Doria e Toti prendono il latte degli allevatori genovesi

(ANSA) – GENOVA, 16 APR – Il sindaco Marco Doria in fila, come un cittadino qualunque, davanti al camion che distribuisce il latte degli allevatori delle valli genovesi. Il governatore Giovanni Toti che lo beve dalla bottiglia. Accade in piazza De Ferrari, dove le associazioni dei consumatori hanno organizzato la distribuzione di ‘latte genovese’ per sostenere gli allevatori da cui Lactalis-Parmalat non si serve più. Un litro a 50 cent e il ricavato per l’Unicef: in poco più di un’ora i genovesi ne hanno acquistati 400 litri e gli organizzatori hanno sospeso l’iniziativa. “Sono qui per salvare il latte genovese, ma non voglio parlare di boicottaggio dei prodotti Parmalat. Bisogna tutelare i nostri produttori e renderli capaci di affrontare le regole del mercato, brutali, ma che non si possono ignorare”, ha detto Doria che era con l’assessore Piazza. “Oltre alle soluzioni temporanee per risolvere l’emergenza – ha detto Toti, che era con l’assessore Berrino – bisogna creare un marchio di qualità che arricchisca il territorio”.

Condividi: