sangue in Gran Bretagna, nella Manchester Arena, dove una potente esplosione ha causato morti e feriti. L'episodio è trattato dagli inquirenti come un fatto di terrorismo. Alcune testimonianze fanno riferimento ad almeno "20-30 persone" viste a terra. L'episodio, descritto subito dagli investigatori come "un serio incidente", ha tutta l'aria di essere un attacco compiuto con un ordigno, anche se al momento non vi sono conferme. E' avvenuto ieri sera subito dopo la fine di un concerto di Ariana Grande - pop star americana 24enne, rimasta illesa secondo una sua portavoce - e ha scatenato il panico fra la gente. La struttura, la più grande arena indoor d'Europa, con una capienza di oltre 21.000 posti, era affollata soprattutto di giovani e giovanissimi. Immagini registrate da testimoni oculari hanno mostrato scene di terrore, con urla seguite dal fuggi fuggi generale. Mentre la polizia accorreva in forze e così pure i mezzi di soccorso.

01:47Wp, Trump sollecito’ aiuto due capi 007 contro Fbi

(ANSA) - WASHINGTON, 23 MAG - Donald Trump chiese invano lo scorso marzo ai capi di due agenzie di intelligence di negare pubblicamente l'esistenza di qualsiasi prova di collusione tra il suo entourage e i russi per smontare l'inchiesta dell'Fbi. Lo rivela il Wp citando due dirigenti americani attuali e due ex. La richiesta fu rivolta a Daniel Coats, capo della National Intelligence (Dia), e all'ammiraglio Michael S. Rogers, direttore della National Security Agency (Nsa).

01:44Manchester: morti e feriti a concerto

(ANSA) - LONDRA, 22 MAG - Ci sono alcuni morti e feriti a causa dell'incidente avvenuto in serata alla Manchester Arena, dove e' stata udita 'almeno una esplosione' che ha scatenato il panico fra migliaia di persone subito dopo la conclusione di un concerto della cantante americana Ariana Grande. Lo riferisce la polizia della città britannica. Stando alle prime informazioni l'esplosione sarebbe avvenuta nella zona delle biglietterie, subito fuori dall'arena, che può contenere circa 20.000 spettatori.

01:44Svezia: tracce esplosivo in borsa, evacuato scalo

(ANSA) - ROMA, 23 MAG - E' stato evacuato in Svezia l'aeroporto internazionale di Goteborg Landvetter, dopo che in un bagaglio lasciato incustodito sono state rilevate tracce di esplosivo. La borsa abbandonata era nell'area partenze, che è stata subito evacuata, transennata e raggiunta da polizia e artificieri. L'allarme è scattato verso le 21 di ieri. Il bagaglio sospetto è stato trovato vicino a un banco informazioni e dopo che la sicurezza non è riuscita a trovarne il proprietario sono scattati gli accertamenti, dai quali è risultata la presenza di tracce di esplosivo. La polizia svedese afferma che per ora non si può parlare di una situazione di "minaccia effettiva", ma le indagini sono ancora in corso.

23:47Calcio: Quagliarella, a Schick dico di restare alla Samp

(ANSA) - MILANO, 22 MAG - "Consiglio a Schick di restare un altro anno alla Sampdoria per confermare quanto di buono fatto e continuare a crescere. Non ho mai giocato con un calciatore simile". Fabio Quagliarella, vincitore del 22esimo 'Premio Gentleman', suggerisce al suo compagno di aspettare a lasciare Genova, ma concede un indizio sull'altro oggetto del desiderio del mercato, Muriel: "Muriel è nell'età giusta per poter partire se ci sono delle richieste che soddisfano il presidente. Contro l'Udinese non ha fatto una cosa bella, ma si è reso conto dell'errore. Non c'è stato alcuna rissa con Danilo e alla fine ha chiesto scusa". Quagliarella conferma il suo desiderio di restare alla Samp ("ho ancora due anni di contratto") e spende parole al miele per Francesco Totti: "E' una leggenda. Sono orgoglioso si averci giocato contro. Un ragazzo eccezionale, c'e solo da togliersi il cappello. Non mi permetto di dire nulla a Spalletti, ma Totti non va trattato così".

23:44Calcio: Montella, il Milan vuole tenere Donnarumma

(ANSA) - MILANO, 22 MAG - "Il rinnovo di Donnarumma? So che la società sta facendo degli sforzi enormi per riconoscere le grandi qualità di Gigio. Voglio bene come a un figlio a Donnarumma, ma ora deve fare una scelta e capire cosa vuole fare da grande perché é anche diventato maggiorenne. Ma con la massima serenità perché la società sta facendo di tutto per tenerlo". Così Vincenzo Montella a margine del 22esimo Premio Gentleman, parla delle trattative per il rinnovo di Donnarumma, ma non svela nulla su chi sarà il prossimo centravanti del Milan: "Chi sarà il prossimo numero 9 tra Keita, Kalinic e Morata? Forse nessuno dei tre. La maglia numero 9 è di Lapadula e per il momento se la tiene lui".

23:15Calcio: Pescara batte Palermo 2-0

(ANSA) - PESCARA, 22 MAG - Il Pescara ha battuto 2-0 il Palermo nel posticipo della 37/a giornata della serie A di calcio, partita che ha messo di fronte due formazioni già retrocesse. Gli abruzzesi sono passati in vantaggio al 15' con la prima rete in A del croato Robert Muric. Nel finale dell'incontro è giunto il raddoppio siglato dal suo sostituto, il romeno Mitrita. Il Pescara ha così vinto la terza partita in campionato.

Archivio Ultima ora