Trivelle: Obama le ha fermate. Anche Hillary contro

Pubblicato il 14 aprile 2016 da redazione

Non si placano le polemiche dopo il disastro ambientale causato dall’esplosione della ‘Deepwater Horizon’, la piattaforma petrolifera andata in fiamme nel Golfo del Messico più di quattro anni fa

Non si placano le polemiche dopo il disastro ambientale causato dall’esplosione della ‘Deepwater Horizon’, la piattaforma petrolifera andata in fiamme nel Golfo del Messico più di quattro anni fa

WASHINGTON. – Le trivelle offshore? Obama ci ha ripensato e le ha fermate. E a breve, secondo alcuni media, potrebbe imporre nuove regole più stringenti per le perforazioni al largo delle coste. Anche la frontrunner democratica alla Casa Bianca, Hillary Clinton, e’ contro.

L’onda lunga delle loro posizioni si continua a infrangere sul dibattito italiano legato al referendum del 17 aprile. Lo stesso premier Matteo Renzi ha dovuto fare i conti con chi ha tentato di metterlo in imbarazzo rinfacciandogli l’esempio del presidente americano, da lui molto stimato: “ho letto ‘dobbiamo fare come Obama’, lui sì che è smart, lui sì che investe sulle energie diverse”, ha replicato qualche settimana fa, osservando però che la sua decisione di affrancarsi dalla dipendenza energetica estera con lo ‘shale gas’ e lo ‘shale oil’ si è basata sul fracking, “una tecnica che noi in Italia, comprensibilmente, abbiamo bloccato”.

Ma i suoi avversari, anche dentro il partito, non desistono e continuano ad invocare il capo della Casa Bianca, come il presidente della Regione Puglia e segretario uscente del Pd Michele Emiliano: “Io e Barack Obama siamo contro le trivellazioni petrolifere marine”. Ed è contraria anche l’ex segretario di Stato Hillary Clinton, alla quale Renzi ha già dato il suo endorsement.

L’ex first lady aveva addirittura rotto il ‘fronte’ con Obama quando lo scorso maggio il presidente aveva dato il via libera alle trivellazioni nella regione artica: “quella regione è un tesoro unico. Le trivellazioni non sono un rischio che vale la pena correre”, aveva accusato.

Ma in ottobre Obama ha cambiato rotta, bloccando per i prossimi due anni i piani per la concessione di licenze nell’ area e rifiutando di estendere quelle vendute in precedenza a Shell e Statoil. Gli ambientalisti l’hanno celebrata come una vittoria, ma sul dietro front ha pesato anche la precedente decisione della Shell di cancellare alcuni progetti locali a causa dei deludenti risultati preliminari e dei bassi prezzi del petrolio, che rendono costosissime le trivellazioni in una regione ostile come quella dell’Artico.

Dopo aver bloccato il mese successivo anche la costruzione dell’oleodotto Keystone, che avrebbe dovuto importare petrolio dal Canada, Obama ha proseguito la sua “svolta verde” facendo retromarcia il mese scorso anche sulle trivellazioni di gas e petrolio al largo della costa sud orientale dell’Atlantico.

Il nuovo piano “protegge l’Atlantico per le generazioni future”, ha spiegato il ministro degli Interni americano, Sally Jewell. Virginia, North Carolina, South Carolina, Georgia e Florida rimarranno zone off limits per la ricerca e l’estrazione di idrocarburi offshore fino al 2022.

Il piano precedente era stato approvato dal presidente nel 2015 dopo che governatori e legislatori degli Stati interessati avevano espresso il loro sostegno per le trivellazioni, confidando in nuovi posti di lavoro e nell’aumento delle entrate statali.

La popolazione locale e gli ambientalisti invece si erano opposti esprimendo preoccupazione per la possibilità di incidenti come quello nel Golfo del Messico, che nel 2010 causò la dispersione di milioni di barili di petrolio anche sulle coste degli Stati vicini, con danni liquidati recentemente in 20 miliardi di dollari a carico della Bp. A pesare sulla decisione finale anche il Pentagono, preoccupato per possibili interferenze con le attività militari nell’area.

(di Claudio Salvalaggio/ANSA)

Ultima ora

23:43Trump: Ivanka ‘assunta’ come dipendente federale

(ANSA) - NEW YORK, 29 MAR - Ivanka Trump sara' assunta come dipendente federale nel ruolo di assistente del padre alla Casa Bianca. Non percepira' pero' alcuno stipendio, cosi'come avviene per il marito Jared Kushner. Lo ha annunciato la stessa figlia del presidente americano, spiegando che la decisione e' stata presa per porre fine alle preoccupazioni di tipo etico solevate da piu' parti e legate alla sua presenza alla Casa Bianca dove ha anche un ufficio.

22:56Calcio: Messi “Nessuna offesa, le mie erano parole al vento”

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - "Non volevo insultare l'assistente, le mie erano solo parole al vento". Così Leo Messi si discolpa, secondo quanto apprende La Nacion, nell'arringa difensiva che l'Afa (la Federcalcio argentina) presenterà alla Commissione d'appello della Fifa, nel tentativo di ricevere uno sconto sulle quattro giornate di squalifica inflitte alla 'Pulce' per le offese rivolte a un assistente dopo la sfida contro il Cile. Nel caso in cui in appello dovessero essere confermate le giornate di stop a Messi, l'Afa si rivolgerà al Tas di Losanna; in questo caso, però, i tempi della sentenza si allungherebbero fino alla fine dell'estate prossima. In particolare, nel ricorso, la Federcalcio argentina sottolinea di come l'arbitro brasiliano Ricci, nelle 16 pagine di relazione presentata alla Fifa, non abbia menzionato l'alterco verbale fra Messi e l'assistente.

21:05Migranti: #Withrefugees, scatti per capire un dramma

(ANSA) - MILANO, 29 MAR - "Grazie alla fotografia sono i migranti che ci parlano. E' nel diffondere questa consapevolezza che l'immagine può davvero rappresentare un veicolo importante per far capire le problematiche di queste persone che attraversano il mondo". Lo ha detto Carlotta Sami, portavoce per il Sud Europa dell'Unhcr, l'agenzia per i Rifugiati delle Nazioni Unite. L'occasione per una riflessione sulle migrazioni è stata l'inaugurazione della mostra #Withrefugees - Fotografi per i rifugiati, oggi, alla spazio Big Santa Marta di Milano. A promuovere la serata è stata MIA Photo fair (la fiera internazionale della fotografia), che apre proprio nel giorno dell'approvazione della legge sulla protezione dei minori stranieri non accompagnati. A essere esposti sono 45 scatti di fotografi che si sono dedicati al tema: Yuri Catania, Franco Paggetti, Pierre Andrè Podbilesky, Massimo Sestini e Paolo Solari Bozzi, che hanno messo le loro opere a disposizione per beneficenza.

20:54Trump: Moore, con nuove norme clima iniziata estinzione vita

(ANSA) - NEW YORK, 29 MAR - Donald Trump ha appena "iniziato l'estinzione della vita umana sulla terra": ne e' convinto il regista liberal Michael Moore, facendo riferimento all'ordine esecutivo firmato dal presidente americano che spazza via le normative ambientali del predecessore Barack Obama. "Gli storici nel prossimo futuro (e potrebbe essere l'unico futuro che abbiamo) ricorderanno il 28 marzo 2017 come il giorno dell'inizio dell'estinzione della vita umana sulla terra", ha scritto in un post su Facebook. A suo parere, firmando il decreto che ordina di rivedere le norme per la riduzione delle emissioni di gas serra nelle industrie, Trump ha "dichiarato guerra al pianeta e ai suoi abitanti".

20:52Calcio: Lazio, Anderson “La Roma? Pensiamo a noi stessi”

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - "La Roma? Pensiamo solo a noi, non a quello che dicono loro. Giocheranno coi loro tifosi ma, se saremo intelligenti, facciamo una grande partita". Così Felipe Anderson, intervistato a Mediaset premium, parla della sfida di ritorno di Coppa Italia contro la Roma, in programma il 4 aprile. Si riparte dal 2-0 sei biancocelesti dell'andata, ma per il brasiliano conta prima di tutto fare bene contro il Sassuolo in campionato. "Questa per noi è una settimana decisiva - spiega l'ex Santos - dobbiamo centrare due obiettivi di stagione, non bisogna sbagliare. Pensiamo prima al Sassuolo, poi al derby". Protagonista della sua miglior stagione a livello di continuità, per Anderson è sempre vivo il sogno della Seleçao: "Giocare il Mondiale è un mio obiettivo - conclude l'attaccante dei biancocelesti - ma so che devo dare il massimo qui, voglio finire bene e sperare di conquistare la Nazionale".

20:41Deltaplano precipita in provincia di Modena, grave 56enne

(ANSA) - MODENA, 29 MAR - Un deltaplano con a bordo un 56enne, D.B., si è schiantato al suolo, in un terreno agricolo, intorno alle 18 a Campogalliano, in provincia di Modena. L'uomo, proprietario sia del velivolo che del terreno agricolo dove è avvenuto l'incidente, in via Vandelli, è stato soccorso dai sanitari del 118, intervenuti con l'ambulanza e con l'elisoccorso. Il ferito, cosciente ma con gravi ferite ad una gamba, è stato così portato all'ospedale Maggiore di Bologna con l'elicottero. Le sue condizioni sono gravi. In via Vandelli sono intervenuti anche i vigili del fuoco ed i carabinieri. Tutte le ipotesi sono al vaglio, ma si propende per un guasto tecnico del deltaplano, che, a quanto pare, è precipitato mentre era ancora in fase di decollo. A chiamare i soccorsi sono stati i parenti del 56enne, che hanno udito il rumore dello schianto. (ANSA).

20:26Consip, sms di Lotti a Emiliano acquisiti da procura Roma

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - Il governatore Pd della Puglia Michele Emiliano sentito per oltre un'ora in procura a Roma come testimone nell'inchiesta Consip sulla centrale acquisti della Pubblica amministrazione. Gli é stato chiesto degli sms ricevuti nel 2105 dall'attuale ministro Luca Lotti - all'epoca sottosegretario alla presidenza del Consiglio - che lo invitava a incontrare il faccendiere Carlo Russo, amico del padre dell'allora premier Matteo Renzi, Tiziano. Il pm Mario Palazzi ha acquisito agli atti gli sms di Lotti e di Tiziano Renzi, conservati da Emiliano. L'ipotesi della procura è che l'imprenditore Alfredo Romeo - in carcere per corruzione - abbia beneficiato dell'amicizia tra Tiziano Renzi e Russo per mettere le mani sugli appalti Consip. Il presidente della Puglia dopo l'audizione non ha rilasciato dichiarazioni. "Procura acquisisce gli sms di Lotti a Emiliano, e #Renzi continua a non dire se e quando ha saputo dell'inchiesta. #RenziReticente", commenta con un tweet sull'ex premier il deputato M5S Danilo Toninelli.

Archivio Ultima ora