Ricercatrice uccisa: lacrime a La Loggia per rientro salma

(ANSA) – TORINO, 15 APR – La salma di Valentina Tarallo, la ricercatrice uccisa a Ginevra da un uomo tuttora ricercato, è arrivata alle 19.30 a La Loggia, il comune alle porte di Torino dove viveva con i genitori prima di trasferirsi in Svizzera. Ad accoglierla, in lacrime, i genitori, Generoso Tarallo e Mattea Di Carlo, la sorella Silvia ed un un gruppo di amici e parenti. La camera ardente è stata allestita in una sala per le riunioni accanto alla chiesa parrocchiale di San Giacomo, dove domani mattina, alle 11, verranno celebrati i funerali. (ANSA).

Condividi: