Protesta su ciminiera:operai Ottana “lotta per nostri figli”

(ANSA) – NUORO, 16 APR – Seconda notte e terzo giorno sulla ciminiera a 180 metri di altezza per i due lavoratori di Ottana Energia, Cristian Piras e Giacomo Cabras, che giovedì mattina hanno affrontato la salita in segno di protesta contro la mancata proroga del regime di essenzialità da parte di Terna. Resteranno sulla ciminiera, nella Sardegna centrale, fino a che non avranno risposte sulla loro vertenza. “Fa freddo la notte – hanno detto i due al telefono – ma non è quello che ci preoccupa, è il gelo delle istituzioni dalle quali aspettiamo risposte, invece in questi giorni tutto tace, nessuna telefonata, nessun contatto”. I due operai protestano contro la chiusura dello stabilimento: il 18 aprile 82 lavoratori di Ottana Energia andranno in cig. “Con questo gesto estremo stiamo cercando di sensibilizzare l’opinione pubblica e la politica. Devono capire – hanno detto i due – che se non si proroga l’essenzialità questo sito industriale muore. Lottiamo per il futuro di tutti i figli di questa fabbrica e di questo territorio”.

Condividi: